Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

L'Ufficio di verifica chiede un aumento dell'imposta sugli immobili

L'Ufficio di verifica chiede un aumento dell'imposta sugli immobili

La Corte dei conti francese ritiene che le tasse sulla casa siano troppo pesanti e colpiscano quasi esclusivamente i proprietari. Richiede inoltre una revisione del sistema in modo tale da tassare più il possesso che l’acquisizione per consentire una migliore dinamica del mercato, ad esempio aumentando l’imposta sulla proprietà.

La tassa sulla casa lo è L’annullamento delle detrazioni obbligatorie è tra i più elevati nei paesi sviluppati », indica l'Ufficio di verifica in un rapporto pubblicato il 18 dicembre. Analizzando gli ultimi dati, si nota che rappresentano l'8% delle detrazioni obbligatorie in Francia nel 2020 (circa il 6% nel 2000), rispetto al 5,3% in media nei paesi OCSE, compresi i paesi europei e il Canada. E gli Stati Uniti d'America (4,9% nel 2000). Cifre che portano la Corte dei conti a concludere che le tasse in Francia sono più alte “pesante” E meno “non efficace”. Lei “Distaccato dal valore economico dei beni”, “congelato il mercato”, “non si adatta alle nuove sfide ambientali degli edifici”, riepilogo Le Figaro Nella sua composizione.

Pertanto, la Fondazione raccomanda di rivedere il sistema per arrivare a un sistema che garantisca una migliore imparzialità durante la raccomandazione “Tassare il patrimonio più che l’acquisizione, e la rendita piuttosto che lo sforzo necessario per accedere alla proprietà”. Più chiaramente, la Corte dei conti chiede una revisione al ribasso delle tasse sui trasferimenti. Gli Anziani spiegano che questa misura creerebbe una migliore dinamica nel mercato immobiliare.

Al contrario, l’aumento di tali commissioni può costituire un ostacolo per queste ultime e può avere un impatto negativo sulle vendite immobiliari. Ciò porterebbe quindi a un calo della proprietà immobiliare che rallenterebbe meccanicamente la mobilità residenziale. Lo indica il rapporto, attraverso il confronto con i paesi OCSE “Solo Belgio, Corea e Singapore hanno scelto di imporre una tassa più alta sulle rimesse”.

Riserve della direzione del dipartimento

Questa proposta non gode del consenso tra gli operatori del mercato immobiliare, compresa l'amministrazione distrettuale. “I diritti di trasferimento sono l’unica risorsa a disposizione dei dipartimenti “, conferma Figaro UDI eletto in Costa d'Oro (21). “Il resto proviene da allocazioni non legate all'inflazione. Abbiamo bisogno di una reale indipendenza fiscale, che include l'indipendenza finanziaria.” Continua. Ciò è ben lontano dal pensiero degli Anziani che, inoltre, propongono di aumentare le tasse sulla proprietà, in particolare l'imposta sulla proprietà, per compensare la mancanza di risorse fiscali delle comunità.

READ  Stellantis vuole semplificare la ricarica dei suoi modelli elettrici con Free2move Charge

Da parte sua, l'Accounting Council chiede una riconsiderazione del sistema fiscale, che considera “obsoleto” perché… “Riduce il valore delle proprietà nelle comunità più ricche”. È chiaro che l'istituzione ritiene che l'imposta sulla proprietà “Sottostima il valore dei vecchi edifici e sopravvaluta le nuove costruzioni. Un fenomeno visibile a Parigi: la tassa sulla proprietà a Seine-Saint-Denis è due o tre volte (93) (redazione dove ci sono più edifici nuovi) che a Parigi.Pierre Moscovici, primo presidente della Corte dei conti, se ne rammarica Le Figaro.

Ancora lontano dalla riforma prevista per il 2028, al Ministero dell'Edilizia, nell'entourage di Patrice Vergret, secondo Le FigaroRiconosciamo che è necessario adottare le misure necessarie per adeguarsi alle tasse “Ad un nuovo modello di sviluppo regionale.” “Ridefinire un quadro fiscale più comprensibile e stimolante a favore degli investimenti è anche una grande sfida nella risposta alla crisi strutturale della produzione immobiliare”.Manteniamo ancora.