Novembre 27, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Legno, cacao, soia, olio di palma… Questi sono i prodotti che l’Europa vuole vietare perché favoriscono la deforestazione

L’importazione in Europa di molti prodotti che contribuiscono alla deforestazione potrebbe essere vietata.

Responsabile del 16% della deforestazione mondiale, le importazioni nell’Unione europea di prodotti come olio di palma, soia, carne bovina e persino legno sono nel mirino della Commissione europea.

Un progetto elogiato dalle ONG ambientali è stato presentato mercoledì dall’Europa e riguarda sia le materie prime (olio di palma, legno, cacao, caffè, semi di soia…) che i prodotti derivati ​​(mobili, pelle…). Questo disegno di legge, per la prima volta, richiederebbe alle aziende che vendono determinati prodotti sul mercato dell’UE di rintracciarne l’origine e dimostrare che non sono collegati alla distruzione o al degrado delle foreste.

Il Parlamento europeo esaminerà la questione nel prossimo anno per legiferare il prima possibile.

Gli obiettivi prioritari saranno le materie prime commercializzate in Europa da terreni deforestati dopo dicembre 2020. Secondo la Commissione Europea, il progetto porterà alla riduzione di almeno 31,9 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica all’anno.

Greenpeace ha avuto molta esperienza in questa legge ‘Glow’ che le ONG si arrabbiano un po’. “Le savane e le zone umide che sono di grande importanza per l’azione per il clima e la biodiversità non saranno protette” mentre il progetto “controllerà solo un numero limitato di prodotti, ignorando molti prodotti di grande rilevanza con la distruzione di foreste ed ecosistemi, come la carne suina, pollame, gomma e mais”.

Un primo passo avanti importante ma non sufficiente per le ONG ambientaliste che non mancheranno di fare pressioni sui deputati per inasprire la legge.