Luglio 24, 2021

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Boris Johnson prevede di rimuovere le regole di blocco dell’Inghilterra nel grande gioco Covid-19-19

Johnson avrebbe dovuto annunciare modifiche alle regole in una conferenza stampa lunedì pomeriggio, come distanza sociale, mascherine e lavoro da casa. Il virus Covit-19 “dovrebbe ribadire al Primo Ministro che diventerà virale, stiamo già imparando a vivere come l’influenza”, ha detto domenica Downing Street.

La mossa fa parte di una tabella di marcia del governo che è stata ritardata fino al 19 luglio del mese scorso. Una decisione finale su quello che sarà chiamato “Giorno dell’Indipendenza” sarà presa entro una settimana a seguito di una revisione degli ultimi dati.

Secondo le statistiche del governo, circa l’86% degli adulti nel Regno Unito ha ricevuto la prima dose del vaccino Covit-19 e oltre il 63% ha ricevuto la seconda dose. Domenica, nel Regno Unito sono stati segnalati 24.248 nuovi casi e 15 decessi correlati al virus corona.

Le attuali restrizioni includono il mantenimento delle distanze “più di un metro”, l’uso di maschere per il viso sui mezzi pubblici e negli spazi pubblici chiusi, la limitazione del numero di partecipanti a matrimoni e funerali, la continua chiusura dei locali notturni e la scansione di caffè e ristoranti

“Una scelta personale”

Questi piani significano un passaggio significativo da governo a governo e a un nuovo segretario alla salute del Regno Unito Sajid Javed Ha anche identificato che vuole facilitare i controlli del virus corona.

“Siamo sulla buona strada per il 19 luglio. Dobbiamo essere onesti con le persone sul fatto che non possiamo sbarazzarci di Govt”, ha scritto Javid in un articolo sul Mail di domenica questo fine settimana.

“Dobbiamo anche chiarire che i casi aumenteranno in modo significativo. So che molte persone diffideranno dall’allentare le restrizioni – è perfettamente comprensibile. Ma qualsiasi data che scegliamo non sarà priva di rischi, quindi dobbiamo prendere una visione più ampia e visione più coerente. Dobbiamo imparare – abbiamo già l’influenza “.

Un altro legislatore anziano ha detto che domenica sarebbe stata una delle maschere “Scelta personale” nel Regno Unito Una volta allentate le restrizioni.

“Non mi piace particolarmente indossare maschere e non credo che molte persone sarebbero felici di farlo”, ha detto a Sky News il ministro degli Interni Robert Genrik. “Ci stiamo muovendo verso un punto in cui sarà una questione di scelta personale, quindi alcuni membri della comunità vorranno farlo per ragioni perfettamente ragionevoli, ma questo sarà un periodo di tempo diverso per noi privati ​​cittadini per esprimere questi giudizi piuttosto che quello che il governo ti dirà.”

READ  Di seguito sono riportate le statue dei generali confederati a Charlottesville, in Virginia

Ma poiché la nuova ondata di infezioni continua a crescere, c’è una crescente preoccupazione tra gli operatori sanitari sull’impatto dell’attenuazione delle infezioni.

Deepti Kurtasani, epidemiologo e docente presso la Queen Mary University di Londra, ha affermato che la decisione del governo di procedere con l’apertura del Regno Unito “non è sorprendente” e non solo esporrà molti alla “lunga baia”, ma eserciterà anche una pressione significativa sugli ospedali. . ”

“Il governo continua a ignorare la consultazione e dà la priorità ai guadagni economici a breve termine”, ha detto Kurtasani alla CNN. “Anche ai ritmi attuali, siamo nei guai e sempre più aperture aumentano notevolmente tali rischi. Non solo sto dicendo che dovremmo smettere di aprire sempre di più fino a quando non saranno vaccinate più persone, ma l’ondata attuale”.

Persone sconosciute & # 39;  Diverse fabbriche, & # 39;  Lo specialista in malattie infettive dice

Gurdasani ha descritto il piano del governo come “molto immorale” e pericoloso, dicendo: “Sappiamo che la covit lunga è comune tra le persone giovani e sane”.

