Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Francia Travaglio, SMIC, assenze per malattia per aborto spontaneo, invalidità… Cosa cambia dal 1° gennaio 2024

Francia Travaglio, SMIC, assenze per malattia per aborto spontaneo, invalidità… Cosa cambia dal 1° gennaio 2024

1. France Travel è stata sostituita da Pôle Emploi

Uscire dal centro per l'impiego. Gli utenti dovranno ora fare i conti con France Travail, una rete che comprende, in quello che sembra un enorme impianto di gas, l'ex Anpe, il Cap emploi e le missioni locali. Si tratta di una delle prime disposizioni della cosiddetta legge sulla “piena occupazione”, adottata il 14 novembre, nonostante le proteste degli eletti di sinistra, che hanno denunciato il testo. “guerra sociale”in particolare a causa delle misure rivolte ai beneficiari del RSA (Reddito di Solidarietà Attiva).

Dal 1° gennaio 2025, cioè tra un anno da oggi, le persone che richiedono una RSA al CAF si ritroveranno automaticamente iscritte a France Travail, e dovranno firmare un “contratto di associazione” che impone loro, salvo casi particolari, lavorano cinque dieci ore settimanali e sono soggetti a una procedura denominata “sospensione-riempimento”, che interrompe loro l'indennità in caso di mancato rispetto dei loro obblighi.

2. Rivalutazione annua del salario minimo: +1,13%

1.766,92 euro lordi al mese oppure 1.398,69 euro netti per 35 ore settimanali. È questo il nuovo importo della SMIC (crescita del salario minimo), che passerà da 11,52 euro a 11,65 euro l'ora, ovvero un aumento mensile di soli 15,62 euro (+1,13%, come prevede il decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale Il 21 dicembre 2023). Nel 2023, oltre il 17% (3,1 milioni) dei dipendenti riceverà il salario minimo (soprattutto donne), gran parte dei quali lavorerà a tempo parziale.

Ha chiesto: “Chi siamo noi per credere che più di 3 milioni di dipendenti lavorano senza qualifiche o esperienza? Pertanto, i datori di lavoro traggono vantaggio solo perché beneficiano delle qualifiche senza pagarle.era stato confermato lo scorso dicembre nelle colonne UmanitàL’economista Henry Sterdiniak afferma: La retribuzione deve riflettere meglio il beneficio sociale delle occupazioni “, Mentre quello “La crisi sanitaria ha dimostrato il ruolo dei primi in servizio ».

Da gennaio 2021, il salario minimo è aumentato del 12,4%, mentre l’inflazione ha raggiunto il 12,5%, ovvero un virtuale mantenimento del potere d’acquisto, come ha osservato il cofondatore di Dismayed Economists.

3. Buoni pasto che potranno comunque essere utilizzati per acquistare generi alimentari

I buoni ristorante potranno ancora essere utilizzati per acquistare verdure o confezioni di riso nei supermercati. Gennaio 2024, infatti, dovrebbe segnare la fine dell’utilizzo dei buoni pasto per l’acquisto di prodotti alimentari da cucinare. Alla fine ciò non accadrà, poiché Olivia Gregoire, ministro delle Piccole e medie imprese, ha deciso di prorogare questa esenzione fino al 31 dicembre 2024.

READ  Goldman Sachs taglierà fino a 4.000 posti di lavoro

Una decisione sotto forma di ritiro, dopo l'entusiasmo del pubblico suscitato dall'annuncio di Bruno Lemerre lo scorso novembre. Il ministro dell’Economia aveva infatti annunciato, in un contesto di prezzi in aumento, l’intenzione di porre fine a questa misura attuata nel 2022, che mira a limitare gli effetti dell’inflazione alimentare sui lavoratori.

4. Auto elettriche: offerta di noleggio a lungo termine

Per 100 euro al mese è ora possibile, a determinate condizioni, noleggiare un'auto elettrica per un lungo periodo. L’offerta, una promessa elettorale del candidato Macron, che mira a consentire alle famiglie più modeste di passare all’elettricità, si distingue come una misura chiave del suo piano che mira a ridurre le emissioni di gas serra francesi del 55% entro il 2030.

Chi ne trarrà realmente beneficio? Un numero ristretto di persone Al momento, l'offerta è inizialmente destinata ai conducenti pesanti attivi (più di 8.000 chilometri all'anno o che vivono a più di 15 chilometri dal luogo di lavoro) e il cui reddito fiscale per azione è inferiore a 15.400 euro all'anno .

Una piattaforma intitolata ” Il mio noleggio elettrico » È pensato per i candidati idonei, che dovranno poi contattare le società di noleggio approvate del settore privato. Le prime chiavi verranno distribuite a gennaio.

Secondo l'Eliseo, tra i 4 e i 5 milioni di persone saranno interessate da un parco che comprende, per il 2024, tra le 20.000 e le 25.000 auto a noleggio, e 40.000 auto nel 2025. Numeri molto inferiori alle 100.000 auto elettriche annunciate dal presidente durante la campagna presidenziale. Paese.

