Aprile 16, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ha trovato contenitori di uranio dichiarati scomparsi dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica

Ha trovato contenitori di uranio dichiarati scomparsi dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica

Giovedì, un generale libico ha annunciato che 2,5 tonnellate di uranio scomparse il giorno prima erano state ritrovate a pochi chilometri da un sito di stoccaggio nella Libia orientale.

Giovedì, una brigata delle forze armate libiche ha annunciato il ritrovamento di container contenenti circa 2,5 tonnellate di uranio naturale, che l’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha dichiarato mancante da un sito in Libia.

Il maggiore generale Khaled al-Mahjoub, comandante della direzione delle comunicazioni dell’Esercito nazionale libico (LNA) dell’uomo forte della Libia orientale Khalifa Haftar, ha dichiarato sulla sua pagina Facebook che i container sono stati trovati “a soli cinque chilometri” dal sito in cui erano immagazzinati. nella regione di Sabha, nel sud della Libia.

Ha pubblicato un video che mostra un uomo in tuta protettiva, che conta, in inglese, 18 contenitori blu, che rappresentano tutto l’uranio immagazzinato nel sito.

“La situazione è sotto controllo”, ha detto all’AFP il Magg. Gen. Mahjoub, “l’Agenzia internazionale per l’energia atomica è stata informata”.

percorso di volo

Il Mag. Gen. Mahjoub ha affermato in un post su Facebook che dopo che i container sono stati trovati dispersi durante una visita degli ispettori dell’AIEA, “una forza armata dell’esercito nazionale libico li ha trovati a soli cinque chilometri dal magazzino in direzione del confine con il Ciad”.

Ha stimato che i container siano stati rubati prima di essere abbandonati da “una fazione ciadiana, credendo che fossero armi o munizioni”.

Approfittando del caos e dei confini porosi, diverse fazioni ciadiane e sudanesi hanno stabilito le loro basi arretrate nel sud della Libia, vicino ai loro paesi, per impegnarsi in varie operazioni di contrabbando.

READ  Trasmissione in diretta - Guerra in Ucraina: la Casa Bianca preme per ricevere aiuti a Kiev nonostante l'opposizione di Trump

Mercoledì, l’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha riferito della scomparsa di circa 2,5 tonnellate di uranio naturale da un sito in Libia, secondo una dichiarazione inviata ad Agence France-Presse.

Durante una visita di martedì, gli ispettori delle Nazioni Unite “hanno scoperto che 10 container contenenti circa 2,5 tonnellate di uranio naturale sotto forma di concentrato di uranio (UOC, chiamato anche ‘yellowcake’) non erano presenti come dichiarato dalle autorità”, ha scritto il direttore generale. Rafael Grossi in una relazione agli Stati membri.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha affermato che condurrà “ulteriori” indagini “per chiarire le circostanze della scomparsa di questo materiale nucleare e la sua posizione attuale”.

Articoli principali