Giugno 13, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

In Tunisia, stato di incertezza dopo il fallimento delle elezioni legislative

In Tunisia, stato di incertezza dopo il fallimento delle elezioni legislative

Il fallimento delle elezioni legislative in Tunisia, che sabato ha registrato un tasso di astensione record superiore al 90%, è un affronto per il presidente Kais Saied, la cui opposizione ne chiede l’uscita, e che si trova delegittimato e molto debole nei suoi negoziati con il Fondo monetario internazionale. A proposito di un prestito cruciale per un’economia assediata. “Fallimento”titolava il quotidiano di domenica 18 dicembre Maghreb.

Il leader della principale coalizione di opposizione, Ahmed Najib Chebbi, ha invitato il presidente a farlo “Mi dimetto subito” Dopo aver annunciato un’affluenza di appena l’8,8% al primo turno del ballottaggio organizzato per il rinnovo della Camera dei Rappresentanti.

Secondo la Commissione elettorale tunisina, ha votato solo l’8,8% dell’elettorato, ovvero circa 803mila elettori su 9 milioni. Questa è la peggiore affluenza alle urne in Tunisia dalla rivoluzione del 2011 che ha rimosso dal potere il dittatore Zine El Abidine Ben Ali e ha inaugurato la prima democrazia nel mondo arabo.

“Grande smentita pubblica”

“È una massiccia negazione pubblica dell’operazione”.Ahmed Najib Chebbi, il leader della principale coalizione di opposizione tunisina, ha dichiarato domenica che Kais Saied è iniziato il 25 luglio 2021, quando ha congelato il parlamento e licenziato il suo primo ministro, prendendo tutto il potere. In un’intervista telefonica con Agence France-Presse.

Il 92% ha voltato le spalle al processo illegale che viola la costituzione.Seguono Chebbi, capo del Fronte di salvezza nazionale, a cui appartiene il movimento di ispirazione islamista Ennahda, il partito rabbioso di Said ed ex partito di maggioranza in Parlamento nei dieci anni successivi alla rivoluzione tunisina del 2011.

READ  Il ministero della Difesa britannico ha affermato che l'esercito russo si sta rafforzando intorno a Zaporizhia e Bakhmut

Ha invitato altri partiti politici a farlo “Accordo per la nomina di un giudice anziano” capace di Supervisionare le nuove elezioni presidenziali.

Per il politologo Hamadi Redissi, la bassissima affluenza alle elezioni legislative “Inaspettato perché anche la previsione più pessimistica era basata sul 30%” Come nel referendum sulla costituzione. “Una smentita personale del signor Saeed, che ha deciso tutto da solo.”ha aggiunto l’esperto, dicendo così “La sua legittimità è messa in dubbio”. Tuttavia, secondo questo esperto, in stallo, Frasi Non esiste alcun meccanismo legale per rimuovere il presidente. Nella nuova costituzione del 2022.

Il nuovo parlamento – che si formerà solo dopo un secondo turno all’inizio di marzo – non ha quel potere e può, nella migliore delle ipotesi, censurare il governo, ma solo dopo un iter lungo e complicato.

Metti alla prova le tue conoscenze generali scrivendo “il mondo”

Esplorare

Il DSF ha chiesto la mobilitazione di varie forze di opposizione, anche attraverso manifestazioni. Ma l’opposizione “debole e diviso” Tra il campo laico e progressista da un lato e l’alleanza dell’FSN che circonda Ennahda dall’altro, ha sottolineato Redisi. esistere “Ci sono poche possibilità che si uniscano finché non risolviamo la questione di Ennahda”.A proposito di questa formazione, ha aggiunto, a cui gran parte dei tunisini che inizialmente sostennero il golpe di Said, attribuirono i fallimenti economici e sociali dell’ultimo decennio.

I tunisini sono molto preoccupati per la situazione economica

Dopo il suo colpo di stato e poi lo scioglimento del parlamento, ha denunciato Basim per mesi “colpo di stato” Dall’opposizione, il presidente Saied ha adottato quest’estate una costituzione tramite referendum, che ha ridotto significativamente i poteri del parlamento. Ha anche riformato il sistema di voto seguito sabato alle elezioni legislative, vietando qualsiasi affiliazione politica dei candidati, la maggior parte dei quali sconosciuti, il che, secondo gli esperti, ha contribuito a ridurre la partecipazione.

READ  Il ritiro di Macky Sall preannuncia le speranze dei suoi sostenitori: la liberazione

La maggior parte dei partiti tunisini, incluso il Free Destourian Party (opposizione anti-islamista) di Abeer Moussa, ha boicottato le elezioni di sabato.

La crisi economica è da mesi la prima preoccupazione di una popolazione profondamente preoccupata per il continuo deterioramento delle proprie condizioni di vita: inflazione in accelerazione – quasi il 10% -, disoccupazione altissima, frequenti carenze di latte, zucchero e riso e un tasso di povertà che colpisce quattro su dodici milioni di tunisini. .

Anche il Dubai Shopping Festival non ha sbagliato a qualificarsi “rifiuto” – Questa volta internazionale – Il Fondo monetario internazionale (Fmi) ha rinviato al massimo ai primi di gennaio l’accordo definitivo su un nuovo prestito di 2 miliardi di dollari, richiesto dalla Tunisia e che avrebbe dovuto essere concesso lunedì 19 dicembre.

I risultati preliminari del primo turno delle elezioni legislative saranno annunciati lunedì.

Le Monde con AFP e Reuters