Giugno 20, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Sospetti di evasione fiscale e riciclaggio: nuova ricerca in General Electric a Balfour – 29/08/2023 alle 21:50

L’edificio della fabbrica General Electric a Balfour il 29 marzo 2021 (AFP/SEBASTIEN BOZON)

La sede di Belfort della General Electric (GE) è stata oggetto di una nuova indagine martedì, otto mesi dopo le prime indagini sul colosso industriale statunitense, finito nel mirino di un’indagine per riciclaggio di denaro e frode fiscale aggravata, apprende dal management. e la Procura Generale Nazionale delle Finanze (PNF).

“Oggi, 29 agosto 2023, la General Electric Company è sottoposta ad ispezione da parte degli agenti di polizia giudiziaria”, si legge in una nota del gruppo. “GE collabora pienamente con le autorità. GE rispetta le leggi di tutti i paesi in cui opera.”

In una e-mail interna inviata al personale, il dipartimento ha specificato che erano state prese di mira due delle sue sedi, l’edificio TE05 a Balfour e l’edificio Bourne, a una quindicina di chilometri di distanza.

Gli agenti di polizia giudiziaria “visiteranno gli uffici della società, come è consuetudine nel corso delle indagini. Vi ringraziamo per aver permesso loro di condurre le loro indagini”, ha detto il gruppo ai suoi dipendenti nella e-mail interna visionata dall’AFP.

“Posso confermare che sono in corso ispezioni presso la sede della General Electric a Belfort, nell’ambito dell’indagine preliminare aperta presso il responsabile del riciclaggio di denaro e dell’evasione fiscale”, ha detto all’AFP la polizia nazionale francese.

L’edificio della General Electric a Balfour era già stato perquisito lo scorso dicembre nell’ambito della stessa indagine. Lo ha aperto il PNF a seguito di un rapporto realizzato, nel luglio 2019, da Fabien Roussel, segretario nazionale del Partito comunista francese, su “ottimizzazione sospetta e frode fiscale da parte della General Electric” in Svizzera.

READ  la giustizia française délivre un mandato d'arrêt internazionale contre l'ancien PDG de Renault

Secondo una fonte interna all’azienda, a luglio in Francia è stata perquisita l’abitazione del direttore finanziario e fiscale della GE Energy Products.

Secondo una fonte vicina al caso, l’indagine riguarda i prezzi di trasferimento del gruppo e questi flussi finanziari dalla Francia alla società madre o ad altre filiali.

La multinazionale americana avrebbe potuto far fuggire profitti per centinaia di milioni di euro verso la Svizzera e gli Stati Uniti – e soprattutto nel Delaware, noto per la sua tassazione agevolata – grazie ad un accordo finanziario che rendeva lo stabilimento di Balfour un semplice “contratto”. L’unità di produzione” o il “fornitore di servizi” delle filiali svizzere di General Electric.

Allegata all’inchiesta hanno presentato denuncia anche il Comitato Economico e Sociale (CSE) e il Consorzio Paritetico Balfour Site.

In un comunicato stampa diffuso martedì sera, il sindacato intersindacale CFE-CGC et Sud ha condannato i “meccanismi fraudolenti in atto dal 2015”, che hanno posto la “filiale francese in un deficit artificiale con enormi conseguenze economiche, sociali e conseguenze industriali”, citando “la moderazione dei salari, i bassi investimenti, la perdita di 800 posti di lavoro ridotta a 500 grazie alla lotta sindacale e alla delocalizzazione in Ungheria e India.

Il sindacato ha espresso il suo rammarico per “la volontà del governo di chiudere un occhio sull’evasione fiscale”. “In queste condizioni, l’evasione fiscale aumenta in Francia e continua a impoverire il nostro Paese”.