Maggio 16, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Permesso di vaccinazione: chi, dove, tutto ciò che devi sapere

Il permesso di vaccinazione entrerà in vigore lunedì 24 gennaio 2022. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Chi è interessato dalla tessera di vaccinazione?

Le persone che possono beneficiare di un permesso di vaccinazione a partire da lunedì 24 gennaio sono:

Individui di età superiore ai 16 anni che possono giustificare un programma vaccinale completo;

Persone che hanno avuto COVID-19 negli ultimi sei mesi e hanno un certificato di guarigione.

D’ora in poi, test antigenico negativo o test di reazione a catena della polimerasi (PCR). Non sarà più accettato Nei luoghi in cui è richiesto un permesso di vaccinazione.

Per i ragazzi dai 12 ai 15 anni resta valida la tessera sanitaria.

>>Leggi anche: Covid contagioso: perché una persona può rimanere negativa mentre vive con qualcuno che è positivo?

Dove sarà richiesta la tessera di vaccinazione?

Molti luoghi sono interessati. Ecco un elenco (non esaustivo) dei luoghi che richiedono questa certificazione: ristoranti, bar, palestre, cinema, attività ricreative, stadi, teatro, musei, sale per spettacoli, ecc.

Sarà richiesto il permesso di vaccinazione anche sui treni a lunga percorrenza (TGV, treni notte, intercity) e sulle carrozze interregionali. Le persone prive di permesso di vaccinazione potranno comunque utilizzare questo mezzo di trasporto in caso di causa di forza maggiore familiari o motivi di salute, fornendo evidenza di un risultato negativo del test PCR o antigene.

La regola della tessera vaccinale non si applica alle istituzioni sanitarie, per le quali è sufficiente un permesso sanitario: ospedali, cliniche, EHPAD (istituto di accoglienza per anziani non autosufficienti), istituzioni medico-sociali, ecc.

>>Leggi anche: Il sostituto di Omicron può portare a un aumento dell’inquinamento

READ  Il virus si sta diffondendo di nuovo, ma le cure ospedaliere rimangono stabili in Nouvelle-Aquitaine