Settembre 24, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Bruxelles vuole limitare il reddito dei produttori di elettricità

Inserito il 7 settembre 2022, 13:50Aggiornato il 7 settembre 2022, 18:56

Si tratta di un piano radicale proposto dalla Commissione Europea per la mitigazione prezzi elevati dell’energia, Per confortare consumatori e aziende e prepararsi per il prossimo inverno.

Il picco di risparmio energetico, un tetto al reddito dei produttori di elettricità, un altro tetto al reddito del gas russo, il recupero degli extraprofitti delle aziende del settore energetico… sono tutte misure svelate mercoledì da Ursula von der Leyen, presidente di la Commissione Europea, dove venerdì i ministri lavoreranno European Energy nel corso di una riunione straordinaria del Consiglio.

“Dobbiamo agire il più rapidamente possibile”, ha detto, mentre alcuni ritengono che il comitato sia stato troppo lento nel prendere le sue decisioni. Un piano ambizioso e complesso, che già si preannuncia problematico da attuare, sia dal punto di vista tecnico che giuridico.

‘Tempi duri’

L’urgenza è forte in tutto il mondo I prezzi dell’energia sono in aumento E che la Russia ha parzialmente o completamente tagliato il gas a tredici stati membri dell’Unione Europea.

L’esecutivo di Bruxelles sta ora difendendo chiaramente la sua intenzione di limitare i prezzi del gas russo per ridurre le entrate russe. Vladimir Putin ha già avvertito che il suo Paese Non trasporta più petrolio e gas Per i paesi che fanno un passo del genere.

L’UNHCR dice che è ben preparato per l’inverno. Ursula von der Leyen ha osservato: “Stiamo capitalizzando sulle azioni ordinarie all’82% mentre ci siamo prefissati un obiettivo dell’80% per ottobre”, sottolineando che questo limite “può intervenire rapidamente”. Oggi, il gas russo rappresenta solo il 9% del gas importato in Europa, rispetto al 40% all’inizio della guerra in Ucraina.

READ  Il nuovo primo ministro è stato costretto a dimettersi lo stesso giorno della sua elezione

Ma la misura principale su cui concentra tutta l’attenzione è la misura percepita della riduzione del reddito per i produttori di elettricità quando vendono la loro produzione superiore a 200 euro per megawattora. Saranno coinvolte tutte le capacità di produzione di elettricità ad eccezione delle centrali elettriche a gas: parchi eolici, centrali solari, nucleari ea carbone.

Questa cifra trapelata non è stata commentata dal capo dell’autorità, ed è stata cancellata dalla copia del testo inviato ai giornalisti… Anche questi ultimi non hanno escluso un tetto alle importazioni di GNL: “Il progetto è sul tavolo .”

L’esecutivo dell’UE chiede anche un “risparmio energetico intelligente” che potrebbe includere un obiettivo vincolante per ridurre il consumo di elettricità durante le ore di punta, quando può essere costoso. Come ? Spetta agli Stati membri decidere.

Bruxelles propone “la creazione di aste in cui vengono inserite specifiche categorie di consumatori”. [par exemple, les industriels] Fare presentazioni su quanta compensazione finanziaria potrebbe essere necessaria per ridurre i propri consumi. “È chiaro che lo stato acquisterà le imprese delle imprese per consumare meno nelle ore di punta. Maggiore è il risparmio, maggiore è la compensazione finanziaria.

massimale sul gas russo

Il finanziamento di questa misura sarà assicurato dal superprofitto del drenaggio di energia. Pertanto, l'”affitto” delle società energetiche a basso costo che generano enormi profitti sarà ridistribuito ai consumatori e alle aziende vulnerabili.

Lo stesso vale per i profitti delle compagnie di combustibili fossili. L’autorità raccomanda un “contributo di solidarietà” da queste società nei settori del petrolio, del gas e del carbone. Si tratta di un contributo allo sfruttamento e alla produzione di gas e petrolio nel territorio dell’Unione o di un’imposta più ampia sulle compagnie petrolifere stabilite nell’Unione? Venerdì il gabinetto dovrà chiarire le sue intenzioni.

READ  Une soixantaine de jihadisti tués au Burkina Faso

Ai fornitori di energia che lottano per far fronte all’aumento dei prezzi dovrebbe essere offerto “sostegno di liquidità” dagli Stati membri, suggerisce la commissione, che si impegna a consentire una fornitura rapida Garanzie generali . “I tempi sono duri e continueranno”, ha avvertito Ursula von der Leyen. La palla è ora nel campo degli Stati membri.