Aprile 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Nikki Haley insiste nell’opporsi a Donald Trump e ci sono diverse ragioni

Nikki Haley insiste nell’opporsi a Donald Trump e ci sono diverse ragioni

Justin Sullivan/Getty Images tramite AFP Nikki Haley fa campagna elettorale nella Carolina del Sud, stato da lei guidato per diversi anni, il 21 febbraio.

Justin Sullivan/Getty Images tramite AFP

Nikki Haley fa campagna elettorale nella Carolina del Sud, stato da lei guidato per diversi anni, il 21 febbraio.

Stato unito – “Mi rifiuto di cedere alla disperazione.” Anche se non ha (quasi) alcuna possibilità statistica di vincere la nomination del Partito Repubblicano per le elezioni presidenziali del 2024 contro Donald Trump, Nikki Haley ha confermato all'inizio della settimana la sua intenzione di restare in corsa durante un incontro davanti ai suoi sostenitori.

Questa testardaggine solleva interrogativi. I sondaggi d'opinione l'hanno collocata dietro la sua rivale nelle primarie della Carolina del Sud sabato 24 febbraio. L’ex governatrice dello Stato tra il 2011 e il 2017 intendeva fare affidamento sul suo record per fare la differenza, ma è ancora a più di 30 punti dal miliardario. Secondo un sondaggio condotto dal 15 al 18 febbraio e pubblicato dal quotidiano britannico “Daily Mail”, ha ricevuto solo il 35% delle intenzioni di voto rispetto al 63% della sua concorrente. Stati Uniti oggi.

Donald Trump domina ampiamente Nikki Haley nelle primarie presidenziali repubblicane del 2024 nella Carolina del Sud.
FiveThirtyEight, un aggregatore di sondaggi Donald Trump domina ampiamente Nikki Haley nelle primarie presidenziali repubblicane del 2024 nella Carolina del Sud.

FiveThirtyEight, un aggregatore di sondaggi

Donald Trump domina ampiamente Nikki Haley nelle primarie presidenziali repubblicane del 2024 nella Carolina del Sud.

Questa dinamica rispecchia le primarie precedenti. Mentre all'inizio dell'anno soffiava il vento, i risultati in Iowa e New Hampshire non sono stati buoni come previsto, e lei si è messa dietro all'ex presidente sognando di tornare alla Casa Bianca. Ancora più imbarazzante: ha partecipato alle primarie nello stato del Nevada all'inizio dello scorso febbraio, dove Trump era assente (si candidava alla conferenza elettorale organizzata parallelamente, a causa di un'anomalia elettorale), ed è arrivata.. .dietro il maschio. “Nessuno di questi candidati.”

Nonostante questi fallimenti, e anche se la Carolina del Sud rischia di essere esclusa ancora un po’, Nikki Haley non ha intenzione di fermarsi. La candidata, che si definisce repubblicana moderata contro lo zelante Donald Trump, dice di voler resistere almeno fino al Super Tuesday del 5 marzo, data in cui la maggior parte degli stati voterà contemporaneamente alle primarie.

READ  Un'onda tropicale si sta avvicinando alla Martinica, che è stata messa in allerta gialla

I problemi legali di Donald Trump

“Dieci giorni dopo la Carolina del Sud voteranno altri 20 stati. Non siamo in Russia! Non vogliamo che nessuno sia lì e ottenga il 99% dei voti. Perché tanta impazienza? Perché sono tutti così inorriditi nel vedermi fuori gara? »E l'ho giustificato all'agenzia Agenzia di stampa.

In effetti, ci sono diversi motivi per cui Nikki Haley è così esuberante. In primo luogo, spera di essere un sostegno nel caso in cui Donald Trump, che è sotto processo in diversi casi, venga condannato. Al momento si sta valutando il ricorso per stabilire se potrà candidarsi o meno. Anche se non verrà impedita, la sentenza più dura potrebbe far cambiare idea ad alcuni elettori che potrebbero rivolgersi a Nikki Haley. Questo è ciò che spera quest’ultimo, che insiste ancora sul fatto che Donald Trump trascorra più tempo in tribunale a difendersi che a fare campagna elettorale sul campo.

I problemi legali del magnate immobiliare non sono l'unica ragione della sua tenacia. Un punto chiave della campagna, soprattutto negli Stati Uniti, è avere molti soldi. E l'ha ottenuto, perché è circondata da tutta una serie di donatori disposti a sostenerla, incluso il famoso miliardario Charles Koch. Resta da vedere quanto durerà, alla luce dei risultati elettorali.

Nikki Haley pensa al futuro

Ci sono almeno altre due spiegazioni, una delle quali è la sua età. A 52 anni, ha ancora tutta la carriera politica davanti a sé e molte altre possibilità di candidarsi alla presidenza, nel 2028 o successivamente. Anche se si dichiarasse nuovamente candidata nel 2040, sarebbe comunque più giovane di quanto lo fosse Donald Trump quando fu eletto per la prima volta nel 2016, quando aveva 70 anni, ha osservato. POLITICO. Nel 2024 si tratterà di lasciare il segno il più a lungo possibile.

READ  50 anni dopo, gli indimenticabili sopravvissuti che furono spinti ai cannibali sono sopravvissuti

Infine, se Donald Trump verrà scelto come candidato repubblicano, Nikki Haley potrebbe contare sulla sua sconfitta a novembre per dire ai suoi elettori: “Te l'avevo detto.” Anche se ripete che il suo principale avversario è Joe Biden, che sarà il candidato democratico, questa vendetta la metterà in un’ottima dinamica per rimodellare il Partito Repubblicano attualmente sotto il controllo di Donald Trump.

Nikki Haley e il suo team elettorale si rifiutano in questa fase di rivelare la loro strategia dopo il Super Tuesday. Va detto che, secondo i calcoli, Donald Trump dovrebbe assicurarsi la sua nomina entro la metà di marzo, conquistando un numero sufficiente di Stati e quindi di delegati che voteranno per lui al congresso del partito quest'estate. Allora sarà impossibile per l’ex ambasciatrice alle Nazioni Unite continuare a difendere la sua candidatura. Forse prenderà in considerazione l'idea di candidarsi come indipendente, con l'iniziativa No Stickers che cerca un'alternativa al duello tra Trump e Biden? Lei a questo punto si rifiuta di rispondere.

Vedi anche su L'Huff Post :