Ottobre 25, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Tutte le criptovalute sono ora illegali in Cina

L’avversione del potere cinese alla criptovaluta non è più un segreto e, sebbene il bitcoin sia crollato dopo questo annuncio ampiamente atteso, non è crollato. perché ? Perché è ancora ampiamente utilizzato e utilizzabile nel resto del mondo.

I veri problemi sorgeranno quando le banche centrali del mondo occidentale si scontrano con le criptovalute per consentire l’emergere delle proprie valute digitali e delle valute digitali ufficiali delle valute digitali.

È solo questione di tempo.

È la Cina che fa da laboratorio “sperimentale” per divieti ed embarghi. Altre banche centrali faranno lo stesso della Cina.

Dai un’occhiata più da vicino a ciò che sta accadendo in Cina.

Non criticare la Cina.

Faremo lo stesso!

Carlo Sannati

“Questo è un articolo ‘giornalistico’, cioè privo di riproduzione in tutto o in parte a condizione che questo paragrafo sia copiato dopo. Insolentiae.com è il sito in cui Charles Sanat parla quotidianamente e fornisce analisi sfacciate e implacabili di notizie economiche. Grazie per la visita il mio sito. Puoi iscriverti alla nostra newsletter quotidiana gratuita su www.insolentiae.com.

Cina: la banca centrale dichiara illegali tutte le transazioni di criptovaluta

La banca centrale cinese ha stabilito venerdì che tutte le transazioni finanziarie che coinvolgono criptovalute sono illegali, l’ultima di una serie di decisioni volte a combattere il fenomeno.
I valori delle criptovalute, compreso il bitcoin, hanno oscillato in modo significativo nell’ultimo anno, in parte a causa delle normative in Cina, che cercano di prevenire la speculazione e il riciclaggio di denaro.

“Le attività commerciali legate alle valute virtuali sono attività finanziarie illegali”, ha affermato la Banca centrale cinese (PBOC) in una dichiarazione online. Ha aggiunto che “i trasgressori saranno indagati per responsabilità penale in conformità con la legge”.

READ  Wall Street si ferma alla fine di un agosto in piena espansione

La sua sentenza vieta tutte le attività finanziarie che coinvolgono criptovalute, come il trading di valute virtuali, la vendita di token, le transazioni che coinvolgono derivati ​​in valuta virtuale e la “raccolta fondi illegale”.

Negli ultimi anni, “il commercio e la speculazione su bitcoin e altre valute virtuali sono proliferati, sconvolgendo il sistema economico e finanziario, portando a riciclaggio di denaro, raccolta illegale di fondi, frode, schemi piramidali e altre attività illegali e criminali”, ha denunciato la banca centrale.

Dopo l’annuncio, intorno alle 10:30 GMT, bitcoin ha perso il 5% a $ 42.464, secondo Bloomberg.

Era sceso bruscamente a maggio dopo che Pechino aveva avvertito gli investitori di non speculare nel trading di criptovalute.

A giugno, i funzionari cinesi hanno segnalato l’arresto di oltre 1.000 persone sospettate di utilizzare risorse criminali per acquistare criptovaluta.
Diverse province cinesi hanno vietato i “minatori” di criptovaluta dall’inizio dell’anno.

Fonte: agenzia di stampa russa Sputnik.com qui