Luglio 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Come la dottoressa Clara Nelst si scontra con l’arte e la scienza

Come la dottoressa Clara Nelst si scontra con l’arte e la scienza

Ma il rilevatore è più complesso di quanto si possa pensare. “Il rilevatore è composto da diversi strati diversi”, spiega. “Lo descriviamo spesso come cipolle.” Al centro c’è un dispositivo di localizzazione che traccia le particelle che lo attraversano. I calorimetri misurano quindi l’energia persa dalla particella mentre viaggia, spesso fermando le particelle, e i rilevatori di identificazione delle particelle identificano le particelle, solitamente misurando la loro massa.

Nel primo strato, il cuore del rilevatore, si trova il rilevatore di pixel del Dr. Nelist, che fa parte dell’esperimento ATLAS al CERN. Lo strato di rilevamento, quindi deve essere incredibilmente preciso in termini di area in cui misuriamo dove sono finite queste particelle.

È qui che il puro successo del Large Hadron Collider si ritorce contro gli scienziati, poiché il numero di particelle che passano attraverso il rilevatore è estremamente elevato, ma ciascuna di queste particelle provoca danni al rilevatore. “Abbiamo una concorrenza amichevole secondo cui quanto meglio funziona l’acceleratore, tanto più velocemente i nostri rilevatori si deterioreranno. Quindi dobbiamo progettare versioni più recenti in grado di gestire l’aumento dei danni da radiazioni. È un processo costante di progettazione e aggiornamento in termini di robustezza e sensibilità, “, spiega. “Quello che vogliamo fare è creare il design più potente che funzioni anche in modo molto rapido e molto accurato.”

Tuttavia, non ha dimenticato il suo amore per la lingua inglese e continua a sfruttare il suo talento per la lingua attraverso il suo lavoro nella comunicazione scientifica. È conosciuta soprattutto per i suoi video Su TikTok E Instagram. “La comunicazione scientifica è un modo per garantire che gli altri imparino il tipo di lavoro che svolgiamo, facciano domande e non si sentano sciocchi al riguardo”, spiega. “Perché tutti sono partiti da un punto in cui non sapevano cosa stesse succedendo.”

READ  Atelier Filo [Fête de la science] Mediateca a Tonkin Villeurbanne sabato 14 ottobre 2023

“Ho avuto delle opportunità grazie a mio padre e cose del genere”, continua. “Voglio poter dare agli altri l’opportunità di vedere cosa facciamo.”

Foto: Ankita Das

Perchè è importante questo tipo di lavoro?

A questo punto della sua carriera, il lavoro della dottoressa Nelst si è spostato più verso l’analisi dei dati che verso la costruzione di rilevatori, e ora studia i quark top. “Anche se è stato scoperto nel 1995, c’è ancora molto da imparare al riguardo, e potrebbe aiutarci a capire cos’è la materia oscura”. È anche professore assistente di fisica presso l’Università di Università di Amsterdam.

Il suo entusiasmo per il suo lavoro è evidente. “Ciò che mi piace davvero del lavoro che svolgiamo è che ne derivano così tanti progressi tecnologici”, afferma. “Non li pianifichiamo all’inizio. È solo il fatto che quando si riuniscono migliaia di persone curiose e che vogliono progettare rilevatori o acceleratori o metodi di elaborazione dati migliori, arrivano una serie di nuovi sviluppi. E poiché è il CERN , non registriamo alcun brevetto. È “Non è progettato per fare soldi. Lo stiamo solo diffondendo”.

Dalla tecnologia medica agli sviluppi delle comunicazioni fino a… Internet come lo conosciamoè quasi impossibile elencare tutte le invenzioni e innovazioni provenienti dal CERN o dai dati dell’organizzazione.

“Mi piace il fatto che, anche se non ci sto lavorando specificatamente, riesco ad alimentare e supportare l’innovazione che aiuterà le persone a vivere una vita migliore.”