“Non è l’influenza, come suggerisce Sajid Javed”, ha detto Kurtasani. “Per favore, dimmi quando l’influenza ha portato all’incapacità di 400.000 persone in un periodo di 16 mesi … Quando abbiamo vaccini sicuri ed efficaci, perché vogliamo esporre la nostra popolazione all’immunità di gregge attraverso infezioni naturali? Verrà somministrato a loro nelle prossime settimane”.

Kurtasani ha esortato il governo ad adottare politiche migliori come l’uso continuato di maschere e gli investimenti nella ventilazione nelle scuole e nei luoghi di lavoro, consentendo al contempo una maggiore protezione dai vaccini prima di aumentare le misure.

Evidenziare le misure di sicurezza mentre il Paese esce dai blocchi di controllo è un approccio ripreso dalla British Medical Association (PMA), che esorta il governo a non “buttare via i progressi” e a mantenere determinati sistemi target per controllare la diffusione di Covit-19. 19 luglio.

READ  La Southern Baptist Conference elegge Ed Lytton come nuovo presidente

Il presidente del Consiglio della BMA, il dottor Chand Nagpal, ha dichiarato in una dichiarazione che “non ha senso rimuovere completamente le restrizioni entro due settimane” e ha invitato i ministri a non affrettarsi a rispettare la scadenza autoimposta.

“Abbiamo fatto grandi progressi sia nella campagna di vaccinazione che nell’azione personale delle persone in tutto il paese negli ultimi 18 mesi e il governo non dovrebbe buttarlo via in questo momento cruciale”, ha affermato.

Sebbene il numero di ricoveri ospedalieri non sia così elevato come con i picchi precedenti, l’estensione del raggio d’azione della comunità “fornisce terreno fertile per lo sviluppo di nuove varietà resistenti ai vaccini”, ha affermato Nagpal.

Ha detto che ci sono prove che una persona su 10 soffre degli effetti a lungo termine del gozzo e che è solo leggermente infetta e che 2 milioni di persone nel Regno Unito vivono con sintomi cronici.

“Questi fattori potrebbero avere gravi conseguenze per il SSN e i gruppi di sanità pubblica, nonché per le imprese, l’istruzione e la comunità in generale, quindi prevenire la diffusione del virus nella comunità con misure gestibili e mirate continue dovrebbe essere una priorità in questo momento”, ha aggiunto. ha detto Nagpal.

“Sollevi dal governo”

Stephen Griffin, professore associato presso la School of Medicine dell’Università di Leeds, ha affermato in un rapporto al Media Centre for Science (SMC) del Regno Unito che i vaccini forniscono un “percorso chiaro” dall’infezione.

Tuttavia, ha aggiunto che “l’impazienza con cui vengono allentate le restrizioni potrebbe aumentare notevolmente il numero di epidemie che vediamo a causa della variazione del delta, causando così danni inutili su questa strada”.

READ  Bill Cosby è stato rilasciato dal carcere dopo che un tribunale ha ribaltato un'accusa di violenza sessuale

Griffin ha aggiunto che il piano di Johnson di trasferire efficacemente la responsabilità delle operazioni di sicurezza dal governo agli individui “significa cedere la responsabilità al governo”.

La Gran Bretagna crede che la variante delta possa essere vaccinata.  Il mondo non è così sicuro

Ma non tutti gli esperti medici sono d’accordo, mentre altri sostengono che la rimozione di tutte le restrizioni sia obbligatoria.

Paul Hunter, professore di medicina all’Università dell’East Anglia, ha affermato nello stesso rapporto dell’SMC che “c’è un consenso generale sul fatto che il governo non si dimetterà mai” e che la deregolamentazione in estate – quando le scuole finiscono – è la mossa giusta.

“Sebbene i numeri dei casi stiano attualmente aumentando molto rapidamente, potrebbe essere il risultato delle celebrazioni intorno all’euro [soccer tournament], penso ancora che sia più sicuro rimuovere le restrizioni ora che in autunno. Il carico di malattia associato a un grande picco in estate è inferiore a uno in inverno “, ha affermato.

“Naturalmente abbiamo visto emergere nuove complicazioni durante questa epidemia, quindi nessuno può dire con certezza quali saranno le sfide nei prossimi mesi, ma raggiungeremo un equilibrio con questo virus poiché abbiamo tutte le altre infezioni respiratorie locali. “