Ottobre 25, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Influenza, GI, angina e raffreddore: buone o cattive notizie sul fronte covid?

Causa ed effetto – a differenza dell’inverno del 2020, nel pieno dell’epidemia di covid, erano assenti le solite malattie stagionali, e in questi giorni stanno tornando gastriti, tonsilliti e raffreddori. C’è una spiegazione per questo, che è piuttosto buona.

Niente pausa invernale quest’anno per malattie stagionali? A differenza dell’anno scorso, quando molte malattie solitamente presenti nella stagione fredda erano molto deboli, e addirittura estinte, i casi di influenza, raffreddore e gastroenterite hanno cominciato a manifestarsi già all’inizio dell’autunno.

Tutte le informazioni su

Tra il 13 e il 19 settembre, in Francia sono stati identificati 65 casi di infezione respiratoria acuta e 82 casi di diarrea acuta, una manifestazione del tratto gastrointestinale, per 100.000 abitanti, dettaglia l’ultimo bollettino settimanale del rete di guardie Responsabile studi medici. In ogni caso, il numero è in aumento. Se questo ritorno, ancora timido, non è per il momento motivo di preoccupazione, le ragioni per spiegarlo meritano cautela per le prossime settimane e mesi. Pur essendo, nonostante tutto, è sinonimo di “buone notizie” per alcune persone. Stiamo valutando.

Dai la colpa ai gesti della barriera?

Si noti che queste classiche malattie invernali stanno iniziando a diffondersi in un momento in cui l’epidemia di Covid è in rapido declino in Francia. Tuttavia, alcuni osservatori sostengono che le due tendenze siano inevitabilmente collegate. In altre parole, questo improvviso ritorno delle malattie stagionali è dovuto proprio alla calma osservata sul fronte Covid. “Abbiamo una ripresa dell’attività cerimoniale, attività gioiosa, raduni in piccoli luoghi senza indossare una mascherina, senza alcuna azione di barriera (…) tutto questo significa che alla fine abbiamo un aumento di queste malattie”, riassume il Dr. Jean-Philippe Danquin, GP di BFMTV. Sensazione generale rafforzata dalle conclusioni Datacovid-Ipsos اسة Studio In base a ciò, i francesi “Rilassare l’applicazione dei gesti di barriera mentre l’epidemia rallenta”.

I numeri per l’inverno 2020-2021 sono lì a dimostrare il nesso causa-effetto: divulgare gesti barriera e soprattutto indossare mascherine e lavarsi le mani, ma anche chiudere alcuni luoghi dove è importante mescolare, rallentando la circolazione. Delle solite epidemie invernali, che vengono trasmesse principalmente da goccioline respiratorie e aerosol.

READ  Vino Quebec: le note incerte del bouquet climatico

Leggi anche

  • Covid-19: attenzione alla “sindrome da vaccino”

Negli ultimi mesi, un altro fattore ha preoccupato i medici e potrebbe entrare ancora oggi nell’equazione delle malattie stagionali: la sindrome pollinica. Il termine in realtà si riferisce a pazienti che, una volta vaccinati in tutto o in parte, sono stanchi di sentirsi “a proprio agio” e si liberano da gesti barriera che rischiano di contrarre e trasmettere il virus. Come promemoria, l’80% dei microbi si trasmette attraverso il tatto, secondo l’Istituto nazionale per la prevenzione e l’educazione sanitaria, da qui la raccomandazione di lavarsi le mani regolarmente per evitare qualsiasi infezione.

“L’ecosistema viene rimesso a posto”

Mentre alcuni osservatori attribuiscono il ritorno di raffreddori e gastroenteriti naturali al rilassamento dei gesti barriera associati a “sindrome da vaccino”, Altri vedono il contrario “buone notizie”. Questo è in particolare il caso del dottor Gerald Kerczyk, medico d’urgenza all’Hôtel-Dieu (AP-HP) di Parigi e consulente di TF1-LCI. “Le epidemie di influenza infettiva e così via sono attualmente in ripresa, e questa è una buona notizia perché vediamo che c’è una sorta di competizione nell’ecosistema virale”, Ho avuto l’opportunità di spiegare lo scorso febbraio sulla nostra antenna. “Si chiama vita, è quello che sperimentiamo ogni anno e lì facciamo un dramma: non hai più l’influenza, non hai più lo stomaco perché il covid era così forte, l’influenza è tornata”Ha continuato a spiegare “Ciò significa che il virus Covid si sta indebolendo e che questo ecosistema viene rimesso a posto”. E insisti “Sì, è una buona notizia.” La gastroenterite può tornare.

“Le persone si permettono di vivere normalmente, così le malattie virali tornano”Il dottor Castadère è d’accordo Spedire.

READ  Demistificazione della sezione aurea - Scienza e vie

“Meno stimolazione immunitaria”

Dopo aver svernato in una “pausa” tra confinamento, coprifuoco, e potenziati gesti di barriera, il nostro sistema immunitario è pronto per questo e per il ritorno delle malattie stagionali? Sebbene sia innegabile che i francesi abbiano perso l’opportunità di rafforzare il loro sistema immunitario dall’inizio della pandemia, i medici non sembrano preoccuparsi degli adulti. Per i bambini, invece, la sanità pubblica francese prevede già quest’inverno un’epidemia di bronchiolite. “più di quello che si nota ogni anno” Perché “Meno stimolazione del sistema immunitario a causa della cattiva circolazione del virus” COVID-19. Come punto di riferimento, tra il 2018 e il 2019 sono state registrate fino a 6.000 visite al pronto soccorso a settimana. Un numero che non ha superato i 2000 paragrafi nel 2020.

sullo stesso argomento

Articoli più letti

Galleria fotografica di Emmanuel Macron in costume da bagno: la coppia presidenziale sporge denuncia

Perché SOS Medici inizia uno sciopero di 24 ore lunedì mattina?

Covid-19: i test verranno addebitati il ​​15 ottobre solo per coloro che non sono vaccinati, ha annunciato Jan Kastix

Gomme invernali o catene forzate: ecco la mappa dei reparti competenti

Elezioni in Germania: socialdemocratici in testa, dubbi sulla successione di Angela Merkel

Logo LCI
Difende l’ambizione dell’informazione
Gratuitoe
verificato Tutti possono accedervi grazie al reddito
annuncio .

Per aiutarci a mantenere questo servizio gratuito, puoi “modificare la tua scelta” e accettare tutti i cookie.

READ  Quando il sole permette ai vichinghi di uscire insieme