Ottobre 1, 2022

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Guerra in Ucraina: un principe saudita ha investito silenziosamente 500 milioni di dollari in tre grandi compagnie energetiche russe all’inizio del conflitto

Arabia Saudita e Russia sono i leader del gruppo OPEC+, alleanza formata nel 2017 tra l’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC) e i produttori alleati.

I documenti hanno mostrato che la Saudi Investment Holding Company, controllata dal principe Alwaleed bin Talal, ha investito silenziosamente più di 500 milioni di dollari (490,15 milioni di euro) in tre grandi compagnie energetiche russe tra febbraio e marzo.

A febbraio, Kingdom Holding Company, che è posseduta al 16,9% dal fondo sovrano del Regno dell’Arabia Saudita, guidato dal principe ereditario Mohammed bin Salman, ha investito nei certificati di deposito internazionali di Gazprom e Rosneft per un valore di 1,37 miliardi di riyal (357,85). milioni di euro) e 196 milioni di riyal, rispettivamente. La società ha anche investito 410 milioni di riyal nei certificati di deposito americani di Lukoil tra febbraio e marzo, secondo i documenti finanziari depositati domenica.

Kingdom Holding Company non ha rivelato i dettagli degli investimenti, ma è probabile che la società stesse cercando attività sottovalutate, poiché diversi paesi occidentali hanno imposto sanzioni alle società russe. Una fonte che conosce Kingdom Holding ha affermato a giugno che lo stile di investimento di Alwaleed bin Talal si concentra su nuove opportunità che possono essere redditizie ma rischiose, oltre a trovare attività sottovalutate.

L’Arabia Saudita e altri stati del Golfo hanno finora affermato che stanno cercando di mantenere una posizione neutrale sulla guerra in Ucraina, frustrando alcuni funzionari occidentali nel loro tentativo di isolare economicamente la Russia dopo l’invasione dell’Ucraina a febbraio.