Giugno 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

UEFA Champions League – La squadra di Marcelino è stata sconfitta dal Panathinaikos (1-0) nel terzo turno preliminare

UEFA Champions League – La squadra di Marcelino è stata sconfitta dal Panathinaikos (1-0) nel terzo turno preliminare

L’Olympique de Marseille ha ancora molta strada da fare. Il Marsiglia ha iniziato la stagione 2023/2024 con una logica sconfitta allo stadio Panathinaikos, durante il terzo turno preliminare di Champions League (1-0), mercoledì sera. Fisicamente ritirato e mentalmente completamente assente, un partito greco ha dominato i Fujian su larga scala prima che fossero preparati. Non sono stati aiutati dall’espulsione di Geoffrey Kondogbia nel secondo tempo. Una reazione è attesa nella gara di ritorno in programma sei giorni dopo al Velodrome. Altrimenti la Champions sarà in tv.

Quando Geoffrey Kondogbia ha ricevuto un cartellino giallo per il suo primo placcaggio, dopo quaranta secondi di gioco, sapevamo che sarebbe stata una lunga serata per l’Olympique de Marseille. Impossibilitati a vincere due partite di fila, o anche solo una, i giocatori di Marcelino hanno pescato esattamente come previsto: in una sfida fisica. È bastato vedere i greci, sostenuti da un pubblico impegnato al 100% per la loro causa, sfruttarla per impedire ai loro avversari di guadagnare fiducia. Al Panathinaikos mancava ancora un pizzico di abilità negli ultimi 30 metri, il che potrebbe dare all’OM un pizzico di ottimismo.

OM non era pronto

In generale, solo il Marsiglia ha sofferto in questo incontro, dove tutto è stato un po’ complicato. Anche per gli organizzatori di grandi eventi come Pierre-Emerick Aubameyang. L’attaccante non può fare la differenza, sbaglia anche di testa dopo un perfetto cross di Kondogbia (22′), in posizione perfetta. Questo fallimento è stato una delle rare posizioni a titolo definitivo nella partita, con un tiro in porta di Ezz El-Din Unahi (44). Il Marsiglia non era troppo ferito perché Bana potesse preoccuparsi, e aveva creduto a lungo che un pareggio sarebbe sembrato una piccola vittoria. Questo senza contare l’espulsione di Kondogbia, che ha guadagnato un solo secondo giallo su Filip Djuricic (65°). Stranamente, il fatto di questo gameplay non ha dato molte idee ai greci e invece ha ucciso il poco ritmo che c’era.

READ  Il Napoli consolida la sua posizione di leadership presentandosi all'Atalanta

Tuttavia, il Panathinaikos ha finito per scoprire cosa non andava grazie alle opzioni a pagamento del suo allenatore. Sono stati infatti due subentrati a segnare l’unico gol della partita, con un meraviglioso tiro a triangolo realizzato da un’abile conclusione di Fotis Ioannidis per Bernard (1-0, 84°). In questa faccenda tutto era troppo veloce per i reggimenti presi in prestito e in arretrato su tutte le linee. C’è ancora qualche motivo di speranza per l’OM, ​​che sta facendo molto bene con questo risultato e avrà tra le mani un’altra partita da qui al ritorno. Abbastanza per creare alcuni meccanismi che erano gravemente carenti di manodopera ancora in costruzione, e che dovrebbero poter contare sul supporto del proprio pubblico durante il prossimo confronto.

Geoffrey Kondogbia in un duello durante Panathinaikos – OM nel terzo turno di qualificazione della UEFA Champions League

Credito: Getty Images