Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Alla Medef Summer School, Geoffroy Rue de Bisieux e Bruno Le Maire sono all’unisono sulle misure da adottare per rilanciare l’economia

Prova a voltare pagina sul Covid e punta sulla ripresa. Mercoledì 25 agosto, all’inaugurazione dell’Università MEDEF, davanti a dirigenti d’impresa che si sono sempre distinti con il confinamento, Bruno Le Maire ha cercato di mettersi in luce verso il futuro. Innanzitutto, rilevando la fine degli aiuti che da mesi sostenevano le imprese. ” Il “qualunque sia il costo”Ne siamo già fuori, è finita, Il ministro dell’Economia ha rassicurato. Non abbiamo contato i soldi pubblici (…), Ma ora siamo passati al su misura. “ Lunedì 30 agosto a Bercy è previsto un incontro sul tema per valutare i danni alle attività ancora soggette a restrizioni sanitarie (cultura, alberghi, ristoranti, ecc.). “Guarderemo coloro che hanno perso entrate durante questa crisi sanitaria, durante questo mese di permessi sanitari, e aiuteremo coloro che hanno perso i loro soldi a causa delle normative sanitarie, Il ministro ha promesso. Ma per il resto, l’economia è libera, crea posti di lavoro e ricchezza senza il sostegno dello Stato. ”

Le parole hanno fatto eco alle dichiarazioni del Presidente del MEDEF nel suo discorso di apertura. “La tessera sanitaria non è una dittatura sanitaria, noi la sosteniamo”, Geoffroy Roux de Pizzo disse subito, ma… “Non ovunque, non sempre, per il minor tempo possibile, perché il suo effetto può essere una grande punizione.” Inoltre, “Dobbiamo fermarci”qualunque sia il costo” “,” osso “Continuare ad aiutare in maniera mirata i settori che ne hanno bisogno”.

Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche A qualunque costo: una dottrina di crisi al capo dello Stato

Se l’EO non ha invitato nessun candidato dichiarato all’Eliseo, le ombre delle elezioni presidenziali vorticano intorno a questo giorno. Crescita, sovranità industriale, tagli alla spesa pubblica, necessità di “fare di più” o attuare la riforma delle pensioni… le azioni individuate da MM sono molto simili. Il sindaco Woru de Pizzo per rilanciare l’economia post-Covid-19 ha dato il tono alla futura campagna elettorale, non solo con i leader aziendali, ma anche dalla parte di Percy. Per quanto riguarda i due candidati che sono venuti come visitatori reticenti, Valerie Pecresse e Xavier Bertrand, si sono presi il tempo di ascoltare le lamentele dei capi.

READ  Night Road - Yellow Lighthouses, un'ex eccezione francese
Questo articolo è riservato ai nostri abbonati Leggi anche Covid-19: uscire da “a qualunque costo” è un esercizio ad alto rischio per Percy

Sì, la Francia ha bisogno di riformare il sistema pensionistico.

E poi il signor Rue de Bizio ha espresso il suo rammarico Sistema di assicurazione contro la disoccupazione (…) frustrato (…) torna al lavoro” Hanno chiesto la riforma Mettere in atto al più presto. “Vorrei che la riforma dell’assicurazione contro la disoccupazione entrasse in vigore il 1egli è ottobre” NS “Esortare i francesi a tornare al lavoro”, L’inquilino di Percy ha aggiunto. La scadenza è stata posticipata dopo che una decisione del Consiglio di Stato ha sollevato dubbi sulla situazione economica. Da allora, il tasso di disoccupazione è quasi tornato ai livelli pre-crisi.

Hai il 54,88% di questo articolo da leggere. Il resto è solo per gli abbonati.