Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Protezione dati: l’Italia multa Meta 3,5 milioni di euro – 05/06/2024 ore 16:29

Mercoledì l’Autorità garante della concorrenza italiana ha annunciato che multerà il gigante tecnologico Meta di 3,5 milioni di euro per non aver informato gli utenti dei suoi social network Instagram e Facebook sull’uso dei loro dati per scopi commerciali.

(AFP/LIONEL BONAVENTURA)

“Durante il processo di registrazione su Instagram, gli utenti non hanno ricevuto informazioni chiare sulla raccolta e sull’utilizzo dei loro dati per scopi commerciali. Inoltre, quando gli account Facebook e Instagram sono stati sospesi, non sono state fornite informazioni utili per eventuali reclami”, scrive il concorso. e la Commissione per la Garanzia del Mercato in un comunicato stampa.

Egli critica Facebook e Instagram per non aver fornito una meta-spiegazione sui motivi che hanno portato alla sospensione degli account – dopo un controllo “automatizzato” o “umano” del contenuto di questi account, e per non aver informato gli utenti di Facebook e Instagram. Sfida queste sospensioni.

Il periodo di contestazione, fissato in 30 giorni, è considerato troppo “breve”.

La Competition Commission ha inflitto a Meta Platforms Ireland Ltd una multa di 3,5 milioni di euro per queste “due pratiche commerciali sleali”, alle quali Meta ha posto fine nel corso del procedimento italiano. e la sua società madre americana Meta Platforms Inc.

Meta è nel mirino di Bruxelles per aver violato la norma che richiede il consenso dell’utente per combinare i dati personali dei suoi diversi servizi per scopi di targeting degli annunci.

Per questo Meta ha offerto agli utenti di Facebook e Instagram un abbonamento a pagamento che permette loro di evitare di essere presi di mira dalla pubblicità. Ma i difensori della privacy la vedono come una pratica sleale e una violazione dei diritti dei consumatori.

READ  Senza il pass per il vaccino, ora sarà vietato giocare in Italia!

Il Comitato europeo per la protezione dei dati (EDPB), l’ente regolatore europeo, ha affermato ad aprile che i siti di grandi dimensioni “dispongono di un’alternativa equivalente gratuita”, “senza pubblicità mirata, ad esempio senza pubblicità o contenuti basati su quantità ridotte di dati. Trattamento dei dati personali .