Febbraio 21, 2024

palermo24h

Notizie italiane in inglese – Notizie italiane oggi. Scopri gli aggiornamenti e le ultime novità in Italia all'interno del nostro sito. Aggiornamenti quotidiani dall'Italia in italiano.

Scopri 19.000 vulcani sottomarini con satelliti radar ad alta risoluzione

Scopri 19.000 vulcani sottomarini con satelliti radar ad alta risoluzione

Sono andati a cercare vulcani dallo spazio. Un team di scienziati ha deciso di utilizzare satelliti radar ad alta risoluzione per mappare le mappe sottomarine degli oceani terrestri. Hanno scoperto più di 19.000 vulcani durante questo studio.

Gli oceani… pur occupando più del 70% della superficie terrestre, sono ancora poco conosciuti e la topologia sottomarina è tutt’altro che perfettamente mappata. Fino ad ora, il sonar è stato utilizzato principalmente per mappare il fondale marino. Questa tecnologia consiste nel produrre onde sonore per rilevare ostacoli nell’acqua. Tuttavia, nonostante i migliori sforzi degli scienziati, si stima che solo un quarto del fondale marino sia stato mappato in questo modo. Innumerevoli terreni quindi si nascondono ancora sott’acqua, incontrando occasionalmente sfortunati sottomarini.

Gli scienziati dietro la scoperta di questi 19.000 nuovi vulcani hanno utilizzato una tecnica diversa. Infatti, i satelliti radar che misurano l’altezza degli oceani sono in grado di darci anche informazioni sui fondali marini. Per fare ciò, gli scienziati notano sottili differenze sulla superficie di parti degli oceani situate sopra un grande rilievo. Nel 2011 era già stato effettuato il primo censimento con questa tecnica. Ha permesso di scoprire circa 24.000 “montagne sottomarine”. Le montagne sottomarine sono montagne sottomarine formate dall’attività vulcanica.

La maglia che respira:
Indossa un potente messaggio climatico e respira a pieni polmoni il profumo di consapevolezza emanato da chi osa leggere fino in fondo il tuo messaggio. 🌍

Per condurre questo nuovo studio, gli scienziati hanno utilizzato satelliti radar ad alta risoluzione, rendendo possibile l’aggiunta di 19.000 montagne sottomarine al tavolo da pesca. Con la maggiore risoluzione, gli scienziati ritengono di poter stimare l’altezza di piccoli vulcani sottomarini con una precisione di circa 370 metri. Nella somma delle vette identificate da queste due “survey”, 27.000 montagne sottomarine devono ancora essere mappate dal sonar. ” È assolutamente incredibile David Sandwell, un geofisico marino della Scripps Institution of Oceanography che è stato coinvolto nello studio, ha dichiarato:
in un articolo scientifico.

READ  Un metodo può ricaricare le batterie e migliorare la produttività.

Capire i vertici sottomarini per capire il cambiamento climatico

I ricercatori hanno estratto i dati da diversi satelliti, tra cui il CryoSat-2 dell’Agenzia spaziale europea (ESA). Hanno scoperto di essere in grado di rilevare montagne sottomarine alte 1.100 metri, che è il limite inferiore di ciò che costituisce una “montagna sottomarina”, secondo l’articolo. Scienze. Dalla loro analisi hanno estratto un nuovo “catalogo” che elenca queste iscrizioni. È quindi il documento più completo mai creato sull’argomento. È stato pubblicato il 6 aprile sulla rivista Scienze della terra e dello spazio.

Due montagne sottomarine dal catalogo Kim-Wessel prima e dopo il posizionamento (punti di riferimento di 20 Eotvos). I punti azzurri indicano la posizione originale del monte sottomarino. I punti rossi sono i nuovi centri selezionati in base al valore massimo del gradiente di gravità verticale.

Questa informazione è preziosa per gli scienziati, perché l’esistenza di questo terreno dice molto di più di quanto potremmo pensare a prima vista. Infatti, lo studio di questi “vulcani” sottomarini fornisce una migliore comprensione delle correnti oceaniche e della tettonica a placche. Ci dà anche indizi sul cambiamento climatico: ” Sono motori che aiutano a controllare i flussi oceanici su larga scala responsabili del sequestro di grandi quantità di calore e anidride carbonica John Lowell, capo idrografo della National Geospatial-Intelligence Agency (NGA), che gestisce gli sforzi di mappatura satellitare delle forze armate statunitensi, ha dichiarato al Journal. Scienze. « Meglio capiamo com’è il fondale marino, meglio possiamo prepararci [au changement climatique] ».

Incredibili oasi di vita per molte specie, queste montagne sono affascinanti anche dal punto di vista biologico. In altre parole, molti studiosi di ogni tipo dovrebbero passare attraverso questo catalogo. ” Ci sono un sacco di cose interessanti che accadono quando hai terreno spiega L
Scienze Brian Arbeck, fisico oceanografo dell’Università del Michigan ad Ann Arbor, che non è stato coinvolto nello studio.

fonte : Scienze della terra e dello spazio