Giugno 18, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Chi ha diritto a questo risarcimento?

Chi ha diritto a questo risarcimento?

I dipendenti del settore privato che hanno contribuito a vari fondi pensione possono ricevere un bonus pensionistico. Chiamato anche indennità di pensione, questo bonus viene pagato dal datore di lavoro a qualsiasi dipendente che eserciti i propri diritti pensionistici. Per beneficiarne, però, è necessario che siano soddisfatte alcune condizioni.

Va notato che non tutte le persone che hanno lavorato nel settore privato meritano questa ricompensa. In particolare, per essere titolare di diritti è necessario soddisfare determinati criteri. Innanzitutto è necessario che tu abbia pagato tutti i tuoi trimestri e che tu abbia l'età legale per pagare la pensione. Tuttavia, alcuni casi potrebbero costituire eccezioni a questa regola. Stiamo parlando specificamente di compensi legati al duro lavoro, alle lunghe carriere e alla disabilità.

Secondo: Il lavoratore deve prendere l'iniziativa di redigere la domanda di pensione di base e complementare. Cioè non può chiedere il pensionamento su richiesta del suo datore di lavoro. Se il futuro pensionato è costretto a chiedere le ferie per volontà del suo datore di lavoro, non avrà diritto al bonus di uscita, bensì all'indennità pensionistica prevista. Va notato che in alcuni casi la società può stipulare determinati accordi che potrebbero essere più vantaggiosi per il dipendente. In questo caso tale indennità sarà pari al premio di fine servizio previsto dalla legge.

L’anzianità è un fattore importante per ricevere il bonus pensionistico

Terzo, per poter beneficiare del bonus è necessario avere almeno 10 anni di anzianità all’interno dell’azienda. La prima è anche una condizione che aumenta o diminuisce l'importo di tale risarcimento.

Nel dettaglio, da 10 a meno di 15 anni, l'importo dell'indennità equivale ad almeno 15 giornate di retribuzione. Dai 15 ai meno di 20 anni l’importo equivale ad una mensilità. Quanto ai dipendenti con anzianità compresa tra 20 e meno di 30 anni, ricevono l’equivalente di un mese e mezzo di stipendio. Si segnala inoltre che gli artigiani ed i commercianti convenzionati con la Cassa Previdenza Lavoro Autonomo sono soggetti ad un diverso sistema di indennità di fine rapporto.

READ  Wall Street salva la situazione e termina - 24/01/2022 alle 22:57