Giugno 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Quattro fatti che (probabilmente) non sapevi su Street Fighter

Quattro fatti che (probabilmente) non sapevi su Street Fighter

Nomi scambiati, personaggio fittizio e saga copiosa: la licenza di Street Fighter non è a corto di aneddoti.

Abbastanza, Street Fighter VI è uscito. Sette anni dopo Episodio V, la saga si rinnova, soprattutto nella grafica e nell’accessibilità, per la gioia degli appassionati di picchiaduro, come il giocatore professionista Kaiyan, ma anche dei neofiti. È anche un’opportunità per Tech & Co per tornare alla licenza simbolica dei giochi di combattimento in quattro divertenti racconti.

Da un errore di traduzione… a uno dei personaggi più potenti del gioco

Sapevi che un personaggio di Street Fighter deve la sua esistenza a… un errore di traduzione? In Combattente di strada IIpubblicato nel 1991, l’avatar di Ryu ripete in diverse occasioni: “Se non batti shoryuken, non sarai in grado di battere”.

Qui, Ryu si riferisce a una delle sue mosse speciali, “shoryuken”. Ma quando il gioco ha raggiunto l’Occidente, l’errore di traduzione ha cambiato tutto: una confusione di cinese e giapponese ha portato la versione inglese a dire a Ryu “Devi sconfiggere Sheng Long per avere una possibilità”. Tra i giocatori, non c’è dubbio che Sheng Long sia un personaggio segreto, forse troppo potente, da sbloccare.

Il bug è diventato una leggenda e le riviste di videogiochi dell’epoca, dove i giocatori trovavano codici e suggerimenti, ne hanno approfittato, facendo passare l’enigmatico Sheng Long per l’ultimo maestro di combattimento mentre, in Capcom, non lo è mai stato. non disponibile. Fu solo nel 2008, dopo innumerevoli indiscrezioni, che Capcom decise di introdurre ufficialmente il personaggio di Sheng Long. E il suo motto chiaramente non è casuale: “Devi battermi per avere una possibilità”.

READ  A -30%, questo titolo PS5 è pura follia 🔥

Nomi e confusione

Questo è forse uno degli aneddoti più famosi combattente di strada: I personaggi principali della licenza hanno subito alcuni cambi di nome durante le loro avventure. quando fuori Combattente di strada II Negli Stati Uniti, Capcom ha preferito rinominare “Mr. Bison” in “Balrog” a causa della somiglianza del nome con Mike Tyson, che allora era una delle principali star della boxe.

Ma poi abbiamo dovuto rinominare Balrog (che era un altro personaggio) in Vega, e Vega (che era anche un personaggio) in Mr. Bison. Dal Giappone agli USA, l’apparente confusione che ne è derivata tra giocatori di orizzonti diversi li ha spinti a trovare nuovi soprannomi per qualificare i personaggi… e l’abitudine è rimasta.

Il rischioso esercizio cinematografico

Come molte licenze per videogiochi, combattente di strada Non è sfuggito a un adattamento cinematografico, un esercizio spesso complicato che raramente si rivela una buona idea. Questo è stato purtroppo il caso del pilastro di Capcom. Molti film sono stati realizzati sulla base dei giochi, ma uno in particolare ha scritto la storia.

Con Jean-Claude Van Damme nel ruolo del protagonista, così come Kylie Minogue e Raoul Julia, combattente di strada: lotta perpetua, Ispirato da Combattente di strada IIE Si tratta della cosiddetta “rapa intera”, tanto che il film è entrato nella leggenda. La sparatoria è stata così caotica che il quotidiano britannico Guardiano Dedicando a lui, nel 2019, A.J Lungo articolo che rivela dietro le quinte. Ecco il trailer, per i più coraggiosi.

licenza di immatricolazione

combattente di strada Ha raggiunto, nel 2011, il record per la più grande serie di giochi di tutti i tempi. Ha già offerto, per più di dieci anni, 133 titoli, se contiamo i giochi ei loro vari cloni – praticamente innumerevoli. Per quanto riguarda i giochi “ufficiali”, il loro numero è di circa trenta.

READ  I tasti F e J sulle tastiere hanno una funzione segreta

Combattente di strada 6, rilasciata il 2 giugno, è l’ultima licenza. Dovrebbe essere anche l’authorship a permettere alla serie di superare il limite simbolico dei 50 milioni di giochi venduti. Secondo gli ultimi dati riportati da Capcom, a fine 2022, combattente di strada Ha raggiunto i 49 milioni di vendite.

Articoli principali