Febbraio 25, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ufficialmente: la Capital Markets Authority pre-approva l’acquisizione di Activision da parte di Microsoft!  |  Xbox One

Ufficialmente: la Capital Markets Authority pre-approva l’acquisizione di Activision da parte di Microsoft! | Xbox One

La serie di acquisizioni di Activision Blizzard King da parte di Microsoft sta per concludersi. Da diverse settimane tutti gli occhi sono puntati sull’autorità di regolamentazione britannica che ha appena fornito un indizio serio su una potenziale convalida imminente.

Microsoft è riuscita a convincere la Capital Markets Authority

La vendita dei diritti di cloud gaming da Activision a Ubisoft risolve in gran parte le preoccupazioni precedenti e apre la porta alla chiusura dell’accordo, ha affermato oggi la CMA.

Comunicato stampa della Capital Markets Authority del 22 settembre 2023

Ricordiamo che l’Autorità britannica per la concorrenza e i mercati (CMA) si è opposta all’accordo tra Microsoft e Activision Blizzard per diversi mesi. Il suo interesse principale era l’attuale e potenziale posizione dominante futura di Microsoft nel cloud gaming.

Nel luglio 2023, l’autorità di regolamentazione statunitense (FTC) ha perso ogni ricorso al blocco dei riacquisti e l’UE lo aveva già ratificato poche settimane prima. Pertanto, la CMA si è trovata sola e ha finalmente accettato la possibilità che Microsoft rivedesse la sua versione con l’obiettivo di riprendere le trattative.

Come previsto, Microsoft ha proposto alla CMA una nuova soluzione per chiarire il problema del cloud gaming, e tutto indica che le autorità britanniche ne erano convinte. Microsoft è stata costretta a ristrutturare la propria acquisizione e sviluppare il business dei videogiochi cloud in questo mercato.

Per quanto sorprendente possa sembrare, Microsoft si è offerta di delegare i diritti sulle sue attività di cloud gaming a Ubisoft. Tuttavia, ci sono due limitazioni a questo esercizio. Il primo è che avrà efficacia solo se l’acquisizione avrà luogo. La seconda è che l’accordo con Ubisoft riguarda solo le attività di cloud gaming di Microsoft a livello mondiale, al di fuori dello Spazio Economico Europeo (SEE). Ciò significa che i 27 Stati membri dell’UE + Islanda, Norvegia e Liechtenstein non sono interessati.

READ  Alfa Romeo 33 Stradale: la prima supercar elettrica di Stellantis non è molto apprezzata

Se tutto ciò andrà in porto, Ubisoft acquisirà i diritti di cloud gaming da Microsoft per tutti i giochi Activision-Blizzard attuali o futuri per 15 anni dopo l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft. Questo accordo consentirà a Ubisoft di fornire l’accesso ai giochi Activision Blizzard tramite “cloud streaming” a un numero maggiore di giocatori in tutto il mondo e questi diritti sono permanenti.

La battaglia di Microsoft non è ancora finita

Come sottolinea la Capital Markets Authority, la sentenza definitiva non è stata ancora emessa. Tuttavia, questa è una buona notizia per Microsoft in quanto può sperare di raggiungere un risultato positivo per la propria attività entro la scadenza del 18 ottobre. Quella che segue è la conclusione provvisoria della Capital Markets Authority:

La CMA ritiene che l’accordo ristrutturato porti cambiamenti significativi che risolvono in gran parte le preoccupazioni espresse sull’accordo originale all’inizio di quest’anno.

In particolare, la vendita dei diritti di streaming cloud da Activision a Ubisoft impedirà a questi importanti contenuti, inclusi giochi come Call of Duty, Overwatch e World of Warcraft, di cadere sotto il controllo di Microsoft quando si tratta di cloud gaming. La CMA inizialmente ha scoperto che Microsoft aveva già una forte posizione nei servizi di cloud gaming e avrebbe potuto usare il suo controllo sui contenuti di Activision per soffocare la concorrenza e rafforzare quella posizione. Invece, il nuovo accordo trasferisce i diritti di streaming cloud dei giochi di Activision a un attore indipendente, Ubisoft, mantenendo così una concorrenza aperta man mano che il mercato dei giochi cloud crescerà nei prossimi anni.

