Maggio 19, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Elon Musk parla del decollo previsto per stasera della navicella spaziale Starliner progettata dalla Boeing

Elon Musk parla del decollo previsto per stasera della navicella spaziale Starliner progettata dalla Boeing

La Starliner dovrà quindi attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale mercoledì intorno alle 05:00 GMT e rimanervi per poco più di una settimana, prima di riportare i suoi occupanti sulla Terra.
Joe Skipper/Reuters

Questa missione di prova dovrebbe consentire a Boeing di dimostrare che la sua nave è sicura prima di iniziare missioni regolari sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) quattro anni dopo SpaceX.

Il conto alla rovescia è iniziato: dopo anni di successivi rinvii, lunedì sera la navicella spaziale Starliner della Boeing dovrebbe decollare per la prima volta con a bordo gli astronauti, diretta alla Stazione Spaziale Internazionale, entrando così a far parte del club molto speciale delle astronavi che hanno trasportato esseri umani. L’azienda sta svolgendo un ruolo importante in questa missione di prova finale, che dovrebbe consentirle di dimostrare che la sua nave è sicura prima di iniziare missioni regolari sulla Stazione Spaziale (ISS) quattro anni dopo da SpaceX.

Solo poche navi americane hanno trasportato astronauti in passato. La capsula Dragon di SpaceX si è aggiunta a questo elenco nel 2020, succedendo ai leggendari programmi Mercury, Gemini, Apollo e Space Shuttle. Dopo che quest’ultimo si è fermato nel 2011, gli astronauti della NASA sono stati costretti a viaggiare a bordo della navicella spaziale russa Soyuz. Per porre fine a questa dipendenza, nel 2014 l’agenzia spaziale statunitense ha firmato un contratto del valore di 4,2 miliardi di dollari con Boeing e di 2,6 miliardi di dollari con SpaceX per lo sviluppo di nuove navi.

Nonostante questa differenza di finanziamento. “Il progetto SpaceX è terminato quattro anni prima” Il suo rivale non ha mancato di richiamare lunedì l’ex capo della startup, Elon Musk. “Troppi manager della Boeing non sono tecnici”.mangiare.

READ  Giochi Xbox GoldenEye 007 disponibili, uscita imminente? | Xbox One

Una volta che Starliner sarà operativo, la NASA vuole alternare i voli SpaceX e Boeing per traghettare i suoi astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale. Dopo il ritiro della Stazione Spaziale Internazionale nel 2030, le due navi potrebbero essere utilizzate per trasportare esseri umani verso future stazioni spaziali private, che diverse aziende americane stanno già progettando di costruire.

A bordo ci sono i veterani dello spazio

Il decollo degli astronauti americani Butch Wilmore e Sonny Williams è previsto lunedì alle 22:34 da Cape Canaveral in Florida (martedì alle 02:34 GMT) a bordo della capsula Starliner, che sarà spinta in orbita da un razzo Atlas V dell’ULA . gruppo.

Ognuno di questi veterani, entrambi della Marina americana, ha visitato due volte la Stazione Spaziale Internazionale, su uno space shuttle e poi su una navicella spaziale russa Soyuz. Ma questa volta, “Tutto è nuovo, tutto è unico, la nave stessa, il modo in cui vola.”,Souligne Butch Wilmore. “Non credo che nessuno di noi oserebbe sognare di partecipare al viaggio inaugurale di una nave nuova di zecca.”Ha esultato insieme al collega.

Previsioni meteo favorevoli al lancio 95%

Per la NASA, che ha richiesto questo veicolo dieci anni fa, anche la sfida è grande: avere un secondo veicolo oltre a quello di SpaceX per trasportare gli astronauti americani. “molto importante”Lo ha confermato Dana Weigel, responsabile del programma della Stazione Spaziale Internazionale. Questa capacità consentirà di rispondere meglio ad esso “Diversi scenari” Ha spiegato che si tratta di emergenze, ad esempio, in caso di problemi su una delle navi.

Una volta nello spazio, gli astronauti devono testare manualmente la navicella spaziale. Lo Starliner dovrà quindi attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale mercoledì intorno alle 05:00 GMT e rimanervi per poco più di una settimana, prima di riportare i suoi occupanti sulla Terra. La NASA ha avvertito che durante questa missione potrebbero verificarsi eventi imprevisti, poiché si tratta di un volo di prova volto ad apportare le modifiche finali. Tuttavia, il successo di questa missione sarebbe molto gradito per la Boeing, che è stata tormentata da problemi di sicurezza sui suoi aerei e il cui programma di sviluppo dello Starliner si è trasformato in una saga segnata da spiacevoli sorprese e battute d’arresto.

READ  Starfield limitato a 30fps su Xbox Series X? È imperdonabile

Fallimenti consecutivi

Nel 2019, durante il primo test senza equipaggio, non è stato possibile rimettere la capsula sulla giusta rotta e restituirla senza raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale. Poi, nel 2021, mentre il razzo era sulla rampa di lancio per ritentare il volo, un problema con le valvole intasate nella capsula ha portato a un altro ritardo. La nave vuota è riuscita finalmente a raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale nel maggio 2022.

La Boeing sperava quindi di riuscire a realizzare il primo volo con equipaggio nello stesso anno. Ma i problemi scoperti tardi, in particolare con i paracadute che trattengono la capsula nell’atmosfera, hanno causato ancora una volta ritardi. “C’erano una serie di cose sorprendenti che abbiamo dovuto superare.”Il direttore della Boeing Mark Nappi ha detto in una conferenza stampa: Ma “Questo ha reso le nostre squadre molto forti.”Ha confermato. “Ci volevano dieci anni per sviluppare un veicolo spaziale per gli esseri umani.”Ha aggiunto.