Luglio 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Cambiamento climatico: l’UE pubblica un pacchetto ambizioso a causa del raffreddamento dei combustibili fossili

L’insieme delle azioni sembra cambiare in termini di singolo campo commerciale più grande del mondo. Tocca ogni aspetto dell’attività economica, dal modo in cui i cittadini riscaldano le loro case e viaggiano, all’aumento totale delle pratiche di produzione.

L’Unione europea ha dichiarato in una legge il mese scorso che mira a ridurre le emissioni del 55% entro il 2030, rispetto ai livelli del 1990, ma mercoledì ha pubblicato un piano di aggressione in 10 fasi intitolato “Applicabile a 55”, che è un progetto su come raggiungere questo obiettivo.

Mercoledì, in una conferenza stampa a Bruxelles, la presidente della Commissione Ue, Ursula van der Leyen, ha affermato che l’Europa è diventata il primo continente ad avere un'”architettura completa” che soddisfi le sue aspirazioni climatiche.

“Abbiamo una destinazione, ma ora presentiamo una mappa del percorso di come ci arriveremo”, ha detto.

“Ad esempio, sappiamo che la nostra attuale economia dei combustibili fossili ha raggiunto i suoi limiti. E sappiamo che dobbiamo passare a un nuovo modello alimentato dall’innovazione che abbia un’energia più pulita che si sta muovendo verso un’economia circolare”.

Sebbene il pacchetto sia audace, gli attivisti per il clima hanno criticato il fatto che il 55% dell’obiettivo non sia sufficiente per prevenire il riscaldamento globale di 1,5 gradi Celsius rispetto ai livelli preindustriali, che secondo gli scienziati è necessario per prevenire i gravi impatti del cambiamento climatico.

L’UE rappresenta l’8% delle emissioni mondiali di carbonio dai combustibili fossili. L’aumento delle temperature richiederà un’azione decisa da parte dei due maggiori emettitori di carbonio del mondo, compresi gli Stati Uniti e la Cina.

È improbabile che il piano venga attuato nel modo in cui Van der Leyen e i suoi colleghi commissari immaginavano. In primo luogo, deve passare attraverso l’intero processo legislativo dell’UE, che può richiedere mesi, persino anni. Dovrebbe essere letto, modificato e approvato sia dal Parlamento dell’UE che dal Consiglio dell’UE, il forum in cui i leader eletti di ciascuno Stato membro discutono di tali questioni.

READ  Lordstown Motors concorda sul fatto che gli ordini di camion elettrici non sono "obblighi di acquisto fissi"

Cos’altro c’è sulla carta stradale?

I progetti che faranno parte del più ampio accordo verde di Van der Leyne, il progetto principale dell’agenda 2019-2024 della sua commissione, assumono obiettivi specifici attraverso i trasporti, sia personali che commerciali.

Von der Leyen ha annunciato che non produrrà auto con motori a combustione fino al primo volume entro il 2035. Saranno fornite concessioni finanziarie ai paesi che stanno sostituendo i combustibili convenzionali come alternativa permanente al trasporto aereo e marittimo.

Il limite di carbonio proposto, a seconda dell’impronta di carbonio, imporrà tariffe su alcuni prodotti fabbricati al di fuori del blocco, che saranno soggetti agli stessi standard dei prodotti fabbricati all’interno dell’UE.

I piani sono incoraggiare le aziende dell’UE a importare prodotti più economici da luoghi con standard ambientali inferiori. Nel processo iniziale, i settori interessati includono cemento, ferro e acciaio, alluminio, compost e, principalmente, elettricità.

L’aliquota minima per la benzina e i carburanti sarà notevolmente aumentata dall’imposta sul cherosene.

Un altro pilastro chiave del pacchetto di mercoledì è la riduzione del tetto nell’Organizzazione europea del commercio (ETS), il primo e più grande mercato del carbonio al mondo.

