Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Sylvain Press, ricercatore dell’Istituto Pasteur, avverte di una “esplosione” di casi di pertosse

Sylvain Press, ricercatore dell’Istituto Pasteur, avverte di una “esplosione” di casi di pertosse

Il numero di casi di pertosse è in forte aumento quest’anno in Francia, dove secondo l’Istituto Pasteur sono già stati registrati quasi 6.000 casi. Questa malattia è particolarmente contagiosa poiché un paziente può trasmetterla ad altre quindici persone e i neonati sono particolarmente vulnerabili se infetti.

pubblicato


Tempo di lettura: 3 minuti

I casi positivi di pertosse sono già 11 volte più alti all’inizio del 2024 rispetto a tutto il 2023. Illustrazione.  (Kitty Bionda/Max BBB)

È soprannominata “Tosse da 100 giorni” Il batterio che la provoca, Bordetella pertussis, è particolarmente contagioso: la pertosse si sta diffondendo in Francia dall’inizio dell’anno. Secondo i dati dell’Institut Pasteur esistono già casi positivi “11 volte più importante tra gennaio e maggio 2024 che nell’intero 2023”.con “Quasi 6mila casi positivi” incluso. Per comprendere questo aumento e le sue tutele, tre domande a Sylvain Press, che ne è responsabile Centro di riferimento nazionale per la pertosse e altre specie di Bordetella presso l’Institut Pasteur.

Francia Info: Come spiegare questa esplosione di casi di pertosse?

Sylvan Press: In effetti, penso che si possa parlare di un’esplosione. Non lo vedevamo da più di 40 anni circa. Né questo numero di casi né questo rapido aumento. Si tratta di un batterio altamente contagioso: si stimava, prima dell’era delle vaccinazioni, che quando un paziente si infettava, poteva infettare in media altre 15 persone. Si tratta, ad esempio, di dieci volte di più del Covid all’inizio della pandemia. La malattia è quindi particolarmente trasmissibile e ciclica, con un picco massimo ogni cinque anni circa. Ma lì, forse a causa delle misure di isolamento durante il periodo Covid, l’immunità della popolazione è più bassa. Pertanto il batterio Bordetella pertussis, responsabile della pertosse, può facilmente diffondersi tra la popolazione. Del resto si tratta di un fenomeno che osserviamo anche su scala europea, soprattutto nella Repubblica Ceca, nei Paesi Bassi, in Danimarca, in Inghilterra… e possiamo temere che continui ancora per qualche mese, anche durante il periodo della Giochi Olimpici e Paralimpici di Parigi.

“La malattia può essere fatale nei bambini molto piccoli che non sono ancora stati vaccinati”.

Silvano Press

In Francia Informazioni

Quali sono i sintomi della malattia?

READ  Perché mangiare patatine fritte può aumentare il rischio di ansia e depressione

È una malattia respiratoria che provoca una forte tosse. Negli adulti, ad esempio, di notte si verificano spesso attacchi di tosse che non finiscono mai. Questi sintomi possono durare a lungo, motivo per cui si chiama pertosse “100 giorni di malattia”Ma dura in media qualche settimana. È molto debilitante: non dormi bene e puoi diventare un po’ depresso per la mancanza di sonno. Gli anziani saranno leggermente più sensibili dei più giovani. Il problema più serio è quando la pertosse colpisce il bambino. Nei bambini molto piccoli che non sono ancora stati vaccinati, la malattia può essere fatale.

Come combattiamo questa malattia per non contrarla o trasmetterla?

Infatti, in caso di tosse è necessario fare la diagnosi perché potrebbe trattarsi di qualcosa di diverso dalla pertosse. Ciò significa che devi andare dal medico per prescriverti un test per la pertosse, che è un test PCR come il test Covid. Se il risultato è positivo, è necessario assumere antibiotici. Il trattamento è molto breve, da tre a cinque giorni, ed è molto efficace. In questo periodo è opportuno evitare il contatto con altre persone e quindi restare in casa, soprattutto non incontrare anziani, bambini e, soprattutto, neonati. Se devi andare al lavoro, è meglio indossare una maschera.

“Devi assicurarti di essere aggiornato con i tuoi richiami vaccinali.”

Silvano Press

In Francia Informazioni

Il modo migliore per prevenire la pertosse è vaccinarsi. È obbligatorio all’età di due mesi, quattro e undici mesi. È consigliato anche alle donne in gravidanza affinché la madre possa produrre anticorpi e trasmetterli al feto, proteggendolo così, prima che venga vaccinato. Da adulto non bisogna dimenticare la vaccinazione di richiamo ogni 20 anni, ad esempio a 25, 45, 65 anni. Per quanto riguarda i bambini, il rinforzo avviene all’età di sei anni, poi tra gli undici e i tredici anni. Devi assicurarti di essere aggiornato con i tuoi promemoria, soprattutto quando hai fratelli e sorelle più piccoli.

READ  quand on l'a eu, peut-on bis l'attraper ?