Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Un ex soldato israeliano catturato parla per la prima volta

Un ex soldato israeliano catturato parla per la prima volta

La famiglia e gli amici del soldato israeliano Uri Magidish reagiscono alla notizia del suo rilascio dopo un’operazione di terra israeliana all’interno di Gaza, vicino alla sua casa a Kiryat Gat, Israele, il 30 ottobre 2023. Evelyn Hochstein/Reuters

Uri Magedish, 19 anni, era di guardia al confine pesantemente militarizzato tra Israele e la Striscia di Gaza quando è stata catturata dai combattenti di Hamas il 7 ottobre.

Un soldato israeliano liberato dall’esercito di Hamas alla fine di ottobre si è rallegrato lunedì 27 novembre per la liberazione degli ostaggi da parte del movimento islamico palestinese, le sue prime dichiarazioni pubbliche dopo la misteriosa operazione che l’ha liberata dalla prigionia.

Uri Magedish, 19 anni, era di guardia al confine pesantemente militarizzato tra Israele e la Striscia di Gaza quando è stata catturata dai combattenti di Hamas il 7 ottobre. L’esercito ha confermato il suo salvataggio tre settimane dopo, senza dettagli sulla sua cattura o sul processo di liberazione.

In un video girato a casa sua e pubblicato sul suo account Tiktok, Uri Majidish afferma:Bene“E lo sarà”Sono felice di vedere le immagini commoventi degli ostaggi riuniti alle loro famiglie». «Spero che tutte le famiglie che ancora aspettano (…) si riuniscano e gioiscano come ho fatto io».

“Raccogli i pezzi prima di continuare a combattere.”

Domenica 14 nuovi ostaggi israeliani sono tornati in Israele, nel terzo giorno della tregua con Hamas, che prevedeva il rilascio di 50 ostaggi in quattro giorni, a fronte del rilascio di 150 palestinesi detenuti da Israele.

«Sono tra le nostre braccia. Sono sani e sorridenti“”, ha detto Inbar Goldstein dopo il rilascio di sua cognata, Chin Goldstein Almog, 48 anni, insieme a tre dei suoi quattro figli, Agam, 17, Gal, 11, e Tal, 8. Il 7 ottobre, i combattenti di Hamas hanno ucciso il padre e la figlia maggiore, Yam, 19 anni, prima che portassero gli altri nella Striscia di Gaza”.Ora ci prendiamo un momento per riprendere fiato, sorridere di nuovo e rimettere insieme i pezzi prima di continuare la lotta“Fino all’ultimo ostaggio”Torno sano e salvoHa detto la signora Goldstein in una dichiarazione rilasciata dall’Hostage Families Forum.

Secondo le autorità israeliane, più di 1.200 persone sono state uccise, la maggior parte delle quali civili, e circa 240 sono state trasferite a Gaza da Hamas il 7 ottobre. In risposta, Israele ha promesso di eliminare Hamas, bombardare incessantemente la Striscia di Gaza e poi lanciare un’offensiva di terra. Secondo il governo di Hamas, durante queste operazioni sono state uccise circa 15.000 persone. L’ultimo giorno della tregua, lunedì, sono proseguite le trattative per la sua estensione e il proseguimento dei rilasci. Ma nella famiglia di Elma Abraham, 84 anni, rilasciata domenica, il dolore resta. L’ottuagenario è stato trasportato in ospedale in elicottero nel”Condizione critica» Mancanza di cura nelle famiglie. I medici dicono che temono ancora per la sua vita.

READ  12 morti in Ecuador dopo un terremoto di magnitudo 6.5