Creato nel 2005, ETS opera ponendo un tetto alle società di emissioni di carbonio all’interno dell’UE che sono autorizzate a produrre ogni anno. Se una società va, viene multata. Possono acquistare “pagamenti” da altri su ETS ed eseguire pagamenti inutilizzati. Nel tempo, il tetto fissato da ETS sta diminuendo in tutto il mercato del carbonio.

Van der Leyen, che ha presentato il pacchetto, ha affermato che le misure, che “costeranno 500 miliardi di dollari solo a livello europeo”, creerebbero un “incentivo” finanziario per il settore privato e soddisferebbero l’ambizione generale dell’UE.

READ  Dettagli della nuova applicazione GitHub sul motivo per cui il tuo computer potrebbe non aggiornarsi a Windows 11

È realistico?

È probabile che ci sia un respingimento contro una serie di progetti all’interno dell’UE. Funzionari dell’UE hanno detto alla CNN che l’accettazione da parte dei commissari della proposta di Van der Leyen mercoledì è stata una lotta per il college.

Alcuni Stati membri sono più poveri di altri, il che significa che la transizione verso gli obiettivi di Bruxelles è difficile, mentre altri Stati membri hanno economie strutturate in industrie che, per loro stessa natura, generano elevate emissioni.

Questo sarà politicamente difficile perché gli Stati membri sono attualmente divisi su una serie di questioni paneuropee – dallo stato di diritto ai diritti umani – e useranno questo dibattito sui cambiamenti climatici come sostituto di altri ranghi.

Gli ambasciatori dell’UE si aspettano l’opposizione alla CNN da paesi come Polonia e Ungheria, che sono attualmente coinvolti con la Commissione europea, ma anche da paesi ricchi e potenti come la Germania, che ha una storia mista di cambiamenti climatici a causa della sua grande base manifatturiera.

Ma molti parlamentari europei pensano che questi piani non siano sufficienti. Se il consiglio rimuoverà il discorso di apertura di Van der Leyen per placare gli stati membri dell’opposizione, è probabile che l’opposizione parlamentare cresca.

“I piani presentati dalla commissione rinviano l’azione per il clima più severa al 2030”, ha affermato Michael M மைs, un eurodeputato tedesco che siede nel Comitato verde del Parlamento.

“Secondo il loro piano, i pagamenti gratuiti all’industria termineranno solo nel 2036, la tassa sul cherosene sarà applicabile solo entro il 2030 e il motore a combustione interna sarà gradualmente eliminato entro il 2035. Sebbene sia tecnicamente ed economicamente possibile attuare queste politiche prima , in questa forma, Green limiterà il riscaldamento globale a 1,5 canali. L’accordo non sarà sufficiente “, ha affermato.

READ  Taiwan ottiene finalmente vaccini governativi biotecnologici sotto contratto per oltre 350 milioni di bi

Dall’altra parte del dibattito, deputati come Guner Beck, che rappresenta la più grande opposizione nazionalista di destra alternativa a Fur Deutschland (AFT) della Germania, affermano di non negare la necessità di affrontare il cambiamento climatico a livello globale. La posizione dell’UE potrebbe avere conseguenze negative.

“Anche se l’UE diventa carbon neutral, altri paesi in via di sviluppo aumenteranno rapidamente le loro emissioni. Ciò che fa è peggiorare la competitività delle aziende dell’UE e influenzare ulteriormente la ripresa economica dell’UE”, ha affermato.

Se i negoziati si trascinano per anni, Van der Leyne e i suoi alleati non dovrebbero nemmeno essere lì a vederli perché il loro mandato scade nel novembre 2024.

Sebbene il cambiamento climatico non si discosti mai dall’agenda dell’UE, è probabile che la composizione politica di tale alleanza cambierà drasticamente in quel momento. Germania e Francia hanno elezioni che potrebbero scuotere entrambi i paesi entro il prossimo anno e, all’indomani dell’epidemia, la direzione politica per il futuro dell’UE è incerta.