Aprile 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

6 Nazioni – 20 Anni – Grande delusione per gli Azzurri che perdono contro l'Italia

6 Nazioni – 20 Anni – Grande delusione per gli Azzurri che perdono contro l'Italia

La Francia Under 20 ha subito la seconda delusione in questo torneo perdendo contro l'Italia (23-20). I Bleuets erano più dominanti nelle mischie chiuse.

Al termine di un inizio perfetto, gli italiani hanno vinto la partita (20-23) per la prima volta in Francia. Nonostante i periodi di dominio, la mischia fu soprattutto un successo contro i Blues più ribelli.

Prima lunga linea di possesso palla. Un corpo a corpo disastroso. L’Italia sta già dando il tono. Al 5', i transalpini segnano la loro prima meta (5a, 0-5) grazie al mediano di mischia, Lorenzo Casilio. E dare un’idea chiara di come sarà la loro serata. Guerra e realismo.

8 rigori nel primo periodo

Nel primo tempo sono stati loro a dettare il gioco: contando su una mischia dominante, Marcos su Francisco Calorini, gli ospiti hanno preso la palla. Contro di loro, i giovani francesi commettono errori (8 rigori nel primo periodo) e devono la loro sopravvivenza solo alla loro generosità difensiva. Per altri, il successo è silenzioso. Ma i rari possedimenti di Ball suggeriscono cose buone. Le bleuet hanno le formiche ai piedi e adorano prendere la palla. Nella seconda serie offensiva della serata, Zamora va in meta dopo una bella spinta dietro la sua mischia (19esimo, 8-8).

Dopo questa bella ispirazione, gli uomini di Sebastien Calvette sono stati presto sopraffatti dalla loro mancanza di disciplina. Incapaci di uscire dal campo, hanno concesso una seconda meta, alla potente ala Marco Scalabri (24esimo, 8-13). Ha firmato il suo terzo in tre partite del torneo. Nell'intervallo è l'Italia a dominare la discussione, di fronte alla Francia che ha perso palla.

READ  I paesi del Du Sert de l'Italie au chevet des rifugiés

La rivolta dei Bluet

Ma tutto cambia quando torni dallo spogliatoio. Il possesso si inverte e, nonostante concedano subito un nuovo rigore (43esimo, 8-16), i tre volte campioni del mondo mostrano un volto diverso. I cambi in prima linea ti permettono di prenderti una pausa dalla mischia. Dietro il lavoro dei grandi, lasciano parlare i piedi da tre quarti. Maxim Granel taglia il traguardo dopo un bel tentativo del suo centro Robin Dakola (44esimo, 13-16). Segnano.

Questa volta, tutto qui, metteranno la seconda marcia e segneranno. Lo suggerisce anche il cartellino giallo assegnato al centro Usap Nicola Bozzo. Il tricolore domina, tiene palla e diverte il pubblico con un gioco vorticoso. .

Nessuna mischia, nessuna vittoria

Quando hanno la testa sott'acqua, gli italiani si sollevano. Ancora una volta, grazie per la loro mischia. Dieci minuti dopo sono a un passo dalla porta francese e cercano di forzare il destino con tutte le loro forze. Alla fine è un ultimo disperato tentativo dei suoi primi otto che fornisce un ultimo disperato tentativo Squadra Azzurra (71e, 20-23).

Invano Noah Jinson e gli altri gettarono le loro ultime forze nella battaglia. Impotente. Per l’Italia questa vittoria in Francia è stata un grande risultato. Due anni dopo aver battuto l'Inghilterra in casa, gli italiani hanno vinto ancora una volta lo scalpo di un grande giocatore. Tre volte campione del mondo.

Ulteriori informazioni continuano…