Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Buone notizie in arrivo per tutti i francesi!  – Tavola di legno

Buone notizie in arrivo per tutti i francesi! – Tavola di legno

Il 31% dei francesi ha difficoltà a pagare la bolletta energetica. Questo nuovo accordo europeo permette quindi di affrontare il problema dei prezzi dell’energia elettrica

Per molti francesi, pagare le bollette energetiche è diventato troppo complicato… quindi lo Stato prende delle misure Confronto sui prezzi dell’energia elettrica. Ecco cosa cambierà con il nuovo accordo europeo!

Una famiglia su due non paga le bollette

IL Prezzo dell’energia elettrica e del gas Crescente. Nel novembre di quest’anno il prezzo del kilowattora per “acqua calda e cucina” è passato in un mese da 0,093 a 0,098 euro. Da 0,116 €/kWh a 0,120 €/kWh per il “riscaldamento”. »

Anche i prezzi sono alti. Quindi i francesi sono preoccupati. Perché sono troppe le persone che non possono più andare avanti. Di fronte a fatture salate diventa più complicato pagare il dovuto a fine mese.

Secondo l’ultima misura dell’Intermediario Nazionale dell’Energia (MNE), 7 francesi su 10 hanno notato un aumento del consumo energetico. Prezzo dell’elettricitàE gas. Carolyn Keller, portavoce del broker, è preoccupata per il futuro.

Perché, secondo lei, questi tassi dimostrano che le famiglie soffrono. “Per quanto riguarda l’elettricità, l’anno precedente aveva raggiunto il 57%. E il 61% per il gas. So che Prezzo dell’elettricità In due anni ha registrato un aumento del 30%.

Ecco perché i francesi hanno difficoltà a pagare le bollette… Otto su dieci affermano di aver dovuto cambiare le proprie abitudini. Inoltre! Il 31% degli intervistati trova molto difficile pagare le bollette del gas e dell’elettricità.

I più colpiti da questa piaga sono coloro che hanno meno di 35 anni! Infatti, una famiglia su due non può permetterselo. Di fronte alla portata della situazione, l’esecutivo ha deciso di agire. SÌ! Pertanto, l’11 ottobre, lo Stato ha deciso di aumentare gli aiuti destinati al rinnovamento energetico. Il budget stanziato ammonta quindi a 5 miliardi di euro.

READ  Quando la RN menziona l'anniversario del fallimento di Liz Truss in Gran Bretagna

Tutto cambierà con il nuovo accordo europeo!

Martedì 17 ottobre i ministri dell’Energia dei 27 Stati membri dell’UE hanno raggiunto un accordo. Il processo di determinazione del futuro del mercato elettrico all’interno dell’Unione.

SÌ! L’obiettivo è quindi trovare un terreno comune su nuove regole per la progettazione del mercato. Il testo del Consiglio potrebbe consentire alla Francia di ottenere un buon prezzo per l’elettricità.

Grazie ai suoi cinquantasei reattori nucleari, la Francia copre il 70% del consumo nazionale di elettricità. Quindi, di fronte all’aumento dei prezzi, l’esecutivo ha deciso di agire.

SÌ! Pertanto, l’11 ottobre, lo Stato ha deciso di aumentare gli aiuti per questo tipo di ristrutturazione. Quindi un budget di 5 miliardi di euro aiuterà! Perché questo permetterà alle fatture delle famiglie e delle imprese di essere più stabili.

E non è tutto! Perché devono esserci anche due meccanismi. Quelli dei grandi consumatori di energia, degli industriali, ecc. E fornitori di energia. Con i produttori potranno firmare contratti di acquisto.

Il secondo è implementare i contratti per differenza (CFD). Questo si basa sulla firma di contratti a lungo termine. Si tratta di una questione tra lo Stato e un produttore di elettricità come EDF. Tieni presente che i CFD tutelano anche i produttori di energia elettrica.

Perché quando i prezzi sono… Gocce di elettricitàLo Stato risarcisce il produttore. Questo, e lui ha pagato la differenza. Ciò consente di garantire un reddito ai produttori.

Inoltre! Questo aiuta anche a incoraggiarli a farloInvestire in energia senza emissioni di carbonio. Secondo Le Figaro. IL Prezzo dell’elettricità Pertanto dovrebbe essere più stabile.