Dicembre 6, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

La bici da carico a coda lunga Decathlon R500 Elec è apparsa a € 2.700

5

Anteprima social Nelle scorse settimane, la bici da carico a coda lunga Decathlon fa il suo debutto sul sito ufficiale del marchio. Con il suo prezzo di 2.700 euro, si posiziona ad un prezzo più accessibile rispetto ai suoi concorrenti.

da due mesi, Decathlon ha introdotto la bici da carico a coda lunga sul suo account Twitter, promettendo di consegnare di più entro la fine dell’anno. È fatto così bene, vero, e non solo, che la moto è appena entrata nel catalogo del marchio, nonostante la disponibilità al momento molto limitata.

Se non è già disponibile al momento della stesura, è probabilmente dovuto al contesto della carenza di ingredienti che attualmente si verifica a metà ciclo, da un lato, ma siamo anche sospettosi di ciò. Ad un prezzo di vendita interessante, una cargo bike elettrica. A 2.700 euro – che è comunque una buona cifra, siamo d’accordo – questa cargo bike elettrica è già tra le più economiche sul mercato, soprattutto se ricordiamo che solo pochi giorni fa il produttore dei Vosgi Moustache Bikes ha presentato il suo primo modello dello stesso tipo , il lunedì 20, a partire da altri 1900 euro!

Sulla carta, qualità onorevoli

Ovviamente i servizi non sono gli stessi, ma a quel prezzo Decathlon rischia di attirare più di un ciclista che ha bisogno di capacità di trasporto. In quanto tale, la bici da carico a coda lunga Decathlon R500 ELec ha poco da invidiare ai suoi concorrenti, essendo in grado di supportare fino a 170 kg di carico utile (peso della bici escluso, una volta non usuale), di cui 80 kg sul portapacchi posteriore e 10 kg sull’anteriore cestino. È invece 35 cm più lungo dei 20 baffi che abbiamo appena citato, a 220 cm. Quindi sarà facile parcheggiare l’auto, inoltre, non può essere posizionata in posizione verticale.

© Decathlon

Per quanto riguarda il motore, dobbiamo anche accettare alcune concessioni. Non c’è un motore centrale nell’Elops R500 Elec, ma un motore del mozzo posteriore da 48 V sviluppa una potenza di picco di 685 watt (potenza nominale di 250 watt) e una coppia massima di 58 Nm, ben al di fuori degli 85 Nm della linea di ricarica Bosch Performance che equipaggia esattamente lunedì 20 Salire con una bici molto carica sarebbe molto più impegnativo, anche se potremmo contare su un cambio Microshift a 8 rapporti che dovrebbe ridurre i fastidi sulla marcia piccola. Il pedale dovrebbe essere completamente normale grazie a un sensore di coppia integrato nell’albero motore, che consente un’assistenza proporzionale alla forza applicata ai pedali e variabile secondo tre modalità (90% di assistenza in modalità eco, 180% in “normale” e 300% in potere).

Decathlon ha anche introdotto un kick starter assistito, progettato per spingere la bici fino a 6 km/h, come nel caso delle modalità di camminata presenti sulla maggior parte dei VAE. È sufficiente avviare la moto più facilmente, soprattutto se ci si è dimenticati o non si ha avuto il tempo di cambiare marcia prima di fermarsi.

© Decathlon

Per alimentare questo motore, nel tubo obliquo è stata integrata una grande batteria da 672 watt. Ricaricabile in 4:40 con il caricabatterie incluso, secondo Decathlon, dovrebbe dare all’R500 Elec fino a 50 km di autonomia in modalità massima assistenza (“power”) e fino a 90 km in modalità eco.

I concorrenti sono forti in questa fascia di prezzo

Le caratteristiche dell’Elops R500 Elec ci portano in realtà a paragonarlo più alle cargo bike elettriche come la Yuba Kombi E5 (3200 euro) e la RadWagon 4 di RadPowerBikes (1799 euro, vendute solo online). Se il primo beneficia della sua reputazione, della trasmissione centrale Shimano Steps E5000 (40 Nm) e di una migliore compattezza, il secondo è ottimo in termini di prezzo ma ha un motore con coppia maggiore (80 Nm). Tuttavia, RadWagon è meno avanzato, meno equipaggiato di serie e meno potente: nessun sensore di coppia, batteria non integrata, carico massimo di 58 kg sul portapacchi posteriore, nessun cestino anteriore o poggiapiedi posteriore e freni a disco meccanici e solidi. Punti deboli.

Freno idraulico, batteria integrata nel telaio e forcella ammortizzata della bici da carico longtail Elops R500 Elec.  © Decathlon

Freno idraulico, batteria integrata nel telaio e forcella ammortizzata della bici da carico longtail Elops R500 Elec. © Decathlon

Da parte sua, la nave cargo Decathlon può contare su una forcella ammortizzata, su un sistema di freno a disco idraulico da 180 mm posizionato Tektro e, più efficiente, sulla sua attrezzatura che la rende pronta all’uso per merci e passeggeri – ad eccezione di un cuscino portapacchi, che è facoltativo – oltre al servizio post-vendita rappresentato molto bene grazie alle officine dei negozi del gruppo. Decathlon insiste sul fatto che la sua bicicletta è riparabile al 100%, grazie ai pezzi di ricambio disponibili sul suo sito Web e nelle sue officine e negozi.

Cestino, poggiapiedi, binario di trasferimento e blocco del telaio sono di serie.  © Decathlon

Cestino, poggiapiedi, binario di trasferimento e blocco del telaio sono di serie. © Decathlon

Oltre al cuscino portapacchi previsto per gennaio 2022, Decathlon prevede come opzione aggiuntiva 50 litri di borse da sella che possono essere attaccate ai poggiapiedi nella parte posteriore e saranno disponibili a marzo 2022. Si spera che la stessa bici sarà di nuovo disponibile prima Quello. intervallo. Come la maggior parte delle bici di oggi, e tutte le classi messe insieme, la disponibilità sarà senza dubbio impegnativa e sarà necessario essere reattivi quando tornerai a magazzino per portare questa prima carica elettrica da Decathlon.

READ  Mentre i prezzi del gas aumentano, il carbone brucia