“Questo interessa a così poche persone che si tratta principalmente di marketing; Ha espresso il suo rammarico al riguardo lancio Karima Deli, presidente della commissione trasporti e turismo del Parlamento europeo. Serve soprattutto una risposta seria alle ferrovie e ai trasporti pubblici, perché sono queste le vere risposte che i francesi aspettano in tema di mobilità. »

5. Disabilità e perdita di indipendenza: creazione di MaPrimeAdapt, una riforma globale degli aiuti esistenti

READ  Un giudice espelle Carlos Ghosn dalla sua residenza a Beirut

Consentire alle persone con disabilità o perdita di autonomia di migliorare l'accessibilità della propria abitazione: questo l'obiettivo dichiarato di MaPrimeAdapt, un aiuto destinato alle condizioni di mezzi, e mira a finanziare lavori, come la ristrutturazione di un bagno, la costruzione di una scala – l'ampliamento dell'ingresso porta fino al 50% o 70% del volume dei lavori di adattamento.

Criteri di ammissibilità: tasso di disabilità maggiore o uguale al 50%, età compresa tra 60 e 69 anni con comprovata perdita precoce di indipendenza, o età pari o superiore a 70 anni, indipendentemente dal livello di dipendenza o indipendenza.

Tuttavia, il programma MaPrimeAdapt è solo una revisione di tre aiuti già esistenti, che sostituirà a partire dal 1° gennaio 2024, vale a dire l’aiuto “Easy Living”, distribuito dall’Agenzia nazionale per l’edilizia abitativa (Anah); Interventi del Fondo Nazionale di Assicurazione Vecchiaia (CNAV) per l'adeguamento degli alloggi degli anziani e crediti d'imposta per alcune tipologie di lavoro.

6. Aborto spontaneo: assenza per malattia senza periodi di attesa

Le donne che prendono un congedo per malattia dopo un aborto spontaneo non saranno soggette a detrazione dallo stipendio. La legge del 7 luglio 2023, che mira a “sostenere meglio le donne dopo un aborto spontaneo”, pone fine al periodo di attesa per l’indennità giornaliera imposta in caso di congedo per malattia tradizionale.

Questa misura dovrebbe applicarsi ai professionisti del settore pubblico e privato e alle professioni agricole indipendenti e autonome.

Circa 200.000 donne ogni anno in Francia sono colpite da aborti spontanei, un calvario i cui effetti fisici e psicologici, spesso sottovalutati da chi li circonda, sono fonte di disagio crescente e meglio documentato.

7. Lotta alla violenza in famiglia: la Giustizia istituisce centri specializzati

Si tratta di una delle riforme attuate dal Ministero della Giustizia nel 2023. Prevede la creazione di centri specializzati per combattere la violenza all'interno della famiglia In tutti i tribunali e nelle corti d'appello. La loro missione è composta da giudici, pubblici ministeri, direttori dei dipartimenti della cancelleria giudiziaria, cancellieri e assistenti avvocati, e il loro compito sarà quello di garantire un'azione coordinata e rapida da parte di tutti gli attori giudiziari e dei loro partner.

A fronte di una piaga che ha portato a 49.616 condanne nel 2022, con un aumento del 123% rispetto al 2017 (22.206 condanne), questa misura è considerata poco ambiziosa agli occhi delle associazioni che operano nel settore, mentre l’istituzione di “giurisdizioni giudiziarie” specializzate ” è stato considerato un passo poco ambizioso. Promessa elettorale di Emmanuel Macron nel 2022.

READ  Cosa risparmieranno di più i francesi nel 2023?

8. Forte aumento dei prezzi dei francobolli

La Poste ha preso l'iniziativa di annunciare la notizia lo scorso luglio. La bolletta non sarà meno cara per i clienti, che dal 1° gennaio dovranno pagare di più i loro francobolli, il cui aumento ammonta in media all'8,3%. Per quanto riguarda il bollino verde, il cui prezzo varia da 1,16 euro a 1,29 euro, rappresenta un aumento dell'11,20%.

La Poste ha motivato questa decisione con “Il contesto dell'inflazione e del calo dei volumi di posta”.

9. Impegno nella raccolta differenziata: generalizzazione ai singoli individui

A partire dall'1Lui è A gennaio i rifiuti alimentari non potranno più essere smaltiti con i rifiuti domestici. “La raccolta differenziata dei rifiuti biologici sarà generalizzata e coinvolgerà tutti i professionisti e i privati”.Possiamo leggere sul sito del governo. Quindi ogni famiglia deve compiere i passi necessari per creare una casa “Ordina la soluzione dalla fonte”, “Se lo è”. Contenitore per compost personale o contenitore per la raccolta differenziata ». Una misura che rientra nella Legge sull’Antispreco e sull’Economia Circolare (Legge AGEC), adottata nel 2020, con l’obiettivo di contrastare lo spreco alimentare.

Tuttavia, molte delle comunità responsabili del loro sviluppo non sono preparate ad affrontare questa trasformazione, in parte per ragioni finanziarie. Si stima che circa venti milioni di francesi beneficino della soluzione. Ciò rappresenta un terzo della popolazione”. Così è stato confermato, in UmanitàNicolas Garnier, Delegato Generale di Amorce, che sostiene le comunità in transizione.

10. Premi di formazione: aumento dei token

Trenta centesimi in più l'ora. Pertanto, il salario minimo legale per i tirocinanti assunti all'interno delle aziende aumenterà, a partire dal 1° gennaio, da 4,05 euro a 4,35 euro per ora di presenza fisica. La ricompensa dei tirocinanti rappresenta il 15% del massimale di previdenza sociale e le modifiche ad essa vengono monitorate.