Agosto 17, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Variabile Omicron: tosse, affaticamento, febbre… Quali sintomi dovrebbero avvisarti?

primario
Santé Publique France ha raccolto una serie di dati sui casi di contaminazione con la variabile Omicron, che ci permette di avere una visione più chiara.

Nel giro di poche settimane, la maggioranza è tra i contagi da Covid-19. La variante Omicron è oggi sempre più comune. Se sei preoccupato di contrarlo, ecco i sintomi che dovrebbero avvisarti.

Sulla base dei dati raccolti da sanità pubblica Francia E pubblicato nel suo aggiornamento settimanale del 4 gennaio, i segni più comuni di contaminazione sono stanchezza, tosse e febbre.

Santé Publique France ha condotto uno studio sui vari sintomi di questa variante.
Sanità pubblica Francia – screenshot

La perdita dell’olfatto e del gusto, segno di una possibile contaminazione da Covid-19, è stata citata solo dal 10% delle 338 persone intervistate da Public Health France.

Leggi anche:
Carta. Omicron: la presenza del virus per regione, sintomi ed entità del contagio.. Cosa dicono gli ultimi dati

Qualche recupero

Per la maggior parte di questi pazienti i sintomi non erano gravi: solo cinque sono stati ricoverati in ospedale e non ricoverati in terapia intensiva. Come ormai sappiamo, questa variante, anche se più contagiosa, è meno virulenta della variante delta. Pertanto, i suoi segni sono simili ai sintomi di un raffreddore, ma tuttavia possono variare in base alle diverse persone e al loro stato di salute al momento dell’infezione.

Leggi anche:
Omicron: Perché è più contagioso… ma meno grave?

Santé Publique France precisa che questi risultati sono “preliminari” e quindi vanno “interpretati con cautela” poiché i dati sono “ancora in corso”. Tuttavia, questo studio sembra essere coerente con i risultati di ricerche condotte in altri paesi.

READ  Robert Boyer: "L'economia oggi è il trionfo della tecnologia sul pensiero".