Febbraio 6, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Il Giappone cade davanti al Costa Rica dopo una scena triste!

La seconda giornata della fase a gironi del Mondiale 2022 è proseguita, domenica, alle 11, con un poster di Gruppo E. Dopo la sorprendente vittoria sulla Germania (2-1), il Giappone potrebbe diventare il secondo paese a qualificarsi agli ottavi, dopo la Francia, in caso di vittoria. Contro il Costa Rica, che la Spagna ha stravinto dall’inizio (0-7), gli uomini di Hajime Moriyasu si sono presentati con il 4-2-3-1 con Soma, Duane e Ueda, subentrati contro i tedeschi, davanti all’attacco. . Da parte sua, Luis Fernando Suarez ha optato per un 5-4-1 e ha apportato due modifiche rispetto alla sconfitta subita contro La Roja. Favorito su Martinez, Waston ha iniziato come terzino destro. Da parte sua, Torres ha sostituito Bennett a centrocampo.

Quali sono le prospettive di questo annuncio?

Allo stadio Ahmed Bin Ali di Al Rayyan, l’inizio della partita ha presentato uno spettacolo globalmente equilibrato. Se Ueda è stato vicinissimo a prendere la prima curva (secondo), allora Campbell ha risposto con un numero impressionante per insidiare la difesa giapponese (quinto). Molto attivo nei primi momenti, l’attaccante costaricano, che ha lavorato con l’Arsenal, ha mostrato tutta la sua determinazione e ha mostrato la sua grinta. A poco a poco, Samurai Blue ha preso il controllo delle operazioni e della tenacia. Un predominio che si rivela relativamente infruttuoso contro i Ticos, ben organizzati difensivamente. In un incontro molto spento, povero nelle occasioni in cui né Navas né Gonda si preoccupavano davvero (non c’era stato il tiro in porta nella prima stagione), le due formazioni si neutralizzavano logicamente a vicenda in contropiede.

Il Costa Rica è ancora vivo nonostante le scarse prestazioni!

Al ritorno dagli spogliatoi, Hajime Moriyasu ha logicamente apportato alcune modifiche per far uscire il Giappone da questo torpore. Invece di Ueda e Nagatomo, compaiono Asano e Hiroki Ito. Attivo dall’inizio, Asano trova Morita e quest’ultimo costringe Navas a una grande parata (46′). Più nettamente, la nazionale giapponese ha aumentato la pressione sui gol del portiere parigino. senza risultato. Di fronte all’innocuo, ma coraggioso Tikos, i giapponesi sono mancati di sottigliezza tecnica nell’ultimo gesto, come questo colpo di Soma ampiamente sfuggito dalla cornice del Costa Rica (57° posto) o questi calci di punizione molto imprecisi (62°, 72° posto) .

READ  Jorge Sampaoli (OM): 'Abbiamo perso l'ultimo gesto' contro il PSG in Ligue 1

Rimasto sotto controllo all’inizio dell’ultimo quarto d’ora, il Giappone ha continuato il suo monopolio sulla fustigazione ma alla fine ha ceduto con sorpresa di tutti. Approfittando della cattiva posizione di Yoshida e di un contrasto molto discutibile di Gonda, Fuller ha aperto le marcature con un tiro sinistro (1-0, 81esimo). Il Costa Rica, decisivo al primo tiro in porta, ha la sua costanza, come quest’ultima prestazione di Navas contro Kamada (88°). Con questa triste sconfitta, gli uomini di Hajime Moriyasu sono rimasti al secondo posto della classifica Gruppo E in attesa Il confronto tra Spagna e Germania domenica alle 20.. Meno attraente della nazionale tedesca, la nazionale giapponese ha ancora le sue possibilità di qualificarsi per gli ottavi di finale della competizione. Da parte sua il Costa Rica, terzo nel girone, è in pieno recupero.

– Trova l’intero incontro con il commento

Le formazioni ufficiali al calcio d’inizio

Giappone XI

XI del Costarica