Settembre 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

È morto Richard Trumka, presidente della potente federazione sindacale AFL-CIO

La causa della morte non è stata immediatamente resa nota.

Trumka, che guida l’AFL-CIO dal 2009, è noto per i suoi discorsi infuocati e i feroci attacchi alle multinazionali americane. Era un sostenitore vocale dei candidati democratici e un critico dei repubblicani, e i leader laburisti e democratici lo hanno elogiato e hanno offerto le sue condoglianze giovedì.

“Rich Trumka ha dedicato tutta la sua vita ai lavoratori, dal leader dei minatori degli Stati Uniti alla sua impareggiabile leadership come voce del movimento operaio americano”, ha dichiarato in una nota il direttore delle comunicazioni di AFL-CIO, Tim Schlitner. “È un incrollabile difensore dei diritti dei lavoratori, della sicurezza sul posto di lavoro, degli affari incentrati sul lavoro, della democrazia e altro ancora. È un padre, un nonno, un marito, un fratello, un allenatore, un collega e un amico devoti.

“Mi sono svegliato oggi con alcune tristi, terribili notizie sulla morte di un grande amico, il ricco Drumka, che ci ha lasciato questa mattina”, ha detto il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer sul pavimento del Senato mentre la sua voce si spezzava mentre si teneva una conferenza per comporre musica. “I lavoratori americani hanno perso un soldato serio in un momento in cui ne abbiamo più bisogno”.

“Il ricco Trumca era il popolo lavoratore d’America”, ha detto.

Ray Curry, il nuovo presidente della United Auto Workers’ Union, ha dichiarato: “Gli uomini e le donne che lavorano ricorderanno questo grande uomo come un faro di luce durante questo calvario”.

Giovedì il presidente Joe Biden ha parlato della morte di Trumka alla Casa Bianca, definendolo un “buon amico intimo e personale”.

READ  Gli incendi boschivi occidentali minacciano migliaia di case, drenando risorse

Trumka era ora un leader non solo su progetti economici come il progetto di legge sulle infrastrutture presentato al Congresso, ma anche sui progetti di legge sui diritti di voto approvati dalla leadership democratica.

“Non c’è democrazia senza diritto di voto. Non c’è democrazia senza diritto di formare un sindacato. Non c’è niente di meno che la nostra libertà”, ha detto nel suo discorso finale il mese scorso.

I suoi attacchi ai repubblicani possono dimostrare la sua ingegnosità e il suo interesse. Quando Scott Walker ha perso la sua candidatura per la rielezione nel 2018, cosa che ha spinto i governatori del Wisconsin a privare i dipendenti pubblici del diritto alla contrattazione collettiva, Trumca ha rilasciato una dichiarazione di una sola frase che chiamava semplicemente “Scott Walker una vergogna nazionale”.

Ma Trumca potrebbe anche criticare i Democratici e le loro politiche se credono che li stiano danneggiando Lavoratori. Era un critico convinto e di lunga data del NAFTA, un accordo commerciale con Canada e Messico approvato durante l’amministrazione Clinton. Ha elogiato l’accordo USA-Canada-Messico (USCMA) negoziato dal presidente Donald Trump.

“Il NAFTA è stato scritto per quanto sopra. Ha arricchito le aziende a spese delle famiglie lavoratrici in tutto il Nord America”, ha scritto. Paragrafo di commento Si riferisce alla colonna USCMA sulla CNN nel 2019.

Mentre Trumca era un feroce critico dell’America aziendale, giovedì la Camera di Commercio degli Stati Uniti lo ha elogiato.

“Siamo profondamente rattristati dalla scomparsa di Richard Trumka, un uomo onesto che si è guadagnato il rispetto e l’ammirazione di chiunque abbia lavorato con lui, soprattutto come combattente e avvocato serio”, ha detto Suzanne Clark. Amministratore Delegato e Presidente della Camera. “Abbiamo goduto di molti anni di solide partnership basate su un vivace dibattito su priorità condivise e un comune desiderio di migliorare la nostra nazione”.

READ  La protezione del vaccino Pfizer contro l'infezione scende al 64% in Israele

Trumka, figlio di un minatore di carbone a Nemocolin, in Pennsylvania, a sud-est di Pittsburgh, andò a lavorare nelle miniere da giovane. Ma è andato al college e alla scuola di legge e subito dopo la laurea in legge è diventato un avvocato dipendente nell’ufficio di Washington del sindacato dei lavoratori minerari degli Stati Uniti.

Divenne la persona più giovane ad essere eletto presidente dell’UMWA nel 1982 all’età di 33 anni e guidò il sindacato in una serie di scioperi per i successivi 13 anni.

È diventato segretario-tesoriere dell’AFL-CIO nel 1995, la seconda carica più alta dell’organismo sindacale. Ed era una voce più dura e pubblica per il sindacato rispetto a John Sweeney, il presidente più riservato dell’organizzazione all’epoca.

Elizabeth Schuler, che è stata eletta segretaria-tesoriere del comitato quando Trumca è stato eletto presidente nel 2009, assumerà le funzioni di capo della federazione in base alla sua costituzione. Il consiglio esecutivo dell’AFL-CIO dovrebbe selezionare un sostituto permanente alla fine di questo mese. Se Schuler sarà eletta, sarà la prima donna a ricoprire il ruolo di capo dell’organizzazione.

Correzione: questo argomento in questa storia è stato aggiornato per descrivere accuratamente l’AFL-CIO. Storia Aggiornato con ulteriori informazioni sulla reazione e di base.

Christine Wilson e Carl de Vries della CNN hanno contribuito al rapporto.