Maggio 25, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

James Webb ha scoperto che l’anidride carbonica sulla luna di Giove, Europa, proviene da un oceano nascosto

James Webb ha scoperto che l’anidride carbonica sulla luna di Giove, Europa, proviene da un oceano nascosto

Il telescopio spaziale della NASA ha concluso che l’anidride carbonica sulla luna di Giove, Europa, proveniva da un oceano nascosto sotto uno spesso strato di ghiaccio.

L’anidride carbonica rilevata su una delle lune di Giove, Europa, proviene da un oceano sotto uno spesso strato di ghiaccio, secondo i dati del James Webb Space Telescope, facendo sperare che quest’acqua nascosta possa sostenere la vita.

Gli scienziati sono convinti che un vasto oceano di acqua salata si trovi decine di chilometri sotto la superficie ghiacciata di Europa, rendendo questa luna un candidato ideale per ospitare vita extraterrestre nel nostro sistema solare.

Tuttavia, è difficile determinare se questo oceano nascosto contenga gli elementi chimici necessari affinché la vita emerga. L’anidride carbonica (CO2), che, insieme all’acqua liquida, è uno degli elementi costitutivi di questo processo, è già stata rilevata sulla superficie di Europa, ma la sua fonte non è stata identificata.

“Terreno caotico”

Per scoprirlo, due team di ricercatori americani hanno utilizzato i dati del James Webb Space Telescope, raccolti mediante uno strumento di osservazione a infrarossi. Sono stati così in grado di mappare la superficie dell’Europa, secondo due studi pubblicati giovedì sulla rivista Science.

La maggior quantità di anidride carbonica si trova in un’area larga 1.800 km, chiamata Tara Reggio. Secondo uno studio questa zona è ricoperta da un “terreno caotico”, formato da colline e fessure.

Non è chiaro cosa crei questo terreno frastagliato, ma è possibile che l’acqua relativamente calda salga dal basso oceano per sciogliere il ghiaccio superficiale, che si ricongela nel tempo e forma nuove creste.

READ  La rotazione del nucleo terrestre aveva cambiato direzione

sale

Il primo studio ha utilizzato le informazioni del telescopio James Webb per determinare se l’anidride carbonica potesse provenire da qualche altra parte, ad esempio da un meteorite.

In conclusione: il carbonio “proviene in definitiva dall’interno, forse dall’oceano interno della luna”, ha spiegato all’AFP Samantha Trumbo, scienziata planetaria della Cornell University negli Stati Uniti e autrice principale dello studio.

Nella regione di Taja Reggio gli scienziati hanno scoperto anche l’equivalente del sale da cucina, rendendo questa zona più gialla rispetto al resto delle bianche pianure della luna di Giove. Un oggetto che potrebbe anche essere uscito dall’oceano.

“Ora abbiamo anidride carbonica e sale: iniziamo a saperne di più sulla chimica interna” di Europa, conferma il planetologo.

Utilizzando gli stessi dati di James Webb, anche il secondo studio ha concluso che “il carbonio proviene dall’interno dell’Europa”.

Europa, una delle tre lune ghiacciate di Giove, è l’obiettivo di due importanti missioni spaziali che devono determinare se il suo misterioso oceano è adatto all’emergere della vita.

“Il futuro delle missioni”

La sonda Goss dell’ESA è stata lanciata lo scorso aprile, mentre il lancio dell’Europa Clipper della NASA è previsto per ottobre 2024.

Ci vorranno otto anni per raggiungere Giove, il gigante del sistema solare, e le sue grandi lune (Io, Europa, Ganimede e Callisto), scoperte da Galileo nel 1610.

Olivier Whitasse, direttore scientifico del progetto Goss presso l’Agenzia spaziale europea, considera “molto interessanti” le analisi condotte dal telescopio James Webb. “Questo ci permette di saperne di più su questo oceano, che si trova nelle profondità del ghiaccio e quindi inaccessibile allo stato attuale dell’esplorazione spaziale”, ha detto all’AFP.

Lo scienziato aggiunge: “È uno dei luoghi più sorprendenti del sistema solare nella ricerca di vita diversa dalla Terra”.

Si aspetta che quando la sonda Juice effettuerà due sorvoli sull’Europa nel 2032, raccoglierà “una grande quantità di nuove informazioni”. Gus visiterà anche Ganimede, che ha anche un oceano subglaciale e dove è stato scoperto il carbonio.

READ  Starfield: "Accettiamo il caos nei nostri giochi", Bethesda spiega perché ci sono così tanti bug nei loro progetti

Le missioni Juice ed Europa Clipper non saranno in grado di trovare direttamente la vita extraterrestre, ma solo di determinare le condizioni che favoriscono la sua comparsa. “Lasciamo questa sfida alle missioni future”, aggiunge Olivier Whitassi. In un ambiente così ostile potrebbero esistere solo forme di vita primitive come i batteri.

Articoli più importanti