Novembre 30, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Video. Un morto e migliaia di evacuati a causa delle inondazioni nel Canada occidentale

Nella Columbia Britannica, alcune località hanno ricevuto circa il 95% delle precipitazioni mensili in 24 ore, causando gravi danni.

Il Forti piogge, frane e inondazioni hanno colpito la Columbia Britannica negli ultimi giorniMartedì, le autorità locali hanno annunciato che almeno una persona è stata uccisa e migliaia di persone evacuate nel Canada occidentale. “Il corpo di una donna è stato trovato in una frana avvenuta sulla Highway 99, vicino a Lilluitt (250 km a nord di Vancouver, ndr) lunedì mattina e le ricerche continuano oggi”, ha annunciato la Royal Canadian Mounted Police, la polizia federale.

“Il numero totale di persone e veicoli scomparsi non è stato confermato”, hanno detto le autorità. Lunedì, i circa 7.000 residenti di Merritt, 300 chilometri a nord-est di Vancouver, sono stati evacuati. “Prevediamo che l’ordine di evacuazione rimarrà probabilmente in vigore per più di una settimana”, ha affermato il comune in una nota martedì. “Le alluvioni continuano a causare gravi rischi e danni”e serrato. Ciò ha interrotto “tutti i servizi ferroviari da e per il porto di Vancouver”, ha affermato Mattie Polycronis, un portavoce della compagnia.

‘Molto preoccupato’

Secondo le immagini trasmesse dalla televisione canadese, la pioggia è cessata ma molte strade sono rimaste chiuse e le città sono ancora allagate dopo che lunedì la Fraser Valley ha registrato fino a 250 mm di pioggia. Abbiamo visto 174 mm in 24 ore domenica e 250 mm in 48 ore, ha detto Armel Castellane, meteorologo a Hope (circa 100 chilometri a est di Vancouver, ndr). . Ambiente Canada. Alcuni luoghi hanno ricevuto quasi il 95% delle loro precipitazioni mensili in 24 ore.

“Non ho dubbi che questi eventi siano legati ai cambiamenti climatici, sono di natura senza precedenti”, ha detto Mike Farnworth, ministro regionale della sicurezza pubblica, in una conferenza stampa, pochi mesi dopo i numerosi incendi che hanno devastato la Columbia Britannica. Sono state evacuate anche molte aree, tra cui 1.100 persone nelle zone della città di Abbotsford, a poche decine di chilometri da Vancouver.

“Mi spezza il cuore vedere cosa sta succedendo alla nostra città”, ha detto Henry Brown, sindaco di questa città di circa 150.000 persone al confine tra Canada e Stati Uniti. Il membro del consiglio comunale ha spiegato che le inondazioni sono dovute principalmente all’inondazione del fiume Nooksack negli Stati Uniti. “È il peggiore che abbia mai visto da quando sono emigrato qui nel settembre 1953”, ha detto durante una conferenza stampa. Secondo un aggiornamento di BC Hydro, circa 9.000 persone erano ancora senza elettricità. “Siamo molto preoccupati per la situazione nella Columbia Britannica”, ha detto martedì il primo ministro canadese Justin Trudeau. “Saremo lì con tutte le risorse di cui la BC potrebbe aver bisogno”, ha aggiunto.

READ  Joe Biden revoca il divieto di viaggio in Europa