Maggio 26, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Verso prezzi del carburante inferiori a 1,50 euro al litro?

Verso prezzi del carburante inferiori a 1,50 euro al litro?

Di fronte al rincaro del prezzo del carburante, che sfiora i 2 euro al litro di benzina, l'Associazione degli automobilisti, che comprende 40 milioni di persone, ha deciso È stata lanciata una petizione per fissare il tetto massimo del carburante a 1,50 euro. L'affermazione è già stata approvata da oltre un milione di utenti dal suo lancio il 10 aprile.

Pochi giorni dopo la sua pubblicazione, la petizione di 40 milioni di automobilisti ha iniziato a raccogliere un sostegno crescente. L'associazione ha rivelato di aver già raccolto 1.038.796 firme Figaro Il 12 aprile. All’origine dell’iniziativa, “I prezzi offerti recentemente nelle stazioni di servizio non hanno precedenti e sfiorano felicemente i 2 euro al litro”.Notare gli iniziatori.

Infatti, i prezzi alle stazioni di pompaggio sono aumentati notevolmente dall’inizio dell’anno, raggiungendo 1,99 euro al litro di benzina senza piombo 98 e 1,81 euro per il diesel, eguagliando così ancora una volta i record stabiliti in Francia alla fine dello scorso anno, portando a a Il governo ha introdotto una serie di misure per alleggerire il bilancio dei francesi, in particolare indennità di inflazione, assegni sul carburante, ecc.

“In poco più di un anno il prezzo di un litro di SP95 è salito a 32 centesimi di euro, e il prezzo di un litro di gasolio è aumentato di 21 centesimi di euro. Rispetto al consumo medio annuo di un automobilista, ciò corrisponde a un costo aggiuntivo medio di poco più di 200 euro all’anno (+13,3%) per conducente., rimprovera l'associazione. Insomma, un altro ritorno al punto di partenza che mette in difficoltà i portafogli degli automobilisti.

Una revisione urgente di questa tassa, che ammonta al 60% del prezzo di un litro di carburante

L’associazione chiede ora una soluzione efficace e duratura. In questo senso lancia questo appello non solo per sfidare il governo, ma anche e soprattutto per “Incoraggiare i parlamentari eletti ad affrontare questo problema di petto e presentare proposte legislative concrete per riformare il sistema di tassazione dei carburanti stradali”.Lo spiega attraverso il documento diffuso. Per l'associazione degli automobilisti, che conta 40 milioni di persone, questa è la situazione “inaccettabile”et al “Non è più difendibile”.

Per quest'ultimo, al di là delle fluttuazioni del mercato petrolifero, il male risiedeva sicuramente nel sistema fiscale da lui imposto. “È necessaria una riforma profonda”. “Una tassa del 60% su un litro di carburante è un collo di bottiglia finanziario!” »Denuncia la petizione.

READ  Iliad voit son bénéfice bondir de plus 50% avec ses nouveaux abonnés - 22/03/2022 alle 10:28

Lui “Indispensabile” A cui lo Stato reagisce rapidamente “Riforma delle tasse sui carburanti per ridurre i prezzi ai distributori di benzina e preservare la mobilità e il potere d’acquisto delle famiglie francesi”, confermano 40 milioni di automobilisti. Ciò richiede la creazione di un sistema che garantisca ciò “I prezzi esposti alla pompa sono sempre inferiori a 1,50 €, che è un prezzo accettabile.”.