Maggio 30, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Benjamin Netanyahu viene molestato dalle famiglie di ostaggi durante il suo discorso davanti al parlamento israeliano

Benjamin Netanyahu viene molestato dalle famiglie di ostaggi durante il suo discorso davanti al parlamento israeliano

Questo live streaming è terminato.

Lunedì 25 dicembre, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è stato molestato durante un discorso in Parlamento dalle famiglie degli ostaggi tenuti nella Striscia di Gaza dall'inizio della guerra contro Hamas, 80 anni fa. “adesso adesso!”I parenti degli ostaggi hanno applaudito in diversi momenti del discorso quando il Primo Ministro ha annunciato che le forze israeliane avevano bisogno di loro “Più tempo” Per liberarli continuando le loro operazioni nei territori palestinesi. Una tregua durata una settimana, terminata il 1° dicembre, ha consentito il rilascio di 105 ostaggi, di cui 80 in cambio del rilascio di 240 palestinesi detenuti nelle carceri israeliane, ma a Gaza rimangono 129 ostaggi.

Benjamin Netanyahu annuncia “l’intensificazione dei combattimenti”. Il primo ministro israeliano ha annunciato che lunedì avrebbe visitato Gaza e ha promesso UN “Intensificazione” Lotta nei territori palestinesi contro Hamas. Ha aggiunto: “Non ci fermeremo. Continuiamo a combattere e intensificheremo i combattimenti nei prossimi giorni. Sarà una lunga guerra che non finirà presto”.Lo ha annunciato davanti ai membri eletti del suo partito Likud, secondo il comunicato stampa di quest’ultimo.

Il Papa mette in guardia sulle condizioni dei palestinesi nella Striscia di Gaza. “Chiedo la fine delle operazioni militari e delle loro orribili conseguenze in termini di vittime civili innocenti, e che la disperata situazione umanitaria venga affrontata consentendo l’accesso umanitario”.Lo ha detto Papa Francesco nel suo discorso La città e il mondo (“nella città [de Rome] E al mondo”), Lunedi. “Gli occhi e il cuore dei cristiani di tutto il mondo sono rivolti a Betlemme, dove oggi regnano il dolore e il silenzio”.In riferimento alla città natale di Gesù Cristo secondo la tradizione cristiana, che oggi si trova nella Cisgiordania occupata.

READ  Kiev afferma che la Russia ha distrutto una centrale elettrica a Kherson prima di ritirarsi

• Il bilancio delle vittime continua a salire nella Striscia di Gaza. Secondo un rapporto pubblicato dal Ministero della Salute del movimento Hamas, un attentato ha ucciso 12 persone vicino alla cittadina di Zawaida, nella Striscia centrale palestinese, lunedì mattina di Natale. Ha aggiunto che un'esplosione è avvenuta nella notte a Khan Yunis (sud), uccidendo almeno 18 persone. Secondo la stessa fonte, le operazioni militari israeliane nella Striscia di Gaza hanno provocato 20.674 morti e più di 54.536 feriti dall’inizio della guerra, il 7 ottobre.

Più di 15 soldati israeliani sono stati uccisi in tre giorni. Da parte israeliana, negli ultimi tre giorni sono stati uccisi più di quindici soldati. Lunedì mattina l'esercito ha annunciato l'uccisione di altri due soldati, portando a 156 il numero delle vittime da quando le sue forze hanno operato sul terreno a Gaza. “Stiamo pagando un prezzo molto alto per la guerra, ma non abbiamo altra scelta che continuare a combattere”.Lo ha confermato domenica il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. “Siamo di fronte a dei mostri”È quanto ha sottolineato nel messaggio natalizio rivolto ai cristiani di tutto il mondo.