Ottobre 21, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La NASA ha rivelato il sito di atterraggio della navicella spaziale Viper

La NASA ha scelto il cratere Nobile, vicino al polo sud della Luna, per atterrare su Viper nel 2023. L’obiettivo del velivolo è scoprire l’acqua sotterranea che potrebbe essere utilizzata per sostenere l’esistenza umana sul pianeta.

Dopo un lungo processo di selezione per selezionare un sito di atterraggio per la missione Viper, la regione montuosa dell’ovest cratere Nobile è stato scelto per il terreno accessibile dal rover e per l’ampia gamma di siti di interesse scientifico nelle vicinanze, comprese le aree permanentemente ombreggiate. Situato vicino al Polo Sud, il cratere Nobile è un cratere da impatto creato dalla sua collisione con un altro corpo celeste più piccolo, spiega Comunicato stampa della NASA. Il NASA Sono pienamente convinto che l’interno di questa regione ne sia ricco ghiaccio d’acqua Che potrebbe essere di grande utilità per i futuri esploratori e coloni sulla Luna.

L’obiettivo principale di Viper è trovare questo ghiaccio d’acqua e confermarne l’esistenza. Idealmente, a pochi centimetri di distanza, sotto la superficie. Questo rover sarà lanciato nel 2023 entro l’anno Lancer Falcon Heavy a partire dal spazioX. Sarà depositato sulla superficie lunare dal lander Griffin di Astrobotic. Questo compito viene svolto nell’ambito dell’iniziativa Servizi commerciali di carico utile lunare dalla NASA.

pesa 430 chilogrammi, il veicolo Viper opererà inenergia È alimentato a energia solare e avrà una durata della batteria di 50 ore, che gli consentirà di funzionare per lunghi periodi nell’ambiente gelido del Nobile. Sarà in grado di viaggiare a velocità fino a 800 metri all’ora. rispetto a velocità compensare Rover Martins, è molto veloce!

L’acqua è un prerequisito per un insediamento umano permanente sulla luna

Per esplorare il sottosuolo, è stato appositamente attrezzato con un trapano e molti strumenti che determineranno la natura dei composti trovati in Contrizione lunare. Da questi dati, il team dietro Viper farà la ricerca L’origine di quest’acqua E come è stato preservato nel corso della storia della luna, e se è fuggito, come e dove?

READ  Grazie a Google Lens, finirai per dimenticarti di Google.com

La presenza e l’accessibilità di quest’acqua è la chiave del suo successo stabilizzazione umana sostenibile sulla Luna. In effetti, l’estrazione e l’uso delle risorse Sul posto La luna è le condizioni condizione indispensabile stabilirvisi definitivamente.

Questo ghiaccio d’acqua, fornisce acqua eOssigeno Essenziale per la vita, può essere utilizzato anche per produrre carburante per veicoli spaziali che tornano sulla Terra con un carico utile o un equipaggio, ma anche per veicoli in partenza per altre destinazioni spaziali, in particolare Marte.

La NASA invia una navicella spaziale Viper sulla luna in cerca di acqua

Articolo di Xavier Demersmann Inserito il 2 novembre 2019

Prima che le missioni umane mettessero piede sulla luna, era Robot Il serpente correrà sulle acque dell’Antartide.

Il prossimo decennio (2020-2030) vedrà gli umani tornare sulla luna. Questo sarà solo un passo verso il nostro vicino pianeta Marte, un viaggio che l’umanità ha sempre sognato (forse assisteremo ai primi passi di donne e uomini sul Pianeta Rosso nel 2033?).

Ma prima che i primi coloni americani si stabilissero sul nostro satellite entro il 2024 attraverso Nel programma Artemis, la NASA esplorerà un robot chiamato Viper, per Indagine sui materiali volatili nell’esplorazione itinerante dei poli.

Visualizza la missione Viper prevista per dicembre 2022 © NASA Ames

Affrettati a prendere l’acqua sulla luna

Dopo aver annunciato il suo sbarco lunare nel dicembre 2022, la missione del rover sarà quella di tracciare la più piccola goccia d’acqua che scorre con la superficie e all’interno della Terra. atterrerà in regione dell’Antartide Proprio perché, come i ricercatori hanno osservato e verificato a più riprese negli ultimi 10 anni circa, grandi quantità di ghiaccio d’acqua -La NASA parla di diversi milioni di tonnellate che probabilmente rimarranno lì nelle profondità oscure del nostro satellite, al sicuro dalla luce Soleil. In che quantità esattamente? A che profondità? In quali ambienti? Queste sono le tante domande a cui Viber dovrà rispondere. La posta in gioco è alta perché l’acqua in questo ambiente ostile è preziosa per fornire ossigeno e idrogeno future colonie umane.

