Giugno 14, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Airbus continua ad andare avanti ma perde redditività

Airbus continua ad andare avanti ma perde redditività

L’anno scorso Airbus non è riuscita a raggiungere i suoi obiettivi annuali e non c’è dubbio che lo farà anche quest’anno. Nonostante il contesto ancora complesso, il produttore di aerei continua la sua costante traiettoria ascendente. Se c’è ancora un grande passo da compiere nell’ultimo trimestre, Guillaume Faury, amministratore delegato del gruppo, non ha intenzione di abbassare le sue ambizioni.

“La domanda per i nostri aerei commerciali è molto forte e il mercato degli aerei wide-body continua a riprendersi. Ci aspettiamo che la catena di fornitura rimanga impegnativa mentre andiamo avanti con l’aumento della produzione. In questo contesto, manteniamo le nostre prospettive per l’intero anno.Lo ha annunciato il presidente del gruppo Airbus.

A tutta velocità, Airbus ha iniziato a lavorare attorno a Guillaume Faury e Christian Scherer

In ascesa al potere dalla primavera

Infatti, Airbus ha consegnato 172 aerei commerciali tra luglio e settembre. Questo porta a 488 dispositivi nei primi nove mesi dell’anno, con un incremento del 12% rispetto all’anno precedente nello stesso periodo. La prova della complessità di questa intensificazione è il fatto che alla fine del primo trimestre del 2023 Airbus era indietro del 10% rispetto allo stesso periodo del 2022. Il produttore di aeromobili è poi riuscito a ribaltare la situazione registrando aumenti record del 22%. Il secondo e il terzo trimestre.

Per il quarto ed ultimo trimestre, attualmente in corso, Airbus segue la stessa tendenza. Ha consegnato 71 aerei in ottobre, con un incremento del 18% rispetto a ottobre 2022. Pertanto, il produttore di aerei ha ancora 161 aerei da consegnare a novembre e dicembre per raggiungere l’obiettivo di consegnare 720 aerei commerciali quest’anno. Questo gradino è ancora elevato, ma non è impossibile superarlo, vista la consueta accelerazione delle consegne negli ultimi mesi dell’anno. Nel 2022, il produttore ha consegnato ai propri clienti 164 aerei negli ultimi due mesi dell’anno. Questo è il punteggio, calcolato sulla più vicina delle tre macchine, che dovrà ottenere quest’anno.

READ  I francesi consumano sempre più vino di tanto in tanto

Produzione di aerei: Safran vicino ad un accordo con Airbus e Boeing per il 2025

2026 all’orizzonte

Anche Airbus ha confermato i suoi obiettivi per i prossimi anni. Per la famiglia A320 NEO, il produttore lo indica “Progredendo bene” Circa 75 aeromobili al mese nel 2026, oltre a circa 14 aeromobili per la famiglia A220. Per quanto riguarda gli aerei a lungo raggio, Airbus punta a produrre 4 aeromobili A330 NEO al mese a partire dal prossimo anno e soprattutto 10 aeromobili A350 al mese nel 2026.

Nel frattempo, Airbus ha quasi raddoppiato i suoi ordini nei primi nove mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2022. Ha venduto 1.241 aerei. Ciò gli consente di incrementare il suo portafoglio ordini che non si è mai avvicinato al superamento della soglia degli 8.000 aerei con 7.992 unità.

La situazione è stata un po’ più complicata per gli elicotteri, con ordini in calo di oltre il 22% rispetto allo scorso anno, con 191 velivoli venduti nei primi nove mesi dell’anno. Nel frattempo, Airbus Helicopters ha aumentato la propria produzione del 2% con 197 aerei consegnati. Da qui una leggera debolezza nel portafoglio ordini. Per quanto riguarda Airbus Defence and Space, la situazione è opposta con un aumento degli ordini del 6%, raggiungendo gli 8,5 miliardi di euro, soprattutto con il rinnovo del contratto di supporto in servizio per la flotta tedesca di A400M. Ma anche il fatturato della divisione è sceso del 6% a 7,1 miliardi di euro.

MRTT Francia: Airbus Defence si aggiudica un contratto del valore di 1,2 miliardi di euro

READ  un premier rapport défavorable de l'autorité de la concurrence, mais les chaînes maintiennent leur projet

Bassa redditività

Tuttavia, questa corsa al ritmo ha avuto un impatto sui risultati finanziari di Airbus, anche se sono rimasti ampiamente positivi. L’aumento degli investimenti industriali e in ricerca e sviluppo ha avuto un impatto sul free cash flow, diviso per tre rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Si tratta quindi di 718 milioni di euro. Ne risulta una posizione finanziaria netta di 8,3 miliardi di euro, in calo di poco più di 1 miliardo di euro rispetto alla posizione di fine 2022.

Logicamente, l’aumento delle consegne spingerà il volume delle vendite a 42,6 miliardi di euro, con un incremento del 12%. Airbus dichiara un utile operativo rettificato (Ebit rettificato) di 3,6 miliardi di euro, in leggero aumento rispetto al 2022.

Ma la verità è che il suo utile operativo dichiarato nei suoi conti (Ebit riportato) ammonta a soli 2,7 miliardi di euro, in calo del 25%. Questa discrepanza tra i risultati rivisti e quelli annunciati deriva principalmente dai ritardi nei pagamenti anticipati (depositi versati dalle aziende) e dalla rivalutazione del bilancio, il cui impatto ha continuato a crescere nel corso dell’anno fino a raggiungere alla fine più di 800 milioni di euro. dell’anno. Settembre.

Elicotteri Airbus: doppia fine o niente fino al 2023

Aereo commerciale danneggiato

Ecco perché la divisione aerei commerciali ha registrato un calo dei propri profitti operativi. Questo è aumentato di almeno il 29% a 2,3 miliardi di euro. Il margine operativo è quindi diminuito di circa 5 punti attestandosi al 7,3%. Sulla base dei dati rivisti, questa percentuale è rimasta superiore al 10%. Migliora invece la performance degli altri due dipartimenti. Airbus Helicopters ha riportato un utile operativo dell’8% a 410 milioni di euro, con un margine dell’8,8%. Da parte sua, Airbus Defence and Space Company ha ridotto le perdite, che ora ammontano a soli tre milioni di euro, rispetto ai 64 milioni dell’anno scorso.

READ  Bain Capital considera l'investimento azionario nel business benefit e premi di Sodexo - 17/01/2022 21:54

Questa tendenza si riflette in misura minore sull’utile netto, anche se resta ampiamente positivo. L’utile netto dichiarato ammonta a 2,3 miliardi di euro, in calo del 9% rispetto alla performance 2022 dello stesso periodo.

Tutto ciò non ha impedito a Guillaume Faury di confermare i suoi obiettivi finanziari per l’anno. Vale a dire, un utile operativo rettificato di 6 miliardi di euro, più il free cash flow prima di fusioni e acquisizioni e finanziamenti alla clientela di 3 miliardi di euro (ovvero 1 miliardo di euro dopo nove mesi).