Marzo 1, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Alcol e solitudine… Uno studio elenca 15 fattori che aumentano il rischio di demenza precoce

Alcol e solitudine… Uno studio elenca 15 fattori che aumentano il rischio di demenza precoce

Un ampio studio britannico ha identificato 15 fattori associati ad un aumento del rischio di demenza ad esordio precoce.

Uno studio “innovativo” segna l’inizio di una “nuova era” nella prevenzione della demenza. I ricercatori britannici hanno pubblicato uno studio martedì 26 dicembre sulla rivista Collettore di nervi Che identifica 15 fattori medici e sociali che aumentano il rischio di sviluppare demenza precoce.

Gli scienziati hanno lavorato per la prima volta su un database di 350.000 persone di età inferiore ai 65 anni. Fino ad allora, c’era sostegno per cambiamenti nello stile di vita per prevenire il declino cognitivo negli anziani, come mangiare più sano o fare esercizio fisico regolarmente.

“Il nostro studio ha identificato 15 fattori legati allo stile di vita e alla salute associati alla comparsa di demenza a esordio precoce”, hanno detto i ricercatori rivelando i risultati.

L'importanza della salute mentale

Tra questi fattori, alcuni sono sociodemografici: basso livello di istruzione o status socioeconomico. Altri riguardano abitudini o salute mentale come il mancato consumo di alcol, i disturbi legati all’uso di alcol, l’isolamento sociale e la depressione.

Fattori medici possono anche aumentare il rischio di demenza precoce: carenza di vitamina D, diminuzione della forza di presa, perdita dell’udito, ipotensione ortostatica, ictus, diabete, malattie cardiache, bassi livelli di proteina C-reattiva e trasporto dell’allele E4 della lipoproteina 2.

Secondo Janice Ranson, ricercatrice capo dell’Università di Exeter, questo studio “apre nuovi orizzonti identificando la possibilità di ridurre il rischio di demenza a esordio precoce”. “Crediamo che questo possa essere l'inizio di una nuova era negli interventi volti a ridurre i nuovi casi di questa malattia”, ha detto al forum. custode.

READ  Questo film ha uno dei finali più agghiaccianti nella storia della fantascienza

I ricercatori hanno dichiarato che “un’ulteriore esplorazione di questi fattori di rischio” era “necessaria per identificare i potenziali meccanismi sottostanti” mentre erano lieti di identificare questi 15 fattori che potrebbero essere “facilmente incorporati nelle iniziative esistenti di prevenzione della demenza”.

I più letti