READ  Edizioni speciali di Horizon Forbidden West - Notizie

taglia A “Golf cart”, Il rover Sarà dotato di quattro strumenti per condurre la sua indagine. Uno di loro, un tridente (Lavora la regolite e il ghiaccio per esplorare nuovi terreni) sarà in grado di penetrare nel terreno fino a una profondità di un metro dopo spettrometro NSS (Sistema spettrometrico per neutroni) scoprirà la presenza di composto. I campioni prelevati dalla regolite saranno poi analizzati da MSolo (Spettrometria di massa per monitorare i processi lunari) e NIRVSS (Sistema di spettrometro per materiale volatile vicino all’infrarosso).

“Il serpente ci dirà dove le concentrazioni sono più alte e quanto in profondità devi andare sotto la superficie per raggiungere l’acqua”, ha spiegato Anthony Colabrett, direttore scientifico della missione.

La NASA vuole trovare l’acqua sulla luna

Articolo di Remy Decor Inserito il 4 febbraio 2014

Insieme a’Agenzia spaziale canadese, la NASA prevede di spedire un rover sulla Luna nel 2018 per analizzare la regolite (che è costituita dal suolo) e testare l’estrazione dei composti, in particolare l’acqua. L’esperimento convaliderà l’idea di sfruttare le risorse locali sulla Luna o su Marte per produrre abbastanza per supportare gli astronauti (acqua e ossigeno), o anche per produrle in loco. ergole necessario tornare.

Quasi 60 anni dopo l’inizio di conquista dello spazioL’uomo non ha ancora lasciato il suo pianeta. È vero, si è ripetutamente avventurato sulla luna (Missioni Apollo) e gira orbitante intorno alla terra a bordo Stazione Spaziale Internazionale, ma non ci sono viaggi con equipaggio verso destinazioni più lontane. Iniziative speciali che vengono sviluppate, come iniziativeIspirazione su Marte dove Marte è uno, affrontando difficoltà di finanziamento e l’assenza di tecnologie chiave come quelle per l’utilizzo delle risorse in loco.

In effetti, l’esplorazione umana richiede la produzione in loco di materiali di consumo che non possono essere spostati fisicamente:AcquaOssigeno per respirare, anche carburante per tornare. Al momento, queste tecniche sono padroneggiate solo parzialmente sulla Terra.

READ  Test video prototipo Nintendo Switch Oled

Questa è la sfida che la NASA si prepara a raccogliere. Nel 2018 prevede di inviare sulla Luna un rover progettato in collaborazione con l’Agenzia spaziale canadese per testare le tecnologie ISRU (In-Situ Resource Utilization). Tale incarico è aperto anche ad altre partnership istituzionali e private. A causa del crescente interesse di un certo numero di Startup Gli Stati Uniti da esplorare e sfruttare LunaÈ una scommessa sicura che un certo numero di loro condividerà vantaggi tecnologici all’orizzonte.

L’acqua è preziosa sulla Terra come lo è nello spazio

L’idea è di far atterrare un rover con un carico utile Resolve (Scienze dell’Oregon e ambientali, estrazione di ossigeno e luna volatile), forse in Cabeus .hole Vicino al polo sud della luna. Dall’orbita, infatti, diverse missioni hanno rilevato grandi quantità di idrogeno nel suolo lunare, che facevano sospettare la presenza di acqua, o quantomeno di idrossile (il gruppo -OH o il radicale HO).), soprattutto nelle regioni polari, ma forse anche a livelloequatore.

Altri composti di interesse possono essere trovati lì (ossigeno, Alluminioe silicio, eccetera.). Con questo compito, il progetto consiste nell’analizzare il suolo, in particolare mediante scavo. I campioni saranno prelevati e riscaldati fino alemissione composti volatili. La speranza principale è vedere apparire l’acqua.

Un risultato positivo convaliderebbe il concetto ISRU, che sarebbe un grande passo verso un possibile futuro I prossimi passi nell’esplorazione dello spazio. Sapere come viene prodotta l’acqua (inclusoIdrolisi produrrà ossigeno e idrogeno), è una garanzia per i nostri futuri esploratori di ottenere l’ossigeno necessario per respirare, fornire acqua potabile e produrre parte del pagamento refrigerato, che combina idrogeno (combustibile) e ossigeno ( ossidato).

Ti interessa quello che hai appena letto?