Giugno 14, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Joe Biden si dice “preoccupato” per il proseguimento delle evacuazioni in Florida

Joe Biden si dice “preoccupato” per il proseguimento delle evacuazioni in Florida

Il National Hurricane Center prevede che l’uragano “si intensificherà rapidamente” e mercoledì lo porterà allo stato di categoria 3.

Le prossime ore saranno complicate dall’altra parte dell’Atlantico. La Florida ha ordinato ai residenti sulla costa occidentale di evacuare in previsione dell’uragano Adalia, che si è intensificato martedì e potrebbe diventare “estremamente pericoloso” prima di toccare terra mercoledì, hanno detto funzionari statunitensi.

Il National Hurricane Center (NHC), che prevede di classificare l’uragano come categoria 4 su una scala di 5, ha avvertito che potrebbero verificarsi inondazioni costiere “potenzialmente fatali”, forti piogge e forti venti. Da lunedì sera la tempesta ha colpito anche una parte di Cuba.

Da tempesta tropicale, Idalia è diventata uragano nella notte tra lunedì e martedì. Il National Hurricane Center ha affermato che si aspetta che “si intensifichi rapidamente in un uragano molto grande e pericoloso prima di atterrare mercoledì”.

Mercoledì, il National Hurricane Center degli Stati Uniti ha elevato l’uragano alla categoria tre, con velocità del vento prossime ai 200 chilometri orari. Si prevede che colpirà ancora la Florida questo pomeriggio, possibilmente di categoria 4, con venti superiori a 220 km/h.

Emessi aiuti federali

Da parte sua, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato di essere “preoccupato per l’innalzamento del livello delle acque e dell’innalzamento del livello degli oceani. Stiamo osservando questo problema ora per ora”, ha detto martedì.

“Ma ho detto per primi al governatore e allo sceriffo della zona che potrebbe essere colpita (Florida, ndr), che saremo lì tutto il tempo necessario e ci assicureremo che abbiano tutto ciò di cui hanno bisogno”. Ha aggiunto l’uomo forte della Casa Bianca, secondo dichiarazioni riportate dai media. La collina.

Lunedì il presidente degli Stati Uniti ha approvato la dichiarazione dello stato di emergenza e l’erogazione degli aiuti federali. Secondo la Casa Bianca, la FEMA si sta già preparando per gli effetti della tempesta, compreso il pre-dispiegamento di parte del suo personale.

READ  La foto di Donald Trump ha già raccolto oltre 7 milioni di dollari per la sua campagna
I residenti di Tampa, in Florida, si preparano al passaggio di Adalia, 29 agosto 2023 — Miguel J. Rodriguez Carrillo/AFP

Il governatore della Florida Ron DeSantis ha avvertito, in una conferenza stampa, che se ti viene chiesto di evacuare, “devi farlo immediatamente”. “Sarà un uragano enorme.

Il capo dell’agenzia federale responsabile per la risposta ai disastri naturali (FEMA), Dean Creswell, ha esortato i residenti a rispettare le istruzioni e ha insistito affinché il punto fosse chiarito.

“Pochissime persone possono sopravvivere trovandosi sul percorso di una grande inondazione costiera, e questa tempesta sarà mortale se non ci allontaniamo dal pericolo e non la prendiamo sul serio”, ha detto.

Per precauzione, la Carolina del Sud e la Georgia hanno dichiarato lo stato di emergenza nel caso in cui l’uragano colpisse anche le loro terre più a nord.

Cuba è già stata colpita

Prima di continuare la sua folle corsa sul suolo americano, l’Adalia colpì duramente i Caraibi. Nella punta occidentale di Cuba, le forti piogge provocate dal passaggio dell’uragano Adalia, poi tempesta tropicale, hanno causato inondazioni in diverse zone e hanno privato dell’elettricità più di 200.000 utenti, di cui 90.000 a L’Avana, hanno annunciato le autorità.

Una strada allagata all’Avana, 29 agosto 2023 – YAMIL LAGE / AFP

“Ora dobbiamo agire con urgenza” per ripristinare l’elettricità, le comunicazioni e “raccogliere per distribuire quanto più cibo possibile”, ha affermato il presidente Miguel Diaz-Canel.

Le piogge, accompagnate da venti superiori a 110 km/h, sono cadute nella zona di produzione del tabacco della provincia di Pinar del Río, in particolare a Fueltabajo, dove si raccoglie il miglior tabacco dell’isola. In questa contea potrebbero essere state danneggiate circa 60.000 case.

READ  Aggiornamento epidemico nel mondo

Secondo i media, circa 8.000 persone hanno lasciato le loro case in previsione della tempesta e si sono rifugiate in rifugi o presso i loro parenti.

Articoli principali