Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il leader di Hezbollah afferma che la risposta all’assassinio del secondo uomo di Hamas a Beirut è “inevitabile”

Il leader di Hezbollah afferma che la risposta all’assassinio del secondo uomo di Hamas a Beirut è “inevitabile”

Il segretario generale di Hezbollah ha confermato, venerdì 5 gennaio, che la risposta all'attacco che ha ucciso il secondo uomo di Hamas a Beirut è stata “inevitabile”. Questo sciopero Un'operazione attribuita a Israele ha preso di mira l'appartamento dove alloggiava Saleh al-Arouri il 2 gennaio, nella periferia sud della capitale libanese, uccidendo il leader e altri sei funzionari e dirigenti di Hamas.

Questo scatto “La questione è seria e non rimarrà senza risposta”.Hassan Nasrallah ha avvertito in un discorso televisivo, sottolineando che il suo movimento reagirà a questa situazione “campo di battaglia”. Hezbollah, alleato di Hamas, lancia attacchi quotidiani contro Israele dal sud del Libano.

Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati In Libano, Hezbollah alimenta la rabbia contro Israele

Non possiamo tacere su una violazione di questa gravità perché significa che tutto il Libano sarà esposto”. Nel futuro, ha sottolineato Hassan Nasrallah. I nostri combattenti provengono da tutte le zone di confine (…) “Risponderemo a questa grave violazione.”, Ha aggiunto. Mercoledì il leader del movimento sciita ha tenuto un discorso in cui ha confermato che l'assassinio di Saleh Al-Arouri “Non la farà franca”senza ulteriori spiegazioni.

Lo sciopero di martedì è il primo dal 7 ottobre alla periferia della capitale libanese. Israele, che non lo ha richiesto, è stato immediatamente accusato da Hamas, Hezbollah e dal governo libanese. Anche un funzionario della difesa statunitense ha confermato che era effettivamente così “Sciopero israeliano”.

Israele afferma di cercare “la via verso una soluzione diplomatica”

Sebbene lo scontro a fuoco tra Israele e Hezbollah sia attualmente limitato alle zone di confine, si tratta del più sanguinoso dopo la guerra tra loro nel 2006. Le violenze hanno causato la morte di 175 persone in Libano, tra cui 129 combattenti di Hezbollah, e più di venti civili, secondo le stime.Esercito. Rapporto dell'Agenzia France-Presse. Nel nord di Israele sono stati uccisi nove soldati e cinque civili, secondo le autorità.

READ  Nelle Isole Faroe, il massacro di 1.400 delfini ha suscitato indignazione

Hassan Nasrallah ha affermato che gli attacchi compiuti dal suo partito hanno messo a rischio il Libano “In una posizione di forza” In caso di risoluzione della controversia sul confine con Israele “Dopo la fine dell'aggressione a Gaza”.

“Ora abbiamo un’opportunità storica per liberare completamente ogni centimetro della nostra terra libanese”.Ha aggiunto, riferendosi alle terre ancora occupate da Israele dopo il suo ritiro dal Libano meridionale nel 2000.

Leggi anche: Il materiale è riservato ai nostri abbonati L'assassinio di un potente leader di Hamas a Beirut fa temere un'espansione del conflitto

Il ministro della Difesa israeliano Yoav Galant ha detto venerdì che Israele “La via diplomatica è preferibile a quella militare”. Per riportare la calma al confine nord. “Ma siamo vicini al punto di svolta a clessidra”.ha aggiunto il signor Gallant in un video.

Gli inviati occidentali che lavorano per evitare le fiamme al confine tra i due paesi hanno proposto di risolvere la disputa sul confine tra Libano e Israele per ottenere la cessazione delle ostilità, secondo fonti diplomatiche occidentali..

il mondo