Ottobre 21, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Lega 1 – 80 milioni di euro per questo? Stade Rennais, ritorno deludente sull’investimento

È risaputo che il denaro non compra la felicità. E ora, i tifosi dello Stade Rennais se ne rendono conto. Di conseguenza, l’attività esplosiva del club bretone quest’estate nel mercato dei trasferimenti con quasi 80 milioni di euro sul tavolo è lenta a farsi sentire. Questo è un gioco da ragazzi. perché Nonostante l’eliminazione della partita di Europa League contro il Tottenham (2-2)Tuttavia, l’inizio della stagione Rouge et Noir è più che lento in L1.
Sei partite, una piccola vittoria ma soprattutto due pareggi e tre sconfitte: i risultati non sono banali, ma francamente deludenti. Con quei cinque piccoli punti, lo Stade Rennais punta a un patetico 16° posto prima di trovare Clermont mercoledì. Le aspettative erano necessariamente molto diverse per il club che è scivolato di testa tra le squadre più spendenti in Europa dopo la crisi del Covid-19. Secondo uno studio CIES.. “L’inizio della stagione non ha nulla a che vedere con quello che volevamo fare e con i mezzi che abbiamo messo in atto“, ha ammesso martedì Bruno Genesio. Perché il sugo non tiene.

Lega 1

Ding, Crazy Week: “Conoscevo le mie capacità”

19/09/2021 alle 19:20

Un periodo di transizione può spiegare alcune delle preoccupazioni

Non è una questione di talento da principiante. O scelte che Florian Morris e la Staffing Unit si sono perse. Non ora comunque. È troppo presto per imparare questo tipo di lezione. Kamaldeen Sulemana (19), Loïc Badé (21), Gaëtan Laborde (27), Birger Meling (26) e Baptiste Santamaria (26) non hanno necessariamente un profilo di errore di casting. preoccupazione altrove. Anche se la finestra di trasferimento può anche spiegare alcune delle carenze. “Ci sono stati molti cambiamenti”, ricorda ad esempio l’allenatore di Britton.

Lasciando Damien da Silva proprio come Stephen Nzonzi o Eduardo Camavinga – anche se non ha brillato la scorsa stagione – la capolista Rennes ha perso notevolmente. le sue spine. Senza di essa, è necessario trovare l’osmosi con nuovi elementi. Alcuni devono anche trovare il loro posto per mostrare la strada. Potrebbe volerci molto tempo. E al momento, non è tutto. Contro l’OM questa domenica (2-0)Pertanto, la squadra di Rin non aveva impegni nei duelli. dell’effetto che già esiste. Per fare una copia noiosa alla fine.

Gaetan Laborde in duello con William Saliba durante l’incontro OM-Rennes / Ligue 1.

Credito: Imago

La squadra fiduciosa prova le cose

È molto fastidioso‘, ha ammesso Bruno Genesio dopo l’incontro. Una nota che la dice lunga. Tanto più che arriva una settimana dopo il primo avvertimento:”Sono molto deluso, e mi limito alla disgrazia del nostro pubblico. Abbiamo rispettato, non abbiamo fatto niente, mi sembrava che avessero paura“, avait lance le coach breton après la claque à domicile contre Reims (0-2). Les jours ont passé, le discours est resté le même. Mais l’ancien entraîneur de l’OL n’est évidemment pas éux destranger aux ma Rosso e nero.

Se l’animazione di Rennes si riduce spesso alla ricerca della verticalità, lo Stade Rennais non sembra avere alcuna certezza. Tatticamente e collettivamente. è chiaro. E la spinta si fa a terra, dove questa formazione peritoneale presenta un inquietante gioco di povertà…”Abbiamo due sistemi di gioco e l’ho detto dall’inizio della stagione. E ho due giocatori che sono sia versatili che intelligenti (ndr: adattarsi), Geneseo risponde ancora. “La fiducia in una squadra è molto importante, non importa quale sia il sistema. Una squadra sicura di sé prova le cose.Al contrario, Rin è sospettoso.

Potrebbe spiegare perché non riusciamo a trovare la coerenza

In questo contesto inopportuno ad esprimersi, è evidente che i giocatori non brillano a livello individuale. Quindi, ovviamente, alcuni sono lontani dal loro livello. Soprattutto in difesa dove Alfred Gomes non rassicura nessuno come se fosse proprio davanti a lui, Naif Aguird e Luke Bady. Ma questo non è l’unico settore a soffrire. Quindi l’attacco rossonero è il peggiore in L1 con solo tre gol in sei giorni! “C’è molta efficienza in entrambe le aree di rigore‘, riassume Geneseo, che offre altri argomenti in sua difesa.Oggi abbiamo anche un giocatore importante che è fuori da diverse settimane con Jeremy Duques. Spesso non avevamo la nostra forza lavoro al 100%. Questa non è una scusa, ma può spiegare perché non troviamo coerenzaIl tecnico bretone, che può quindi contare solo 8 minuti sul suo rookie croato Lovro Mager (un livido all’inguine), è in vantaggio.

Pertanto, le ragioni sono molte. Il vantaggio di cercare di non vedere tutto in nero è che succede presto. Lo Stade Rennes è stato così abituato a firmare in serie, positiva o negativa, che questo periodo non significa necessariamente la qualità del suo gruppo. Questo ovviamente non è l’ideale per coinvolgere tutti. Ma dobbiamo continuare a lavorare per mostrare finalmente qualcos’altro. “Siamo solo al sesto giorno. Dobbiamo rompere questo ciclo negativo. (…) Vorrai più dello sconto. (…) E tu hai un gioco più ambizioso. Vuoi andare avanti pur essendo forte in difesa e in combattimento‘, annuncia Gaëtan Laborde.Non ci sentiremo dispiaciuti per noi stessi. Questo non è l’inizio che abbiamo sognato, ma non c’è bisogno di cadere nella malattia del seno. Per riprendersi, devi andare avanti ed essere un combattente. Lavora, mostra umiltà e sii sicuro della nostra forza‘ conclude Geneseo. Non resta che mostrarlo nel prato…

Lega 1

Partita di riferimento e secondo posto: l’OM è stato fantastico

19/09/2021 alle 16:55

Lega 1

Payet è ancora incerto prima che il Marsiglia regni

18/09/2021 alle 16:53

READ  Due gol al Liverpool e poi un cartellino rosso: la serata pazzesca di Antoine Griezmann