Marzo 2, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Globale – 15° mondiale dell'anno: elezione del miglior n. 12 del 2023

Globale – 15° mondiale dell'anno: elezione del miglior n. 12 del 2023

L’anno 2023 sta per finire. Fino al 27 dicembre, Rugbyrama affida a te il compito di eleggere il 15° Giocatore Mondiale dell'Anno. Questa domenica parleremo delle prime posizioni. Quindi chi pensi sia stato il più forte nel 2023?

Josua Toisova

Non presentiamo più Josoa Tuisova. Il versatile centrocampista, che può giocare anche sulla fascia, ha guidato il Lione la scorsa stagione. La sua influenza a centrocampo ha devastato le 14 migliori difese, ed era naturale per lui aspettare dietro le quinte durante la Coppa del Mondo. Ha iniziato la Coppa del Mondo in panchina, soffrendo di un lieve infortunio, prima di guadagnare slancio con il progredire della competizione. La partita contro l'Australia nella fase a gironi è considerata un esempio nel suo genere. Merita il suo posto in questo sondaggio, nonostante un infortunio al ginocchio che gli ha impedito di debuttare con il suo nuovo club, il Racing 92.

29 anni, 1,80 m, 113 kg

Con il Lione: ha giocato 16 partite, 15 titolari, 6 tentativi

Con le Fiji: giocate 7 partite, 5 presenze, 3 tentativi

Jordie Barrett

Il più giovane dei fratelli Barrett ha avuto una grande stagione. Ha raggiunto la finale della Coppa del Mondo dopo aver eliminato Irlanda e Argentina in finale. La sua prestazione in semifinale contro l'Argentina è stata eccezionale, sia in difesa (18 contrasti) che in attacco. Il No. 12 ha un pannello forse più ampio rispetto ai suoi concorrenti. A volte non esita a usare il piede, come in questo passaggio diagonale contro l'argentino Will Jordan, che meritava di meglio. Ha saltato la partita d'esordio contro la Francia e il gioco dei Blacks non è stato lo stesso.

READ  Jean-Michel Aulas ha paura della retrocessione di OL

26 anni, 1,96 m, 102 kg

Con gli Hurricanes: giocato 13 partite, 13 partite da titolare, 2 mete

Con la Nuova Zelanda: giocate 9 partite, 9 titolari, 2 mete

Bondi Aki

È senza dubbio il miglior numero 12 della Coppa del Mondo. Era straordinariamente competitivo, spesso il miglior giocatore irlandese in campo. La sua stagione con il Connacht è stata più difficile, ma a livello internazionale Bondi Ake ha dimostrato, nonostante i 33 anni, di essere ancora uno dei giocatori chiave del Clover XV. Il duello dei quarti contro Jordie Barrett si è rivelato a suo favore, ma non è bastato

33 anni, 1,78 m, 101 kg

Con il Connacht: 7 partite, 7 presenze, 2 mete

Con l'Irlanda: ha giocato 11 partite, ha giocato 9 partite, 7 tentativi

Jonathan Danty

Non è un caso che Jonathan Dante sia stato nominato tra i n.12 dell'anno. Un'altra stagione fantastica per La Rochelle, culminata con la vittoria della Coppa dei Campioni sul Leinster. Un incontro in cui ha segnato una meta e ha riportato Garry Ringrose al suo stile di contrasto. Molto richiesto da Ronan O'Gara e Fabien Galthie, Dante non ha giocato la prima partita contro la Nuova Zelanda. Ha poi acquisito slancio durante la Coppa del Mondo prima di giocare la sua migliore partita nei quarti di finale contro il Sud Africa. Non abbastanza per i Blues, che avranno ancora bisogno di lui nel prossimo Sei Nazioni.

31 anni, 1,81 m, 110 kg

Con La Rochelle: ha giocato 17 partite, ha giocato 15 partite da titolare, una meta

Con la Nazionale francese: ha giocato 8 partite, ha giocato 8 partite da titolare e ha effettuato 4 tentativi

Damiano de Allende

Damian de Allende è il campione del mondo. Per la seconda volta nella sua carriera. Dovremmo trovare altri argomenti? Come molti Springboks, De Allende era concentrato sulla Coppa del Mondo e, col senno di poi, quella potrebbe essere stata l'idea migliore. Ha giocato cinque partite da titolare, ha segnato una meta fondamentale contro la Francia nei quarti di finale ed è stato solido per tutta la competizione.

READ  Lionel Scaloni si calma dopo lo scontro con l'Olanda

32 anni, 1,89 m, 106 kg

Con il Sud Africa: giocate 8 partite, 8 titolari, 2 mete

Hai tempo fino al 27 dicembre alle 23:59 per votare (una sola volta). Amici entusiasti, fate la scelta giusta!