Gennaio 20, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Una sessantina di giornalisti hanno lasciato Prisma dopo che è stata rilevata da Vivendi

Dalla scorsa primavera, 61 giornalisti hanno lasciato Prisma Media, portando i titoli Telesvagoe quie attuale mogliee Capitale dove caro. Il Gruppo Vivendi, di proprietà di Vincent Bolloré, a fine maggio ha acquisito Prisma Media, gruppo di stampa leader in Francia. In risposta a una domanda dell’Agence France-Presse, Prisma Media ha confermato, venerdì 14 gennaio, queste informazioni fornite in precedenza dal sindacato SNJ-CGT.

“Quando cambi azionista, quando sei giornalista, hai accesso a clausola di rinunciacioè lasciare l’azienda con il compenso contrattuale. Il risultato, in Prisma Media, avevamo quattrocento tessere stampa, e le partenze sono già sessanta”Emmanuel Weir, segretario generale del sindacato SNJ-CGT e giornalista presso geo, ha pubblicato il gruppo, davanti alla commissione d’inchiesta del Senato sulla concentrazione dei media in Francia.

Secondo il signor Veer, la direzione di Prisma Media sta valutando la partenza dei giornalisti “Fino a 140 entro fine anno”. “Avremo circa il 30% di giornalisti che sicuramente se ne andranno”, Egli ha detto.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri iscritti Vivendi vuole diventare la proprietaria di ‘Capital’, ‘Géo’, ‘Voici’, ‘Gala’ e ‘Current Woman’

“autocensura”

Il colosso francese dei media Vivendi, guidato dal miliardario conservatore Vincent Bollore, ha completato l’acquisizione di Prisma Media alla fine di maggio, suscitando preoccupazioni all’interno delle varie redazioni del gruppo. “L’intervento del signor Bolloré, Vivendi o altri può assumere varie forme: può diventare brutale come lo è stato in Channel + ed Europa 1. In Prisma Media, non è stato il caso, perché il signor Bolloré non ne ha bisogno”, Egli ha detto. giornalisti Partire per due motivi., ha completato: “Se ne vanno meno paura di a zemmorizzazione, Dalla rettifica, dal deterioramento delle loro condizioni di lavoro. »

Otto mesi dopo che Vivendi ha acquisito la società, Prisma Media possiede un file “Promuovere la sinergia”Il giornalista ha spiegato:

READ  Grande interruzione di Bouygues: giovedì mattina è difficile o addirittura impossibile effettuare telefonate

“Ad esempio, inseriremo più Canal+ nelle nostre riviste Prisma Media TV e chiederemo ai giornalisti di parlare di più di Canal+ e delle sue offerte”.

A seguire la rivista economica Capitale. “Continuerà a parlare delle attività di Vivendi e Bolloré? Quello che abbiamo notato da giugno è che non è rimasto più niente Capitale », Egli ha detto. “Non credo ci sia stata alcuna interferenza da parte di Vivendi o del signor Bolloré, è un’autocensura per paura, perché i giornalisti non hanno i mezzi per resistere dietro di loro”.Il signor Veer ha stimato.

Leggi anche Questo articolo è riservato ai nostri iscritti 250 specialisti di stampa, televisione e radio avvertono: “L’eccessiva concentrazione dei media è una piaga dei media, della società e della democrazia”.

Il mondo con AFP