Giugno 23, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Un razzo SpaceX porta per la prima volta un russo sulla Stazione Spaziale Internazionale

Un razzo SpaceX porta per la prima volta un russo sulla Stazione Spaziale Internazionale

Due settimane fa, un americano è decollato per la Stazione Spaziale Internazionale a bordo di un razzo russo Soyuz dal Cosmodromo Da Baikonur, Kazakistan.

Articolo di

pubblicato

momento della lettura : 1 minuto.

Un missile di una compagnia americana SpaceX È decollata mercoledì 5 ottobre alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) dalla Florida negli Stati Uniti, accompagnata dalla cosmonauta russa Anna Kikina, sebbene le tensioni tra Washington e Mosca siano al culmine dall’inizio della guerra in Ucraina .

Anna Kikina, l’unica cosmonauta russa attualmente in servizio attivo, fa parte dell’equipaggio dell’Equipaggio-5, composto anche da giapponesi e due americani, tra cui Nicole Mann, che divenne la prima nata in America ad andare nello spazio. Il decollo è avvenuto mercoledì a mezzogiorno dal Kennedy Space Center in Florida (Stati Uniti). Questa è la quinta missione regolare alla Stazione Spaziale Internazionale di SpaceX per conto della NASA, ma la prima a trasportare un cittadino russo.

Due settimane fa, un americano è volato alla Stazione Spaziale Internazionale su un razzo russo Soyuz. Il programma di scambio di astronauti a lungo pianificato è continuato nonostante le forti tensioni tra i due paesi dall’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca a febbraio. Pertanto, garantire il funzionamento della Stazione Spaziale Internazionale è diventato uno dei pochissimi argomenti di cooperazione tra Stati Uniti e Russia. Il trasferimento di un cittadino di un’altra nazione lo è “Grande responsabilità”durante una conferenza stampa alla fine di settembre, Kathy Luders, Associate Administrator della NASA.

READ  Apple consentirà ai clienti di riparare da soli il proprio iPhone o Mac