Febbraio 8, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il topo che cambia la foresta

Il Topo cervo Per esempio (Peromiscus maniculatus o topo della sera), ama la quercia e il pino bianco. Il Topo dal dorso rosso (Miodi gapperi), altri piccoli roditori, faranno altre scelte. Ma il comportamento reciproco cambierà completamente quando un predatore è vicino: lo sarà meno miglia Caricarsi di noci difficili da portare nella loro tana. Inoltre, predatori o meno, i più “timidi” preferiscono gli alberi più vicini al loro nascondiglio. E così via.

Conoscere queste interazioni permetterà di capire perché alcuni alberi vedono i loro semi diffondersi più ampiamente di altri. Ma potrebbe essere ancora più importante nel prossimo futuro prevedere quali specie di alberi “progrediranno” più velocemente verso nord man mano che il clima si riscalda.

Nel Maine, questa è l’esperienza che è stato implementato per dieci anni Nel Foresta sperimentale di Penobscot: I ricercatori hanno deliberatamente collocato lì ghiande di querce per testare meglio il comportamento di roditori e talpe. Il fatto è che il biologo Alessio Mortelletti e il suo team dell’Università del Maine in A recente ricercache questa è una domanda che i biologi non si pongono quasi mai: sebbene abbiano studiato a lungo le distanze che percorrono i semi – sul dorso o nelle zampe degli animali – Il ruolo che hai interpretato Il ” Personale di questi animali in larga misura È passata inosservata.

Quindi il biologo e il suo team hanno rintracciato alcuni di questi minuscoli animali con minuscoli impianti elettronici ogni estate per sette anni. Mettevano macchie colorate su querce lasciate in punti strategici, in modo che potessero distinguerle quando le trovavano a pochi metri di distanza – oa diverse decine di metri. Le telecamere permettono di individuare alcuni nascondigli attrezzati per seppellire le riserve per l’inverno.

READ  La Normandia, futura terra vinicola come nel medioevo, non è più fantascienza

Allo stesso tempo, questo è un fattore non riconosciuto nel ciclo di vita della foresta: alcuni semi vengono semplicemente trasportati dal vento, ma i semi più grandi hanno bisogno di un “carro” per essere trasportati ulteriormente. E questi veicoli sembrano avere una varietà di personalità… che a loro volta faranno la differenza nell’ambientazione della giungla.