Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Astronomia: questo buco sulla superficie di Marte interessa gli scienziati

Astronomia: questo buco sulla superficie di Marte interessa gli scienziati

Gli scienziati hanno recentemente notato un buco sulla superficie di Marte. La scoperta è ancora più interessante perché nessuno sa cosa ci sia dentro.

Si tratta di una scoperta davvero sorprendente, resa possibile da un’immagine scattata dalla fotocamera HiRISE (High Risoluzione Imaging Science Experiment) sulla sonda MRO (Mars Reconnaissance Orbiter) della NASA. Recentemente, un’immagine del pianeta Marte ha allertato molti scienziati. la ragione ? Ricercatori situati in superficie Un buco di diversi metri di diametrosituato nella regione Arsia Mons, noto per ospitare uno dei tre vulcani dormienti del gruppo Tharsis Montes. Ricordiamo che questa regione è caratterizzata da una vasta pianura vulcanica lunga diverse migliaia di chilometri. Questa è anche un’area dove sono stati identificati diversi crateri come possibili lucernari crollati o aperture in tubi lavici sotterranei.

Marte: un cratere che suscita la curiosità degli scienziati

Tuttavia, gli scienziati non sanno ancora da dove provengano questi buchi o a cosa servano. Ciò che rende la cosa ancora più interessante è che il cratere recentemente avvistato è relativamente profondo: 178 metri secondo le stime. Questi buchi possono quindi essere paragonati a buchi simili trovati vicino ai vulcani hawaiani, che in realtà sono buchi craterici. Ricordiamo che questi ultimi sono il risultato di crepe sotterranee molto profonde che si sono verificate dopo l’esplosione. In questo modo le crepe possono raggiungere la superficie che crolla. in altre parole, Gli scienziati ritengono che i buchi su Marte potrebbero anche essere il risultato di attività vulcanica. Per saperne di più su queste prese d’aria sul pianeta rosso, i ricercatori vogliono trovare una soluzione per esplorarle. Ecco perché gli scienziati stanno pensando a un modo per realizzare un robot in grado di entrare in uno di questi buchi. Pertanto, una tale missione potrebbe consentire di saperne di più sulla sua origine e composizione.

READ  «La science, c'est le debat permanent»

Marte: un cratere che conteneva acqua, ossigeno e forse vita…

Pochi giorni fa, il rover su Marte della NASA, chiamato Curiosity, ha trovato prove preziose sull’ambiente abitabile che potrebbe essere esistito su Marte molto tempo fa. Nel cratere Gale, un antico lago asciutto, la macchina ha effettivamente trovato ossido di manganese, un minerale nero che solitamente si trova sul fondo degli oceani o dei laghi della Terra. È un elemento che si forma solo in condizioni di ossidazione e richiede la formazione di ossigeno. È quanto rivelano gli scienziati in uno studio pubblicato su una rivista Giornale di ricerca geofisica: Pianeti Queste condizioni avrebbero potuto consentire l’emergere di qualche forma di vita sul Pianeta Rosso. “Sulla Terra, questi tipi di depositi si verificano continuamente a causa dell’elevata concentrazione di ossigeno nella nostra atmosfera, prodotta dalla fotosintesi e dai microbi, che aiuta a catalizzare le reazioni di ossidazione del manganese”.“, spiega Patrick Gasda, del Los Alamos National Laboratory, in un comunicato stampa.

Potrebbe interessarti anche:

Nuova scoperta su Marte: questo cratere un tempo ospitava acqua, ossigeno e forse vita?

Mistero su Marte: i ragni colonizzano questa città Inca

Le case su Marte saranno costruite con… patate?

Perché mandiamo robot su Marte?

Grazie a questa invenzione, la Cina spera di arrivare prima su Marte