Sebbene la transazione ristrutturata sia sostanzialmente diversa dalla transazione precedente e risolva in gran parte la maggior parte delle preoccupazioni, la CMA ha limitato le preoccupazioni rimanenti che alcune disposizioni della vendita di diritti di streaming cloud da parte di Activision a Ubisoft potrebbero essere aggirate, risolte o non applicate.

Per affrontare queste preoccupazioni, Microsoft ha proposto soluzioni per garantire che i termini della vendita dei diritti di Activision a Ubisoft siano applicabili da parte della CMA. La CMA ha provvisoriamente concluso che questa protezione aggiuntiva dovrebbe risolvere queste restanti preoccupazioni.

La Capital Markets Authority ha ora aperto una consultazione, fino al 6 ottobre, sulle soluzioni proposte da Microsoft.

Quest’estate, Microsoft ha anche assunto impegni giuridicamente vincolanti nei confronti delle autorità europee affinché i giochi Activision potessero essere trasmessi in streaming per almeno un decennio dopo la fusione.

READ  Google abbandona la formula gratuita di G Suite, gli utenti non vogliono passare alla cassa

Il 16 luglio Microsoft ha anche annunciato di aver raggiunto un accordo con PlayStation affinché Call of Duty continui a essere pubblicato su PlayStation per almeno dieci anni. I rappresentanti di Xbox hanno confermato che l’accordo riguarda solo la licenza Call of Duty e non qualsiasi altra licenza del catalogo Activision Blizzard King.

Da parte sua, Brad Smith, presidente di Microsoft, ha accolto con favore questa nuova decisione presa dalla Capital Markets Authority.

Siamo incoraggiati da questo sviluppo positivo nel processo di revisione della Capital Markets Authority. Abbiamo fornito soluzioni che riteniamo risolvano pienamente le restanti preoccupazioni della CMA riguardo allo streaming di giochi sul cloud e continueremo a lavorare per ottenere l’approvazione per la chiusura prima della scadenza del 18 ottobre.

Bobby Kotick, CEO di Activision Blizzard, ha inviato la seguente email ai suoi dipendenti:

Per tutta la squadra,

Voglio condividere un aggiornamento importante riguardante la proposta di fusione con Microsoft.

Oggi, l’autorità di regolamentazione del Regno Unito, la CMA, ha rilasciato l’approvazione preliminare per la nostra fusione con Microsoft sulla base delle soluzioni fornite da Microsoft nell’ambito della sua nuova richiesta di fusione. Questa approvazione è necessaria per completare la nostra fusione.

Il passo successivo è che la CMA raccolga il feedback di terze parti, dopodiché prenderà una decisione finale.

Come ho detto quando ho annunciato l’accordo, questo accordo aiuterà ad accelerare le nostre ambizioni per il futuro dei giochi e ci consentirà di servire meglio i nostri giocatori. Microsoft riconosce l’impegno verso l’eccellenza e l’indipendenza creativa che ci è stato utile negli ultimi 30 anni. Sono fiducioso che le loro risorse, tecnologie e strumenti ci forniranno maggiori opportunità per creare giochi migliori.

Questa è una pietra miliare importante per la fusione e una testimonianza del nostro lavoro incentrato sulle soluzioni con le autorità di regolamentazione. Rimango ottimista mentre continuiamo il viaggio verso il completamento e sono molto grato a ognuno di voi per la vostra dedizione e concentrazione durante questo processo.

Mentre gli organizzatori continuano il loro processo, vi terrò aggiornati sui nostri progressi verso la chiusura prevista.

Con gratitudine,

Bobby

È già passato un anno e mezzo da quando abbiamo seguito in dettaglio l’acquisizione di Activision Blizzard su Xboxygen. Il caso è quasi completo, conta su di noi per tenerti informato.

READ  I fisici creano per la prima volta gli "anelli di Alice".