Febbraio 6, 2023

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Ad Ischia è stato dichiarato lo stato di emergenza in seguito alla devastante frana

Domenica 27 novembre il governo italiano ha dichiarato lo stato di emergenza sull’isola di Ischia, nel Golfo di Napoli. È stato colpito da una frana il giorno precedente. Ha ucciso sette persone e lasciato cinque dispersi, secondo l’ultima dichiarazione ufficiale, secondo Claudio Palomba, il sindaco di Napoli.

E’ stato rilasciato anche un pacchetto di emergenza da 2 milioni di euro dopo una riunione straordinaria del governo, che il ministro della Protezione Civile Nello Musumesi ha ritenuto necessario per dichiarare lo stato di emergenza.

Lo stato di emergenza viene spesso dichiarato nella penisola a seguito di terremoti, eruzioni vulcaniche o maltempo, in quanto fornisce un processo rapido per mobilitare fondi e risorse, tra cui protezione civile, interventi di emergenza o creazione di strutture di accoglienza.

Casamicciola Terme, località termale invernale di 8.000 abitanti sull’isola di Ischia, è stata colpita da un terremoto nel 2017 che ha ucciso due persone. Fu completamente distrutto da un fortissimo terremoto alla fine del XIX secolo.e secolo

leggi di più: L’articolo è riservato ai nostri abbonati Una terribile frana si è verificata sull’isola italiana di Ischia

Balletto di scavo

27 novembre 2022 a Casamicciola Terme sull'isola italiana di Ischia.

Sul posto, oltre duecento membri della Protezione civile e delle forze dell’ordine sono alla ricerca di una decina di dispersi, mentre centinaia di volontari sono impegnati a pulire le strade del piccolo centro, ricoperte di fango fino alle ginocchia. Un balletto di scavatori che cercano di liberare l’accesso a case, auto e negozi, ovunque si vedono i resti di auto e autobus travolti dalle frane.

“Quando le persone scompaiono sotto la montagna, ci fa male. Qui è un’isola, e anche se non ci conosciamo tutti, è quasi così, almeno a prima vista».Lo ha annunciato sul posto ad Agence France-Presse (AFP) Salvatore Lorini, che vive a Ischia, dove è nato quarantacinque anni fa. “È crollata la montagna, sono stati distrutti negozi, auto, alberghi, è successo già nove anni fa. Ora sto pulendo il negozio di mia suocera”Lui ha spiegato.

READ  Il fallimento dei colloqui OPEC+ minaccia la solidarietà e potrebbe portare a prezzi del petrolio più deboli

Questa deriva era dovuta alla mancanza di manutenzione e prevenzione. “Natura essendo natura, c’è stato un terremoto, ma un piccolo deterrente” Avrebbe potuto salvare delle vite, sig. Secondo Lorini, vorrebbe vedere l’installazione di un sistema simile a delle boe che avvertano dell’arrivo di uno tsunami e gli permettano di capire quando la terra si muove.

Costruzioni illegali

“Devo essere sincero, se potessi lascerei Casamichiola, perché anche se la mia casa non fosse stata colpita dal terremoto o dall’alluvione, sarebbe difficile viverci ora”.All’AFP Iacono Maria, 64 anni, ha detto di aver raccontato gli ultimi avvenimenti “Cuore spezzato”.

“Esprimo il mio sostegno alla popolazione dell’isola d’Ischia colpita dalle alluvioni. Prego per le vittime, le vittime e tutti coloro che sono coinvolti nel soccorso.Papa Francesco ha annunciato il suo ruolo dopo la preghiera dell’Angelus.

“In Issia, l’urbanizzazione ha colpito l’intero paesaggio e ha causato scompiglio”Lo ha detto l’agenzia di stampa italiana AGI Tommaso Moramarco, direttore dell’Istituto di ricerca sulla sicurezza geo-idrologica.

“Quando l’isola è entrata nell’era del turismo di massa, lo sviluppo delle infrastrutture è stato esponenziale, soffocando tutti gli elementi naturali del territorio e ricoprendoli tutti di cemento”E condannato nelle pagine del geografo Mario Dosi StampaRicordiamo che a Ischia ci sono decine di migliaia di costruzioni irregolari.

Il mondo con AFP