Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Centinaia di arresti durante una protesta ebraica a New York per il cessate il fuoco a Gaza

Centinaia di arresti durante una protesta ebraica a New York per il cessate il fuoco a Gaza

Un impressionante sit-in si è tenuto presso la famosa Grand Central Station di New York, bloccando l’atrio principale. I manifestanti hanno chiesto la pace in Medio Oriente.

La polizia e gli organizzatori hanno riferito che diverse centinaia di persone sono state arrestate venerdì a New York, negli Stati Uniti, durante una manifestazione organizzata da un movimento ebraico contro il bombardamento israeliano della Striscia di Gaza.

Il dipartimento di polizia di New York ha annunciato l’arresto di almeno 200 persone e gli organizzatori hanno affermato che più di 300 persone sono state arrestate durante la dispersione del corteo all’interno della Grand Central Station di New York.

Le foto scattate sulla scena dell’incidente mostravano lunghe file di giovani, ammanettati e che indossavano magliette nere con le frasi “Non nel nostro nome” e “Smettete di sparare adesso” scritte in bianco.

Sono stati affissi grandi banner

Il massiccio sit-in è stato organizzato dal gruppo Jewish Voice for Peace – New York City, che ha affermato che diverse migliaia di partecipanti hanno bloccato l’atrio principale della stazione. Ha detto che questo è stato “il più grande atto di disobbedienza civile che New York City abbia visto negli ultimi vent’anni”.

Le immagini mostravano la stazione affollata di manifestanti che portavano cartelli con la scritta “I palestinesi devono essere liberi” e “Pianto per i morti, lottando come un dannato per i vivi”.

Striscioni che chiedono un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza sono esposti alla Grand Central Station di New York, negli Stati Uniti, durante una protesta organizzata dal gruppo Jewish Voice for Peace-New York City, 28 ottobre 2023 – Kena Betancur / AFP

“Le vite dei palestinesi e degli israeliani sono strettamente intrecciate”.

I rabbini hanno dato inizio all’evento accendendo le candele dello Shabbat e recitando il Kaddish, la preghiera ebraica per i morti.

READ  Un aereo con a bordo 245 sfollati atterra a Parigi

“Lo Shabbat è solitamente un giorno di riposo, ma non possiamo permetterci di riposare mentre il genocidio avviene in nostro nome”, ha detto il rabbino May Yi in una dichiarazione rilasciata dagli organizzatori.

Ha aggiunto: “Le vite dei palestinesi e degli israeliani sono intrecciate e la sicurezza può arrivare solo attraverso la giustizia, l’uguaglianza e la libertà per tutti”.

Una persona viene arrestata durante una manifestazione organizzata dal gruppo Jewish Voice for Peace – New York City, a Grand Central, New York, per chiedere un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza, 28 ottobre 2023 – Kena Betancur / AFP

Il Ministero della Salute di Hamas, il movimento islamico palestinese che detiene il potere nella Striscia di Gaza, ha confermato che 7.326 persone, la maggior parte civili, tra cui più di 3.000 bambini, sono state uccise nei territori palestinesi a causa dei bombardamenti di ritorsione israeliani dal 7 ottobre.

Più di 1.400 persone sono state uccise in Israele, la maggior parte delle quali civili, il 7 ottobre da Hamas, l’attacco più mortale nella storia di Israele, secondo le autorità.

Articoli più importanti