Aprile 16, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Fonti Usa indicano che il sabotaggio potrebbe essere stato compiuto da un “gruppo filo-ucraino”

Alla fine di settembre sono state rilevate quattro massicce fughe di gas precedute da esplosioni sottomarine nei gasdotti che collegano la Russia alla Germania, tutte in acque internazionali.

par
Adrian Golm

pubblicato aggiornare

Nuove informazioni esaminate e rivelate dalle autorità statunitensi Il New York Times indicare che AGruppo filo-ucrainoPotrebbe essere responsabile del sabotaggio dei gasdotti Nord Stream 1 e 2, sono state danneggiate da quattro esplosioni subacquee lo scorso settembre.

Queste nuove informazioni possono indicare che questo gruppo può essere composto da “Oppositori di Vladimir PutinRussi e ucraini, senza specificare a quale organizzazione appartengano o nominare i loro sponsor. Secondo il quotidiano, le autorità statunitensi hanno annunciato che “noNessuna provaChe il governo ucraino era direttamente coinvolto nell’operazione e che i suoi partecipanti hanno agito sotto la sua supervisione. Hanno anche indicato di non saperloMolto sugli aggressori e le loro affiliazioni».

Questo contenuto non è accessibile.

L’operazione di sabotaggio contro questi due gasdotti che collegano la Russia con la Germania passando sotto il Mar Baltico, scavalcando così la rete di distribuzione ucraina, è stata effettuata nel settembre 2022 quando quattro ordigni esplosivi hanno distrutto i due gasdotti per oltre 70 metri. L’intelligence indica che questi carichi sono stati posizionati da subacquei esperti, ma “Non sembra funzionare per i servizi segretiNon è escluso che abbiano ricevuto in passato un addestramento militare specializzato.

I funzionari statunitensi si sono rifiutati di rivelare la natura di queste informazioni, come sono state raccolte o persino l’attendibilità delle prove in esse contenute. Lascia aperta la possibilità che l’operazione sia stata condotta ufficiosamente da un’entità con collegamenti con il governo ucraino oi suoi servizi di sicurezza.

READ  Accusée de crimes de guerre dans la ville de Boutcha, la Russie nie et demande un débat au Conseil de sécurité de l'ONU

Leggi anche – Nord Stream 2: un giornalista americano accusa Washington di sabotaggio

Guarda anche – Il gasdotto Nordstream 2 è stato “sabotato”, afferma l’istruttoria svedese

La Russia è stata inizialmente accusata

Il sabotaggio dei gasdotti è oggetto da mesi di molte speculazioni. Funzionari europei hanno affermato pubblicamente che l’operazione è stata probabilmente guidata dallo stato, a causa dell’astuzia usata dagli autori nel posizionare e far esplodere esplosivi sul fondo del mare. baltico senza essere individuato. Le autorità statunitensi non hanno fatto ipotesi sul coinvolgimento di un paese. In un primo momento, i paesi occidentali hanno suggerito che la Russia potrebbe essere responsabile di questo sabotaggio. Il principale punto debole di questa ipotesi è che non ci sono buoni motivi per Mosca per attaccare i gasdotti che sono un’importante fonte di reddito e un mezzo di pressione sugli europei. Le autorità statunitensi si sono affrettate ad ammettere di non aver trovato alcuna prova del coinvolgimento del governo russo nell’attacco.

Si riteneva che l’Ucraina avesse una guida migliore. Kiev si è opposta a questi progetti fin dall’inizio, rendendo più facile per la Russia venderli Gas In Europa, scavalcando il suo territorio e usando la sua influenza sui governi occidentali per ridurre il loro sostegno all’Ucraina. I funzionari ucraini affermano di non aver avuto alcun ruolo nell’attacco e di non sapere chi l’abbia effettuato.

Questo contenuto non è accessibile.

La Russia ha accusato Washington di essere dietro questo sabotaggio. Il mese scorso, il famoso giornalista investigativo americano Seymour Hersh Ha raccolto l’accusa e ha affermato sul suo blog che gli Stati Uniti erano responsabili dell’operazione. Ha spiegato che l’ordine è stato emesso per ordine del consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivaned è stato eseguito da sommozzatori della Marina degli Stati Uniti con l’aiuto della Norvegia, senza fornire alcuna prova o citare alcuna fonte.

READ  minacce di espulsione, degli studi africani rifugiati in Francia pour fuir le conflit racontent leur désarroi

Leggi anche – Nord Stream: Al momento, gli investigatori tedeschi non hanno “prove” del sabotaggio russo

Anche la nuova ipotesi del coinvolgimento di un gruppo parastatale non è suffragata da fonti specifiche, né dal minimo indizio di prova. I funzionari americani hanno affermato che c’erano ancora lacune significative in ciò che la loro comunità di intelligence sapeva dell’operazione. Sottolineano, tuttavia, che questa ipotesi potrebbe essere la prima prova significativa emersa da diverse indagini. Se vero, potrebbe avere conseguenze politiche all’interno della coalizione occidentale che sostiene l’Ucraina di fronte all’invasione russa.

L’ipotesi di un coinvolgimento di Kiev in un sabotaggio, diretto o indiretto, potrebbe in particolare sconvolgere i già delicati rapporti traUcraina e Germaniache ha accettato di costruire gasdotti e la cui parte del parere non sempre sostiene con grande entusiasmo l’aiuto del proprio paese agli ucraini.