Maggio 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Incendio nello stabilimento minerario di un produttore di armi a Berlino, creando una nube tossica

Incendio nello stabilimento minerario di un produttore di armi a Berlino, creando una nube tossica

Enorme incendio in una fabbrica tedesca.
Schermata di Twitter – Nexta TV

Venerdì 3 maggio ha preso fuoco uno stabilimento metallurgico tedesco appartenente alla società industriale Diehl, che produce anche il sistema di difesa aerea IRIS-T SLM fornito da Berlino all’esercito ucraino.

Oggi, venerdì 3 maggio, è scoppiato un grave incendio in una fabbrica della Diehl Metallurgical Company. Lo ha riferito il quotidiano tedesco Immagine . Anche in questa fabbrica è stato segnalato un incendio Dai principali quotidiani tedeschi il mondo .

Il disastro ha mobilitato almeno 170 vigili del fuoco in una zona industriale situata a ovest della capitale tedesca, in via Am Stichkanal, nel quartiere di Berlino-Lichtfelde. Riportano i giornalisti locali Berliner Zeitung . In un videoclip pubblicato dal caporedattore Berliner Zeitung Tomas Kurjanovic, possiamo vedere chiaramente il logo dell’industriale Diehl sugli edifici in fiamme e un denso fumo nero.

Ha invitato i residenti a limitarsi

I venti che soffiano verso nord provocano la formazione di pennacchi di fumo nero sulla zona di Berlino. Questi potrebbero contenere in particolare, secondo il portavoce dei vigili del fuoco di Berlino, Adrian Fanzel, che lo ha citato ImmagineL’acido solforico e l’acido cianidrico erano immagazzinati in questo impianto di lavorazione dei metalli, il cui edificio di 2.000 metri quadrati ha preso fuoco su almeno quattro piani ed è parzialmente crollato. Ha aggiunto che i vigili del fuoco intervengono dall’esterno con tute protettive specifiche.

Il cantiere è stato completamente evacuato e finora non si sono registrati feriti tra gli operai. Tuttavia, uno dei vigili del fuoco ha riportato disagi a causa dell’elevato calore derivante dall’incendio.

READ  Gli Stati Uniti sono "estremamente preoccupati" per la presenza delle forze russe al confine con l'Ucraina

I residenti di Berlino sono stati allertati alla fine della mattinata della diffusione di una nuvola di fumo potenzialmente tossico e quindi pericoloso, e ad una vasta area vicino a Berlino è stato detto di isolarsi e di chiudere ermeticamente le finestre. Le zone interessate sono Steglitz Zehlendorf, Spandau e West Reinickendorf. I vigili del fuoco di Berlino hanno pubblicato su Twitter una mappa che mostra l’area in cui è probabile che si diffonda il fumo, accompagnata da istruzioni di sicurezza per i residenti.

Secondo la televisione tedesca RBB, l’incendio è scoppiato in una sala d’arte al primo piano del sito. Gli studenti delle scuole vicine sono rimasti confinati nelle loro case, in attesa che le loro famiglie venissero a prenderli.

Il produttore del sistema IRIS-T ha fornito all’Ucraina

L’industriale Diehl è anche responsabile della produzione di un sistema di difesa antiaerea, l’IRIS-T SLM, al centro del pensiero strategico dei paesi della NATO in Europa, che la Germania consegna all’esercito ucraino per difendersi dagli attacchi russi.

Secondo il sito web dei media specializzati Oryx, dall’ottobre 2022 la Germania ha già consegnato all’Ucraina 12 sistemi missilistici terra-aria IRIS-T SLM e 22 lanciamissili. Questo sistema di difesa è quindi stato fornito in grandi quantità dagli alleati occidentali di Kiev.

Queste batterie missilistiche sono anche al centro del progetto europeo di scudo antimissile, denominato European Sky Shield, guidato dalla Germania e che coinvolge 19 paesi, creando una base per appalti pubblici congiunti di sistemi di difesa antiaerea per i partner europei. . lo scorso dicembre, Rapporti EURACTIVLa Slovenia ha acquistato due sistemi IRIS-T SLM, per almeno 200 milioni di euro, secondo il quotidiano sloveno Delo.

READ  La misteriosa scomparsa dei cani circondati dalla lava ancora attiva